• propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

also

Membro Attivo
Proprietario Casa
Salve, dovrei abbattere un albero nel mio giardino che sta dando seri problemi alla casa.
Vorrei sapere a che tipo di responsabilità vado incontro se, malauguratamente, il giardiniere di dovesse infortunare.
Vi ringrazio
 

Dimaraz

Membro Storico
Proprietario Casa
Se lavora in nero molte, se sta lavorando e poi emette fattura è già assicurato
In realtà vi è una corresponsabilità fin dal conferimento dell'incarico (quindi ben prima che venga emessa fattura)...visto che un committente dovrebbe usare una certa "diligenza" nel scegliere impresa qualificata.

Oltre agli infortuni dell'esecutore da non trascurare quelle ai terzi (beni inclusi) ed all'immobile stesso.

Non da meno le responsabilità di avere preventivo permesso per "abbattere" una pianta di alto fusto (per certe "specie" e zone serve autorizzazione e preventivo parere di un tecnico)
 

Luigi Criscuolo

Membro Storico
Proprietario Casa
Salve, dovrei abbattere un albero nel mio giardino che sta dando seri problemi alla casa.
innanzi tutto tu, in qualità di proprietario, devi interessarti se la zona in cui abiti è sottoposta vincoli paesaggistico ambientali per cui tale operazione necessita di un permesso da parte del Comune.
in ogni caso se l'albero è maestoso è meglio affidare ad una ditta specializzata l'abbattimento perché ci penserà lei all'espletamento di tutte le pratiche burocratiche, all' abbattimento e rimozione dei tronchi, ed eventualmente alla piantumazione di un albero sostituto.
Se l'albero è di modeste dimensioni (max 3,0 m di altezza) e non sei in zona vincolata puoi anche azzardarti a fare tu l'abbattimento o farlo fare da persone terze di buona volontà. In questo caso tu sei il committente del lavoro per cui sei il responsabile finale ed in quanto tale in caso di infortunio sul lavoro dovrai difenderti dalle colpe "in eligendo" (nella scelta a chi affidare il lavoro) e "in vigilando" se eri cosciente di aver scelto uno non del mestiere.
 

basty

Membro Storico
Proprietario Casa
Quanto alle “pratiche” la situazione è piuttosto curiosa per gli inesperti.
Ecco la mia esperienza: teoricamente bisogna chiedere il permesso: mi sono rivolto alla forestale e mi risponde che non sono competenti nei giardini/parchi privati condominiali. Al Comune non ho reperito alcuna direttiva.
Bosco: mi rivolgo di nuovo alla forestale: mi mandano al consorzio del Po: mi chiedono le coordinate catastali e dopo un mese mi rispondono che è fuori dalla loro giurisdizione; ritorno dalla forestale... non c’è più... stanno passando ai carabinieri , poi mi dicono che per fabbisogno proprio posso fa da me. Ma se affido ad un abbattitore devono venire a contrassegnare gli alberi che si devono lasciare.
Intanto è finito il periodo invernale e non è più permesso abbattere.
Morale: a ognuno il suo mestiere
 

Aidualc

Membro Attivo
Professionista
Io per l'abbattimento di un albero nel cortile comune ho fatto per tempo la richiesta al mio comune, correlata di foto, motivazione (semplicemente compilando tutto il modulo pubblicato sul sito del comune), pagato marca da bollo, e poi, passati i tempi del silenzio-assenso, ho fissato l'appuntamento con una ditta specializzata.
Se non ci sono particolari vincoli non è una pratica complicata.
 

basty

Membro Storico
Proprietario Casa
Immagino avrai rispettato la stagione prevista, ecc...
Parli anche di silenzio-assenso: sicuro che sia previsto? A volte appunto il silenzio è di piombo.
Altro aneddoto:
in maggio noto che una ditta estirpa alberelli e siepi esistenti a bordo pista pedonale, ed ormai erano a pochi metri dalla fine del lavoro.: poichè erano vivi e vegeti e ormai carichi di foglie chiedo agli addetti inviati dal comune, se sia corretto estirpare in quella stagione.... ma era pura curiosità, non intendevo polemizzare...
Quelli fanno finta di non aver capito, ma passano a raccogliere gli strumenti come se fossero in pausa pranzo.....
Morale: lungo tutta la via sono state piantumate nuove siepi ed essenze.... meno questi pochi metri che non sono più stati rimossi.!
 

Aidualc

Membro Attivo
Professionista
Noi in realtà avevamo preventivamente sentito 2 ditte e poi scelto quella più vicina e meno cara. Loro ci avevano dato disponibilità per metà settembre circa, i preventivi li abbiamo fatti a giugno .
Riguardo il silenzio-assenso, sul sito del Comune era riportato così:
"L'Ufficio Verde Pubblico rilascia l'autorizzazione entro 30 giorni; trascorso tale periodo la domanda si intenderà comunque accolta per il principio del silenzio-assenso", quindi ci siamo mossi di conseguenza.

Nel ns caso non c'era bisogno di altre autorizzazioni (forestale, servizio Fitosanitario o Belle arti), anzi, c'erano pericolo e possibili danni per i vicini, a tener lì la pianta.
 

Gianco

Membro Storico
Professionista
Siccome siamo curiosi, l'operatore è a spasso o è nei pressi delle radici a concimarle? Scusa la battuta, spontanea!
 

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Le Ultime Discussioni

Ultimi Messaggi sui Profili

angelamura ha scritto sul profilo di elisabetta giachini.
sono proprietaria al 50% di un appartamento di una casa bifamiliare. L'altro 50% e di proprietà del mio ex marito,L'altro appartamento che si trova al piano di sotto e' di proprieta' al 50% sempre del mio ex marito e 50% di mia figlia. Ora ci sono delle spese da sostenere per il tetto della casa. Per quanto io devo partecipare ? grazie
Alto