• propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

Franco08

Membro Junior
Proprietario Casa
Ancora Una domanda : la revoca dell’amministratore deve obbligatoriamente essere messa allo odg, o può scaturire nel corso della assemblea ad es. per emersione di gravi inadempienze?
Lascio la risposta ai "luminari" del forum - io credo debba essere comunque in odg, in quanto credo che "le gravi inadempienze emerse durante una discussione accesa", Possono diventare "meno gravi" a bocce-fredde

Comunque rimetto "sui binari" la richiesta. In quanto se "non é assemblea" a maggior ragione "non esiste nessun odg" : sono solo elenco di questioni ragionate/discusse tra presenti...

Poi però, nel caso preso in esame : qualcuno (800 millesimi) ha deciso che "era assemblea valida a tutti gli effetti"... E fa deciso di dare un calcio a chi vuole mantenere saldo il diritto

Sarà pure un calcio "virtuale" ma pare una sommossa: non ho trovato nulla che possa aiutare tale amministratore
 

Fift@

Membro Attivo
Professionista
La riunione in videoconferenza non è valida ai fini del voto, il vecchio amministratore non può andarsene senza una regolare votazione con una regolare riunione.
Cosa deve fare il vecchio? Niente

Il nuovo nominato cosa può fare? Se il vecchio non si dimette e consegna i documenti, il nuovo non serve a niente
Vediamo se chiedi sempre le stesse cose
 

Luigi Criscuolo

Membro Storico
Proprietario Casa
Comunque rimetto "sui binari" la richiesta.
secondo me si può configurare la non regolarità della assemblea e quindi la nullità di quanto deliberato. La nullità della delibera può essere richiesta da chiunque ne sia interessato. Però la dichiarazione di nullità va richiesta ad un giudice non tra uno spritz ed un campari bevuto sul pianerottolo del condominio. Se tu sei contrario, oppure se l'amministratore defenestrato contesta la nullità della delibera, dovete ricorrere prima all'Istituto della Mediazione, come ho già spiegato, e se la parte di condominio resiste ad un Giudice del Tribunale.
Tu scrivi di questa assemblea on line; ma chi l'ha convocata? Ti è già stato chiesto e non hai risposto. Chi era il presidente della assemblea on line? Il presidente ha costatato e dichiarato la regolare convocazione di tutti gli aventi diritto? Da come hai scritto mi sembra di aver capito che l'amministratore sia stato presente a questa assemblea. Rileggi quanto ti ho scritto sulla differenza tra nullità ed annullabilità: la nullità può essere chiesta da chiunque ne abbia interesse e non c'è limite di tempo; la annullabilità può essere chiesta solo da determinate persone ed entro 30 giorni dall'assemblea o da quando ha ricevuto il verbale.
 

Franco08

Membro Junior
Proprietario Casa
ma chi l'ha convocata? Ti è già stato chiesto e non hai risposto. Chi era il presidente della assemblea on line? Il presidente ha costatato e dichiarato la regolare convocazione di tutti gli aventi diritto? Da come hai scritto mi sembra di aver capito che l'amministratore sia stato presente a questa assemblea.
> si - amministratore presente online, nessuno nello stesso posto, ognuno da casa sua
> l'amministratore ha fatto verbalizzare che "non era assemblea regolare" per diversi motivi , tra cui "mancanza deleghe di persone assenti ONLINE"

> assemblea/riunione convocata da uno degli 800millesimi, che era anche presidente - il presidente ha dichiarato "tutto regolare" compreso il metodo utilizzato

certo che, se è tutto una farsa, l'amministratore per far riconoscere i suoi diritti deve "appellarsi a qualcosa che NON SAREBBE AVVENUTO"



mi viene quasi da ridere, o da piangere - come se mio zio si ritrovasse con un foglio di sfratto perchè qualcuno ha fatto un atto di vendita fasullo - quindi intanto si troverebbe una sentenza di sfratto operativa ... poi avrà tempo per fare ricorso,spendendo soldi, su una questione "inesistente"
 

Luigi Criscuolo

Membro Storico
Proprietario Casa
> si - amministratore presente online, nessuno nello stesso posto, ognuno da casa sua
beh se è una assemblea "on line" sarebbe ridicolo che, essendo tutti nello stesso posto, si parlassero attraverso collegamento web.
> l'amministratore ha fatto verbalizzare che "non era assemblea regolare" per diversi motivi ,
quindi doveva chiudere il collegamento ed andarsene. L' "assemblea" sarebbe continuata senza di lui. Invece rimanendo ha avallato il metodo.
> assemblea/riunione convocata da uno degli 800millesimi, che era anche presidente - il presidente ha dichiarato "tutto regolare" compreso il metodo utilizzato
se tale dichiarazione è riportata sul verbale il Presidente è perseguibile perché l'assemblea, sembra che non abbia consentito a tutti di potervi partecipare, quindi non è "tutto regolare". E' stato fatto il verbale di questa "assemblea on line"? Comunque siccome nelle assemblee condominiali vige il motto "se va, ha le gambe" chi sostiene la annullabilità ha 30 giorni (è la terza volta che lo scrivo) per prendere l'iniziativa altrimenti non può fare più nulla. Se invece si sostiene la nullità allora anche l'amministratore, che è parte in causa della delibera, può chiedere che l'assemblea sia dichiarata nulla. Non basta che sia lui che sostenga di ritenere nulla l'assemblea.
Insomma basta scrivere su proprit e "datevi da fà".
 
Ultima modifica:

Franci63

Membro Senior
Proprietario Casa
Direi che la “riunione in videoconferenza” non è stata un’assemblea; non è proprio nulla di cui si debba tener conto.
Mi piacerebbe sapere dove hanno verbalizzato, visto che il registro apposito doveva essere nelle mani dell’amministratore (che spero non si sia prestato a fornirlo per quella farsa).
L’amministratore, per non venire meno ai suoi doveri, deve continuare il suo lavoro, e convocare appena sarà possibile un’assemblea regolare, per deliberare correttamente anche in merito al rinnovo o alla revoca del suo mandato.
 
Ultima modifica:

chiacchia

Membro Senior
Proprietario Casa
Si è tanto parlato ma Franco brancola nel buio, vediamo di dirgli cose più semplici.
La riunione condominiale o l'autoconvocazione si fa mandando una raccomandata con ricevuta di ritorno o una PEC a tutti i condomini quando le ricevute sono tornate indietro vanno conservate per dimostrarne l'avviso, nel'invito si specifica la prima convocazione e la seconda in che luogo e data verrà fatta tenendo conto dei tempi delle raccomandate, nell'invito si deve mettere il motivo ossia l'ordine del giorno, è preferibile scrivere solo revoca dell'amministratore e nomina del nuovo amministratore, la richiesta deve essere fatta e firmata da almeno due condomini che rappresentino almeno il ??% dei millesimi ( perdonatemi ma mi sfugge la percentuale, e non uno solo, alla riunione si deve scrivere anche su di un foglio bianco chi è presente, quanti millesimi si sono raggiunti, si individua il presidente e il segretario, fatto questo si apre la discussione, si spiega che viene cambiato l'amministratore, non c'è bisogno di specificare il perché, poi si nomina il nuovo amministratore in base ai preventivi e i nominativi che avete portato e si firma il verbale, cosi la cosa è valida.
Poi si comunica al nuovo amministratore che è stato scelto, lui se vuole accetta e si presenta o prende contatti con il vecchio amministratore, questi potrebbe essere reticente ma comunque non ha più i poteri di essere il vostro amministratore, il nuovo amministratore va in banca con il verbale dell'assemblea e passa a lui la direzione del conto.
Ora tutto questo è stato fatto? NO pertanto per la legge il vecchio amministratore è ancora in carica e se non pagate le bollette questi per dispetto emette anche le ingiunzioni di pagamento e siete colpevoli a gli occhi della legge.
Pertanto seguite l'iter su descritto, anzi visto che un nuovo amministratore c'è fate fare a lui la procedura di autoconvocazione a nome vostro per non incappare in errori cosi potete chiamare in giudizio il vecchio amministratore e se è il caso gli chiedete anche i danni, anche se io lascerei stare sono sempre rogne e soldi spesi male per avere poca soddisfazione. Spero di non aver dimenticato niente.
 

Luigi Criscuolo

Membro Storico
Proprietario Casa
alla riunione si deve scrivere anche su di un foglio bianco chi è presente, quanti millesimi si sono raggiunti, si individua il presidente e il segretario, fatto questo si apre la discussione, si spiega che viene cambiato l'amministratore, non c'è bisogno di specificare il perché, poi si nomina il nuovo
della assemblea autoconvocata, o regolarmente convocata, bisogna redigere un verbale: in genere si usa il libro dei Verbali della Assemblea condominiale che è in possesso dell'amministratore; però in caso di autoconvocazione può essere usato un foglio protocollo che poi sarà inserito nel registro dei verbali.
Chi scrive il verbale è il segretario, ma chi detta e sintetizza quello che il verbale riporterà è il presidente della assemblea.
Nel caso specifico si deve scrivere che con la maggioranza di X teste corrispondneti a Y millesimi di proprietà (sarebbe meglio elencare i nominativi con i millesimi dei votanti, sopratutto se ci sono voti contrari ed astenuti, per le ragioni scritte negli interventi precedenti) si revoca il mandato di amministratore al sig. Pinco Pallo.
Se c'è già pronto un sostituto si scriverà: L'assemblea nomina amministratore del condominio il sig. Anonimo Veneziano alle seguenti condizioni economiche.....(bisogna riscrivere il contenuto della offerta del professionista) il quale accetta l'incarico (anche qui si dovrebbe fare la conta dei votanti e dei millesimi).
Se non c'è pronto il sostituto si scriverà che l'assemblea rimanda la nomina del nuovo amministratore ad una prossima assemblea da tenersi entro .... (20/40 giorni) per poter dare la possibilità di esaminare le candidature.
Nel frattempo l'amministratore uscente rimane in "prorogratio" per la gestione ordinaria del condominio fino a quando dovrà fare le consegne al nuovo amministratore.
 

Franco08

Membro Junior
Proprietario Casa
si GRAZIE - è tutto chiaro : tutto il tema gira sul fatto che "per 800millesimi" è tutto regolare - per l'amministratore-uscente (almeno tra poco), sono ancora prove-generali senza legalità

chi vivrà vedrà, si dice no ?

dopotutto senza assemblea regolare, cosa possono fare dei condomini ? bloccano il conto ? invocano direttamente un giudice ? pagano un avvocato .... per far cosa, giacchè NON vogliono convocare nuova-assemblea ?
 

chiacchia

Membro Senior
Proprietario Casa
Luigi tu sei stato chiaro ma per una persona che è inc.... dalla situazione ed è la prima volta che legge le procedure, le regole ecc. non ci capisce niente oppure se capisce va in errore, dico questo perché 15 anni fa ho mosso i primi passi in questo calderone e ho studiato molto per non sbagliare eppure non tutti i condomini erano d'accordo e pertanto zitto e soffri e subbisci le str.... che poi ci sono costate, qui il caso è differente perché ci sono 800 millesimi ma non tutti sono d'accordo perché? l'amministratore si è fatto amico di qualcuno?
Franco raggruppate minimo 500 millesimi io dico sempre minimo + 1 cosi gli avversari sono 499 e voi avreste la maggioranza sicura, mettetevi d'accordo di cosa fare e procedete gli altri dovranno accettare le vostre decisioni, portate pazienza e fate le cose correttamente, ripeto fatevi seguire dal nuovo amministratore che avete scelto ma nominatelo secondo le regole altrimenti....causa a tutta forza e di sicuro vinceranno solo gli avvocati poi ci saranno i perdenti e i vincenti ma tutti pagherete le spese perché in genere i giudici compensano le spese
 

Luigi Criscuolo

Membro Storico
Proprietario Casa
dopotutto senza assemblea regolare, cosa possono fare dei condomini ? bloccano il conto ? invocano direttamente un giudice ? pagano un avvocato .... per far cosa, giacchè NON vogliono convocare nuova-assemblea ?
da questo intervento io capisco che piuttosto che andare da un giudice per vedere se quello che è stato fatto è valido ( e quindi spendere dei soldi) preferite ingoiare un possibile sopruso organizzato da un manipolo di condomini.
Appare chiaro una cosa: se 800/1000 hanno deciso di defenestrare l'attuale amministratore c'è poco da fare; è solo questione di tempo. Anche se l'amministratore ottenesse la nullità della decisione assembleare, verrebbe defenestrato all'assemblea successiva per aver fatto spendere soldi al condominio. Per questo nel mio primo intervento avevo scritto che un amministratore che ha un briciolo di dignità rassegna le dimissioni prima di essere cacciato. Se ci sono 800/1000 che lo vogliono cambiare ci sarà un motivo.
 

Franco08

Membro Junior
Proprietario Casa
da questo intervento io capisco che piuttosto che andare da un giudice per vedere se quello che è stato fatto è valido ( e quindi spendere dei soldi) preferite ingoiare un possibile sopruso organizzato da un manipolo di condomini.
Appare chiaro una cosa: se 800/1000 hanno deciso di defenestrare l'attuale amministratore c'è poco da fare; è solo questione di tempo. Anche se l'amministratore ottenesse la nullità della decisione assembleare, verrebbe defenestrato all'assemblea successiva per aver fatto spendere soldi al condominio. Per questo nel mio primo intervento avevo scritto che un amministratore che ha un briciolo di dignità rassegna le dimissioni prima di essere cacciato. Se ci sono 800/1000 che lo vogliono cambiare ci sarà un motivo.

Tutto giusto - mi chiedo se, una volta "rassegnate le dimissioni" sia comunque responsabile della modalità di incarico del nuovo amministratore - ipotesi : viene "eletto" uno nuovo (senza normale assemblea) ... Che fa subito casini o non tutela la sicurezza in modo corretto : chi sarà il responsabile civilmente/penalmente?
 

Luigi Criscuolo

Membro Storico
Proprietario Casa
mi chiedo se, una volta "rassegnate le dimissioni" sia comunque responsabile della modalità di incarico del nuovo amministratore - ipotesi : viene "eletto" uno nuovo (senza normale assemblea) .
aridaje!!!!. l'amministratore uscente ha solo la responsabilità di quello che ha fatto durante la sua gestione. Se la maggioranza, super qualificata, dei condomini non lo vuole più, lui rassegna le dimissione alla tal data e da quella data provvede solo alla normale amministrazione del condominio fino a quando il nuovo amministratore non lo contatta per il passaggio delle consegne. Se l'assemblea "farlocca" nomina un nuovo amministratore lui che colpa vuoi che ne abbia? Tra l'altro è la parte soccombente.
Poi se lui da le dimissioni (irrevocabili) tutto l'illecito precedente va a farsi benedire. se invece vuole andarsene lasciando il segno ai complottisti va da un giudice. Però tieni presente che l'amministratore ha partecipato a fare questa porcata della assemblea "on line". Mi sembra anche un pò sprovveduto: se aveva subdorato che volevano fargli la pelle, visto che all'ordine del giorno c'era la sua revoca, oppure il suo rinnovo, doveva appellarsi al divieto in vigore di fare assemblee, oppure, come ha fatto la amministratrice del condominio dove abito, mandare raccomandata 1 giorno a tutti i condomini annullando la assemblea e rimandarla a dopo le misure restrittive. I "complottisti" avrebbero fatto la assemblea autoconvocata e chi vuole, se ancora in tempo, può mettergli il bastone tra le ruote altrimenti ingoia il rospo. Sarei curioso di sapere cosa ne pensa il neonominato amministratore: perché dovrebbe essere lui che, forte del mandato, dovrebbe pretendere le consegne.
 

Dimaraz

Membro Storico
Proprietario Casa
1 il vecchio amministratore è ancora in carica
No.
Se hanno eletto un "nuovo amministratore" verbalizzando tal cosa allora la delibera è valida ed immediatamente efficace...fintanto che qualcuno non la impugna e ne fa decretare la nullità ad un Giudice.

Ripeto : cosa può fare l'amministratore per far rispettare il diritto di essere "lui unico amministratore"....
Nulla.
Non è un suo "diritto" contestare la nullità di una delibera ma solo dei condòmini (proprietari).
Il "defenestrato" ha obbligo di consegnare tutta la documentazione contabile...e diritto a farsi liquidare tutto il compenso come se avesse concluso l'intero mandato annuale.
 

Dimaraz

Membro Storico
Proprietario Casa
mi chiedo se, una volta "rassegnate le dimissioni" sia comunque responsabile della modalità di incarico del nuovo amministratore
No.

ipotesi : viene "eletto" uno nuovo (senza normale assemblea) ... Che fa subito casini o non tutela la sicurezza in modo corretto : chi sarà il responsabile civilmente/penalmente?
Il "penale" è responsabilità sempre dell'esecutore materiale del reato o del mandante.

Salvo sia stato nominato un delinquente la vedo dura si sconfini nel penale.

Quando ai danni "civili" questi saranno con responsabilità da stabilirsi su decisione di un Giudice.
 

Franco08

Membro Junior
Proprietario Casa
Non è un suo "diritto" contestare la nullità di una delibera ma solo dei condòmini (proprietari).
Il "defenestrato" ha obbligo di consegnare tutta la documentazione contabile...e diritto a farsi liquidare tutto il compenso come se avesse concluso l'intero mandato annuale.
Deduco che : se i condomini hanno fatto una assemblea NON VALIDA durante questo periodo COVID, solo altri proprietari possono annullarla - quindi l'amministratore può anche non sapere nulla-di-nulla e, non mi riferisco necessariamente a revoche, ma si trova a dover rispettare il VOLERE di un'assemblea che lui NON può contestare -

Quindi BASTA non far sapere come é avvenuta l'assemblea... E tutto é fattibile, se non contestato a norma di legge da altri proprietari.
 

Franco08

Membro Junior
Proprietario Casa
Esatto.
Lo stabilisce la Legge.
Boh

Io sapevo che l'assemblea DEVE essere convocata dall'amministratore, e solo in caso di rifiuto.... Etc etc

Ma se "proprietari organizzati" fanno/disfano/comandano l'amministratore "a distanza" (e non sono nemmeno contestati da altri proprietari.... Probabilmente ignari di quanto avviene)... Chi vuole essere amministratore di cotal condominio? (vedo troppe rogne legali "da parare")
 

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Ultimi Messaggi sui Profili

perchè non ricevo più propit.it la mattina da almeno 10 giorni? , cosa è successo al mio collegamento? non so a chi rivolgermi , ho provato a reiscrivermi ma , poichè già lo sono , mi hanno risposto che non è possibile, chiedo al gestore del gruppo di ripristinarmi nei collegamenti che avevo prima con propit.it.
Buongiorno e grazie fin d'ora a chi potrà rispondere.
L'inquilino, sempre quello simpatico,ora prova a creare zizzania anche nei confronti di altri conduttori che finora, educatamente tacciono.Pensavo di convocare tutti in riunione stilando poi un verbale di accettazione delle regole (stavolta scritto nero su bianco e non solo verbale).Sarebbe la prima volta in trent'anni ma c'è pur sempre una prima volta!
Alto