• propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

Broma

Nuovo Iscritto
Proprietario Casa
Buongiorno a tutti,
mi è stato segnalato questo luogo di scambio, per avere informazioni in merito al caso in oggetto:
ho letto diverse interpretazioni, ma potrebbero non essere aggiornate alle leggi vigenti e non saprei comunque come procedere in modo veloce e corretto.

riporto quanto penso sia utile : per favore, se insufficiente, chiedete pure

Qualche giorno fa, è stata effettuata una regolare Assemblea : è stata richiesta da molti condomini (quasi 500mm) perchè il nostro amministratore, intendeva bypassare le discussioni del consuntivo-2019, preventivo-2020, ed una serie di questioni che riguardavano pagamenti e investimenti-migliorativi su fabbricato già decisi in altre assemblee. all'ultimo punto, si doveva affrontare il nodo revoca/conferma/nuova-nomina dell'amministratore

tutto, mi pare, si sia svolto correttamente e regolarmente : assemblea vivace, ma non troppo

il problema sorge con la votazione sull'ultimo punto : la nomina dell'amministratore, i presenti chiedono ed indicano ME come alternativa

Io, non cado dal pero perchè cosa non-inaspettata : tutto è dovuto da alcune questioni rimaste non attuate negli ultimi anni.

l'assemblea promuove, e viene verbalizzata la mia elezione con questi numeri :
  • quasi 520 mm a favore di Broma (naturalmente il mio voto, non viene conteggiato)
  • circa 30 mm a favore del vecchio amministratore
  • gli altri mm persi, sono di assenti/non-partecipanti
naturalmente ci sono tante deleghe : anche io, ne ho 3 per un totale di quasi 80mm​
l'assemblea si scoglie e viene regolarmente firmato, come tutte le volte, il verbale dal Presidnte, dall'amministratore-segretario e da 2 condomini testimoni - il verbale, come sempre, viene portato via dall'amministratore.

Sono passati diversi giorni, e ci viene comunicato dall'amministratore, che "quell'ultima votazione" viene considerata nulla, oppure annullabile, oppure invalida per via delle mie 3-deleghe : senza esse, io non posso essere stato eletto regolarmente amministratore.

A me non pare una irregolarità, rimane il fatto che "non abbiamo il verbale", ed i giorni passano : ho 30gg dall'elezione per comunicare all'agenzia-entrate il cambio dell'amministratore, ma senza il verbale nulla si può fare.

prima di procedere ad eventuale nuova assemblea, o variante che mi consiglierete, chiedo cortesemente :
  1. ha ragione l'amministratore che non possono essere conteggiate quelle 3-deleghe ?
  2. per quanto è stato verbalizzato, può l'amministratore effettuare operazione di "annullamento" (o similare) della votazione ?
grazie anticipatamente per tutti i suggerimenti ed i contributi che riceverò

Franz
 

Dimaraz

Membro Storico
Proprietario Casa
1) No
2) No. Tale potere compete solo ad un Giudice cui fare ricorso...e l'amministratore "revocato/Non riconfermato" non ne ha nemmeno diritto.

Le tue 3 deleghe sono valide ed, in quanto condòmino, potevi pure aggiungere il tuo voto.
 

possessore

Membro Storico
Proprietario Casa
Ci vorrebbe @Nemesis o @Franci63

Una persona chiaramente in assemblea non può votare per se stesso per candidarsi al ruolo di Amministratore.
Ma se questa persona ha 3 deleghe? Può usarle per votare se stesso?
Non so la risposta, bisognerebbe fare una ricerca (molto mirata) su internet.
Se trovo qualcosa, lo posterò qui.

Resto naturalmente in attesa degli utenti menzionati a inizio del mio post, se hanno naturalmente tempo, ed appena è loro possibile risponderci.
 

Broma

Nuovo Iscritto
Proprietario Casa
ti ringrazio per la completa risposta

sono in cerca dei riferimenti di legge, anche se dubito molto, che l'attuale amministratore voglia considerarle valide

riguardo il mio personale voto, da questo articolo avevo dedotto che non potevo/dovevo votare : ma la sostanza non cambia

la questione successiva, sarà il reperimento del verbale originario o modificato dopo-assemblea

mi chiedo se Presidente e testimoni, posso rifare una minuta come atto-sostitutivo del verbale eclissato oppure si possa iniziare un altro libro-verbali dopo una denuncia o quale escamotage legale

in ogni caso, in questo momento non possediamo nessun originale che attesti la mia nomina

Franz
 

possessore

Membro Storico
Proprietario Casa
A quanto ho trovato sinora, la questione è ancora in sospeso:


La questione della partecipazione all'Assemblea condominiale per mezzo di delega è già stata più volte discussa su questo portale, anche tramite le pronunzie dei Giudici di merito.

Tuttavia, il punto che affrontiamo oggi è meritevole di attenzione, dato che non risulta esaminato e discusso di sovente sulle riviste specializzate o in dottrina.

Si tratta in particolare di verificare se la delega conferita da un condòmino al soggetto che ha presentato (o presenterà durante l'Assemblea cui partecipa in delega, laddove così richiesto) la propria offerta economica quale Amministratore di quel medesimo Condominio sia legittima o meno e, in questo secondo caso, quali siano le azioni esperibili.

Anticipiamo che chi scrive ritiene tale delega legittima in astratto, ma contestabile in concreto al ricorrere di determinate condizioni.


Fonte: La delega all'aspirante Amministratore
 

Dimaraz

Membro Storico
Proprietario Casa
ringrazio per la completa risposta

sono in cerca dei...
Non hai spiegato se intendi svolgere il compito gratuitamente e se se "dotato" dei requisiti richiesti (minimi per un "interno").

Ora devi concordare con Presidente e meglio anche con i 2 testimoni firmatari (sperando fossero fra quelli a te favorevoli) di recarvi dall'amministratore per farti consegnare non solo l'ultimo verbale ma tuttatutta la documentazione Condominiale.
Ancora prima mi recherei, sempre accompagnato, dal Direttore della Banca dove avete il c/c chiedendogli di bloccare l'operatività "dispositiva" in via precauzionale.

In caso di rifiuto dovete fare ricorso all'autorità Giudiziaria.
 

possessore

Membro Storico
Proprietario Casa
Con tutto il rispetto per i citati ...mi chiedo quale il senso di quanto scrivi.
Il senso è un EVIDENTE CONFLITTO DI INTERESSI che traspare anche da un risultato trovato coi motori di ricerca dall'autore del thread, che qui ti copio e incollo:

Domanda: "Il condomino che si propone come amministratore può votare per sé?"
Risposta:
"No: il condomino che si propone come amministratore non ha la possibilità di votare: in caso contrario, infatti, si creerebbe un evidente conflitto di interessi.


A tal proposito la Cassazione ha affermato più volte che al condominio, con riferimento al computo delle maggioranze, va applicata la normativa prevista per le società con riferimento al conflitto di interessi, con la conseguenza che sono esclusi dal diritto di voto tutti quei condomini che sono portatori di interessi propri, rispetto a una delibera assembleare, potenzialmente contrastanti con quelli del condominio (cfr., ad esempio, Cass. n. 6853/2001).



Fonte: Il condomino che si propone come amministratore può votare per sé?
(www.StudioCataldi.it)

E' chiaro che la sentenza della Cassazione non fa legge, però è altrettanto chiaro che il conflitto d'interessi c'è, eccome.
 

Broma

Nuovo Iscritto
Proprietario Casa
A quanto ho trovato sinora, la questione è ancora in sospeso:


Fonte: La delega all'aspirante Amministratore
Grazie, ma questa la dovrò leggerla tranquillamente più volte o inoltrarla a qualcuno che me la traduce

ma è l'amministratore, anche in qualita di segretario-relatore : può invalidare/annullare/... questa nomina ?

dovrà essere, in qualche modo, votata e verbalizzata "questa azione" dell'amministratore oppure è sufficiente la sua attuale comunicazione verbale o per mail ?
 

possessore

Membro Storico
Proprietario Casa
Il condomino che si propone come amministratore e utilizza allo scopo 3 deleghe, a mio avviso, è evidentemente un "condomino portatore di interesse proprio" (l'interesse di prendere in mano il condominio), quindi LIMITATAMENTE alla nomina di amministratore, a mio avviso non può né votare a favore di se stesso, né tantomeno usare le 3 deleghe per ottenere 3 voti in più con relativi millesimi.
 

Broma

Nuovo Iscritto
Proprietario Casa
Ci vuole un legale per invalidare / annullare, non è automatica la cosa.
OK, servirebbe un legale : incaricato dall'ammistratore ?

me lo cheido erchè i condomini presenti e deleganti, non sono contrari alla nomina

e, comunuque, nel frattempo che il legale completi tutta la pratica ?
 

Dimaraz

Membro Storico
Proprietario Casa
Il senso è un EVIDENTE CONFLITTO DI INTERESSI che traspare anche da un risultato trovato coi motori di ricerca dall'autore del thread, che qui ti copio e incollo:
Quindi se con un "motore di ricerca" trovassi uno scritto dove si giustifica la rapina in caso di necessità...allora non ho da temere pena?

Stamattina hai dormito troppo.

Posti articoli e nemmeno ti accorgi di quanto "ambigui/mal fatti" siano gli stessi.

Non vi è alcun conflitto di interessi per il proprietario che intende prestarsi a svolgere la mansione di Amministratore per il proprio Condominio...tanto più se svolge gratuitamente tale compito.

Senza contare che nello specifico la maggioranza è comunque sufficiente anche senza conteggiare i millesimi di @Broma.

Idem per le deleghe portate....sono pienamente valide visto che il divieto di delega all'amministratore scatta solo dal momento in cui risulta eletto/in carica.
 

possessore

Membro Storico
Proprietario Casa
OK, servirebbe un legale : incaricato dall'ammistratore ?
Se l'amministratore ha invalidato la TUA elezione ad amministratore, sei tu che devi iniziare a pagare circa 600 Euro per un tentativo stragiudiziale, diffidando l'amministratore dal rendere operativa questa invalidazione che ha operato a tuo danno.

All'amministratore e agli altri condomini sta bene così, evidentemente.
 

possessore

Membro Storico
Proprietario Casa
Idem per le deleghe portate....sono pienamente valide visto che il divieto di delega all'amministratore scatta solo dal momento in cui risulta eletto/in carica.
La cosa è discutibile in giudizio, c'è una senza della Cassazione che afferma esattamente il contrario. Qui un condomino vota per se stesso e usa 3 deleghe per votare se stesso: è questo che la Cassazione ha considerato non regolare. OK, non fa legge, ma quantomeno se ne parla con gli avvocati. Non è assolutamente automatico quanto dici tu.
 

possessore

Membro Storico
Proprietario Casa
Idem per le deleghe portate....sono pienamente valide visto che il divieto di delega all'amministratore scatta solo dal momento in cui risulta eletto/in carica.
Forse non hai inquadrato la questione. Un tizio che è condomino si candida, e usa 3 deleghe a suo favore, per nominarsi amministratore. Si verbalizza il tutto. L'amministratore ancora in carica fugge col verbale, di seguito non consegna copia del verbale a nessuno e intanto dichiara via email che l'elezione non è valida.
Se tizio vuole far valere i suoi diritti e la sua nomina ad amministratore, o ci mette un legale iniziando a pagare i primi 600 euro per un tentativo di conciliazione stragiudiziale, oppure accetta la mail dell'amministratore e rinuncia al suo posto di neo amministratore.

Qui NESSUNO HA DELEGATO L'AMMINISTRATORE.
 

possessore

Membro Storico
Proprietario Casa
"Carneade.?..chi è costui??"

Hai quantomeno conseguito un titolo o studiato materie specifiche (Diritto) ?
Ma che modo di rispondere hai, stamattina? Se ti girano le scatole puoi anche rivolgerti ad altre persone evitando di quotare i miei interventi.

Scrivi assurdità. Serve essere avvocati per intervenire qui?

Detto questo, Dimaraz, siccome a volte sei insopportabile, eviterò di dare seguito ad altre tue affermazioni fuori luogo e da maleducato. Se non sono avvocato significa che non devo controbattere le cose che scrivi tu che parli di delega all'amministratore che NULLA C'ENTRA?
 

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Le Ultime Discussioni

Ultimi Messaggi sui Profili

vittorievic ha scritto sul profilo di gabriella2013.
.
Per una rinuncia di diritto di abitazione è obbligatorio un atto notarile o si può ottenere anche con scrittura privata?
Alto