• propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

dsky

Membro Junior
Proprietario Casa
Buongiorno a tutti,
vorrei sottoporvi la mia situazione per chiedere consiglio. Abito in una casa singola, suddivisa nel 1996 in due appartamenti comunicanti di proprietà di mio padre che abitava il piano inferiore, mentre io e mio marito abitiamo il piano superiore in uso gratuito. Non esistono documenti che attestino questo uso gratuito. Ora, al decesso di mio padre l'utenza che mi crea problemi è quella dell'energia elettrica: c'è un unico contatore per tutta la casa (stessa cosa per il gas, un solo contatore, ma è stato semplice comunicare la voltura). Noi continueremo ad abitare il nostro appartamento, mentre l'altro rimane a disposizione e lo eredito come mia prima casa . Cosa fare? Chiedo la voltura come erede convivente o non convivente (88 euro?)? Abbiamo sempre pagato due canoni tv distinti, lui in bolletta e io con f24. Mi conviene "cambiare" residenza, ossia far risultare che abito la mia prima casa che rimane comunque arredata? Spero di essermi spiegata, non sono pratica di queste cose e vi ringrazio se vorrete darmi una indicazione.
 

Excalibur

Membro Attivo
Proprietario Casa
Scusami ma se la casa è unica potrai pagare un solo canone Rai - il tuo - nella bolletta elettrica anche perché volturerai come erede. Il canone (se ho capito bene il problema) copre anche quello di una eventuale seconda casa. E' abbastanza recente (2013) mia madre volturò le utenze della casa di suo padre - che per lei era una seconda casa - a suo nome e quando è entrato il canone in bolletta chiese istruzioni (anche perché le due case avevano due diversi gestori dell'energia) e dissero che il canone pagato per la prima casa, copriva anche quello per la seconda. Prova a chiamare il tuo gestore e a chiedere lumi. Molti hanno un servizio dedicato proprio al pagamento del canone Rai e sono ben informati, persino cortesi.
 

dsky

Membro Junior
Proprietario Casa
Intanto grazie. Il mio problema oltre al canone, è la richiesta di voltura enel (servizio elettrico nazionale): se la richiedo come non convivente mi costa 88 euro, come convivente affermerei un falso
 

uva

Membro Senior
Proprietario Casa
Chiedo la voltura come erede convivente o non convivente
Da quanto ho capito della situazione in cui ti trovi, non puoi chiedere la voltura come erede convivente.
Perché anche se ora sposti la residenza nell'appartamento che occupava tuo padre fino al decesso, da un controllo in anagrafe risulta che quando lui era in vita tu non facevi parte del suo nucleo familiare.
Non so se l'Enel fa questi controlli, ma io eviterei di dichiarare il falso.

Inoltre dal tuo primo post si evince che i due appartamenti, benché comunicanti, siano due unità immobiliari distinte. Ognuna accatastata singolarmente. Per cui è evidente che tu e tuo marito non avete mai avuto la residenza in comune con tuo padre.
 
Ultima modifica:

dsky

Membro Junior
Proprietario Casa
Bene, non ci tengo proprio a fare dichiarazioni false. Oltre al pagamento per voltura come non convivente, mi pare di capire che poi perderei pure le agevolazioni sulla tariffa residenti e questo mi spiace un po', visto che qui io ci abito proprio!
 

Luigi Criscuolo

Membro Storico
Proprietario Casa
al decesso di mio padre
al decesso di tuo padre entrambi gli appartamenti vanno in successione, quanti eredi ha lasciato tuo padre? solo tu? anche se sono "comunicanti" si tratta di due appartamenti potenzialmente indipendenti e posti su due piani differenti quindi la particella catastale generatrice può generare due subalterni anziché uno(se questo non è stato già fatto con tuo padre vivente).
Oltre al pagamento per voltura come non convivente, mi pare di capire che poi perderei pure le agevolazioni sulla tariffa residenti e questo mi spiace un po',
ma tu di fatto sei residente al piano di sopra se i contatori sono solo nell'appartamento del piano di sotto questo è dovuto ad una scelta di comodo fatta all'epoca della suddivisione del 1996 che ora ti i rivolge contro. Avete risparmiato prima, ora paghi con gli interessi. Non ti conviene procrastinare l'installazione indipendente degli allacci per ciascun appartamento.
 

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Le Ultime Discussioni

Ultimi Messaggi sui Profili

dove è il tasto invio per mandare il messaggio che ho scritto
Alto