• propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

roberto cedolini

Nuovo Iscritto
Buongiorno,
sto acquistando abitazione come prima casa su altro comune rispetto a quello in cui attualmente vivo. Mi trasferirò in tempi molto brevi. Nel frattempo ho messo in vendita l'attuale abitazione per essere nella condizione di non avere altre proprietà in essere al momento del rogito notarile dell'acquisto. Però mi sorge un dubbio: la mia attuale abitazione, acquistata nel 1972 non dovrebbe aver usufruito di alcuna agevolazione fiscale all'epoca, in quanto mi sembra non ci fossero leggi in materia, pertanto la mia domanda è: posso usufruire delle agevolazioni fiscali rimanendo proprietario di altra abitazione in altro comune che NON ha mai usufruito delle agevolazioni fiscaii prima casa? Pur essendo mia intenzione di venderla, potrei dover far l'atto di acquisto prima della vendita e non vorrei perdere le agevolazioni- Grazie
 

Jrogin

Fondatore
Membro dello Staff
Professionista
Se tu hai acquistato l'abitazione attualmente in tua proprietà senza usufruire dei benefici "prima casa", e se nel comune dove andrai ad acquistare non possiedi il 100% dei diritti di proprietà, uso, usufrutto, abitazione e nuda proprietà, fatti salvi gli altri requisiti di legge (abitazione non di lusso e prendere la residenza nel comune entro 18 mesi dal rogito)

PUOI beneficiare delle agevolazioni prima casa.

Per verificare se quando hai acquistato il tuo attuale immobile nel 1972 hai usufruito dei benefici, prendi l'atto di acquisto e leggilo perchè li dovrebbe esserci scritto.

Ad ogni modo aspettiamo di vedere se gli esperti ci dicono se nel 1972 i benefici esistevano già (io non mi ricordo).
 
L

Loretta Grazia

Ospite
Le agevolazioni "prima casa" risalgono al 22.04.1982 per gli acquisti tra privati (assoggettati a imposta di registro), e al 22.05.1993 per gli acquisti da impresa (assoggettati a IVA), quindi Roberto può senz'altro richiedere le agevolazioni sul nuovo acquisto anche senza vendere l'appartamento di sua proprietà, dato che è situato in un altro Comune rispetto a quello in cui intende risiedere. Ciao a tutti
 

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Ultimi Messaggi sui Profili

Ho comprato una casa e nel giardino si trova un palo del Enel "morto", nel senso che nessun cavo elettrico è attaccato e secondo me nessun cavo era mai stato attaccato, il precedente proprietario non lo dava fastidio, ed io vorrei togliero ,
vorrei un consiglio a chi devo contattare per rimuoverlo,
al comune o al enel
grazie
Salve ho in comproprietà una strada privata i miei dirimpettai hanno l'accesso pedonale di servizio possono entrarci anche in macchina tengo a precisare che hanno il passo carrabile è l'ingresso principale con numero civico su altra strada
Alto