• propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

vera1

Nuovo Iscritto
Volevo chiedere se ai fini della detrazione per ristrutturazione del 36% oltre al costo degli oneri di costruzione (permesso) e progettazione, è possibile secondo voi anche detrarre le spese che vorrà il professionista per l'accatastamento.
 

vera1

Nuovo Iscritto
Con bonifico bancario anche quelle per i professionisti? Ero convinta che la progettazione era possibile detrarla anche con pagamento con metodo diverso e pensavo che anche per le spese di accatastamento funzionasse così. Help il primo acconto l'ho gia pagato con assegno bancario, in ogni caso era una piccola cifra, potrei fare il saldo con bonifico? Invece per le spese (marche, segreterie e spese varie) d'ufficio è sufficiente conservare le ricevute di pagamento?
Grazie
 

carlo.b

Membro Attivo
Il professionista è un fornitore, come il muratore, l'draulico, l'elettricista, ecc..
Le spese sostenute dal professionista andrebbero ricomprese in fattura, differenziadole, se soggette ad IVA oppure esenti IVA (es. marche da bollo, diritti catastali).
 

nicoron

Nuovo Iscritto
Proprietario Casa
Riprendo la presente discussione per contribuire con una domanda secca, ma decisiva: SULLA BASE DI COSA RITENETE CHE LE SPESE DI ACCATASTAMENTO SIANO DETRAIBILI?
 

essezeta67

Membro Senior
Proprietario Casa
Si, compreso anche le relative ritenute fiscali operate.
Se il cliente è un privato, non ci sono ritenute fiscali da versare....[DOUBLEPOST=1416985785,1416985680][/DOUBLEPOST]
Riprendo la presente discussione per contribuire con una domanda secca, ma decisiva: SULLA BASE DI COSA RITENETE CHE LE SPESE DI ACCATASTAMENTO SIANO DETRAIBILI?
Se il riaccatastamento di un fabbricato conclude la pratica della ristrutturazione di un fabbricato perchè non dovrebbe essere detraibile??
 

nicoron

Nuovo Iscritto
Proprietario Casa
Ok,ma se il riaccatastamento fosse preliminare (precedente) all'avvio dei lavori con il fine di regolarizzare una situazione?
 

meri56

Membro Assiduo
Proprietario Casa
Telefonato all'Agenzia delle Entrate e parlato con un consulente. Vi sono spese che non possono essere pagate con bonifico bancario e sono ugualmente detraibili. Tra queste rientrano i vari oneri pagati ai Comuni, ma nell'elenco non si fa cenno a fatture Enel.
 

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Ultimi Messaggi sui Profili

Ho affittato a un inquilino con figli in età scolare un alloggio al 2° p. di un piccolo condominio. Il fornaio del p.t., si è lamentato "pesantemente" con me perchè i suddetti figli (ora in DAD) lo disturbano durante il giorno. Ho invitato civilmente il padre a moderare l'esuberanza dei ragazzi ma inutilmente. La domanda è: Qual è la mia responsabilità circa il diurno disturbo arrecato al fornaio?
Buongiorno. Mio figlio è proprietario di un locale di 35 mq. adibito a magazzino, classe C2 ubicato nel cortile di un palazzo, piano terra. Desiderando cambiare la destinazione d'uso, per realizzare ad esempio un piccolo laboratorio, deve avere il consenso del condominio, con delibera assembleare?
Alto