1. propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

Tag (etichette):
  1. sferbon

    sferbon Membro Attivo

    Proprietario di Casa
    un saluto a tutti,
    in una situazione in cui in un immobile si abbiano 4 proprietari e 5 unità immobiliari, il tutto derivante da eredità, e non sia stato ancora costituito un condominio, quali sono i passi da fare per la costituzione del condominio e quali maggioranze sono richieste per la sua valida costituzione?
    Ringrazio fin d'ora chi potrà essermi di aiuto.
    silvano
     
  2. sarastro

    sarastro Membro Attivo

    Proprietario di Casa
    Anzitutto, la proprietà in comunione va divisa. Se non ci sono disaccordi,la divisione può essere fatta fatta con un semplice contratto di divisione che poi andrà registrato dal notaio e trascritto. La divisione deve rispettare le quote di proprietà. Nel caso che il bene non sia comodamente divisibile in natura, si potranno prevedere conguagli in denaro.
    Diviso il bene in comunione, il condominio è già nato. Per regolamentarlo, è consigliabile rivolgersi a un tecnico per la formazione delle tabelle millesimali, e firmare un regolamento di condominio. Il regolamento di condominio può essere assembleare (che regola semplicemente l'uso delle parti comuni) o contrattuale (che regola l'uso delle parti comuni, e in più dispone di alcuni dei diritti dei singoli condomini: p. es., decide la costituzione di un fondo di accantonamento, o pone un divieto di vendita delle u.i. senza l'assenso degli altri condomini, o di utilizzare il cortile come parcheggio) Assembleare: per l'approvazione basta la maggioranza semplice; contrattuale: serve l'unanimità. Visto che siete 4 proprietari, non è necessaria la nomina di un amministratore di condominio. Potete gestire il condominio in forma assembleare. E' consigliabile aprire un C/C intestato al condominio per tutte le movimentazioni economiche relative. Per aprire il C/C, basta recarsi all'AdE e farsi rilasciare il codice fiscale del condominio, per po e andare in banca.
    Per tutte le informaizoni relative alla divisione, si può consultare il sito ArsNotaria
     
    A sferbon, SteCa e Andrea Sini piace questo elemento.

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina