• propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

forest

Membro Junior
Proprietario Casa
PS se si farà la causa si farà nella mia città dove mio padre aveva l'ultima residenza
 

Luigi Criscuolo

Membro Storico
Proprietario Casa
PS se si farà la causa si farà nella mia città dove mio padre aveva l'ultima residenza
se tuo padre era residente nella stessa città dove risiedi sì; altrimenti dovete andare dove si è aperta la successione.
La sua teoria è simile alla mia, "vedrai che quando venderà il bene ci chiederà le firme, attendiamo tanto non costa nulla e abbiamo tutto il tempo"
interpretazione abbastanza singolare.
Se come hai scritto (ormai mi aspetto una ulteriore versione) sia tu che tuo fratello siete stati pretermessi ed il testamento è stato pubblicato con erede universale il terzo fratello, questo, se ha accettato l'eredità, non ha bisogno di chiedere la vostra firma. Chi deve alzare le chiappe siete voi.
Ma vai da un avvocato a farti spiegare tutto sei arrivato a 7 pagine di corrispondenza.
 

Luigi Criscuolo

Membro Storico
Proprietario Casa

Consulente81

Nuovo Iscritto
Professionista
Vorrei soltanto fare chiarezza in materia di capacità di redigere testamento da parte del soggetto interdetto, inabilitato ovvero semplicemente incapace di intendere e di volere, ma senza alcun riconoscimento del tribunale civile.

L'interdetto non può fare testamento

L'inabilitato può fare testamento.

L'incapace di intendere e di volere che tuttavia non è stato riconosciuto né interdetto né inabilitato ?

Colui che impugna il testamento deve dimostrare al giudice che al momento della redazione dello stesso, il testatore non era in grado di intendere e di volere.

L'onere della prova secondo la Cassazione, sentenza numero 12113 del 13 novembre 1991, ricade su colui che impugna il testamento. Non è affatto semplice dimostrare che il testatore, al momento della redazione del testamento, aveva una deficienza psichica tale da scemare la sua capacità di intendere e di volere … salvo avere conservato certificati medici aventi data antecedente alla redazione del testamento.

La seguente consulenza spiega molto bene i termini della questione:

Testamento del soggetto beneficiario dell'amministrazione di sostegno

Saluti
 

chiacchia

Membro Senior
Proprietario Casa
Resta sempre da fare quattro conti se vuoi essere aiutato devi quantificare l'eredità anche se approssimativamente, se le quote sono piccole nel senso 10.000 € lascia stare, oltre si incomincia a fare matematica
 

forest

Membro Junior
Proprietario Casa
E' tutta questione di tempi e di spese. Potrei intentare causa per far annullare il testamento, ho carte mediche in abbondanza, potrei anche impugnare e chiedere la legittima o entrambe le cose non so. Tutto dipende da costi e tempi e sopratutto dall'avvocato.
 

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Le Ultime Discussioni

Ultimi Messaggi sui Profili

Claudia85 ha scritto sul profilo di Gianco.
Scusi Gianco, cosi siamo in privato? Non vorrei allegare pubblicamente per privacy
possessore ha scritto sul profilo di Luigi Criscuolo.
Auguri di buon compleanno anche da parte mia!
Alto