1. propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

  1. trittico69

    trittico69 Membro Junior

    Proprietario di Casa
    Salve, ho messo in affitto la casa nel 2016 per 5 mesi E nel 2017 tutto l'anno , sempre lo stesso inquilino con cedolare secca.
    La domanda è: l'anno anticipato che si prende lo Stato di tasse, in che modo lo prende ? 5 mesi nel 2016 e 7 mesi nel 2017 o si prende direttamente un anno anticipato Gia dal 2016?
    Grazi
     
  2. Gimmiboy

    Gimmiboy Membro Junior

    Proprietario di Casa
    la cedolare del 2016 la avresti dovuta pagare nel 2017 con il 730 o unico 2017, insieme alla cedolare del 2017. Non paghi nulla in anticipo, diciamo anzi in ritardo per la parte del 2016 e in "orario" per quella del 2017 ( il 95%). Ora ti trovi nel 2018 con un imposta del 2016 da pagare... qualcosa non torna o mi sfugge.
     
  3. casanostra

    casanostra Membro Assiduo

    Proprietario di Casa
    Se nel 2016 hai percepito redditi da cedolare secca per la prima volta, nel 2017 avresti dovuto pagare a saldo l'imposta prevista (21 o 10%) per l'anno d'imposta 2016 e gli acconti per il 2017. Quest'anno paghi il saldo del 2017 e gli acconti del 2018.
     
  4. trittico69

    trittico69 Membro Junior

    Proprietario di Casa
    Scusami ma non ho capito ....Io volevo sapere, Siccome so che la prima volta che metto in affitto la casa si prendono un anno anticipato di tasse , oltre a quelle che devi pagare regolarmente e poi ti verranno restituite al momento in cui non metterai più in affitto la casa ....Quello che mi interessava sapere e se quest'anno di anticipo sono stati presi tutte e 12 mesi subito , o siccome il primo anno ho messo in affitto per soli 5 mesi e il secondo anno per 12 mesi se le tasse anticipate se le sono prese in corrispondenza dei mesi e cioè 5 ll primo anno e sette il secondo anno
     
  5. alberto bianchi

    alberto bianchi Membro Storico

    Proprietario di Casa
    Di anticipo, rispetto a quanto hai già percepito fino a quel momento, paghi ZERO.
    Evidentemente le cose le sai male.
    Le risposte corrette ti sono già state date da chi mi ha preceduto.
     
  6. casanostra

    casanostra Membro Assiduo

    Proprietario di Casa
    Scusa ma da dove hai desunto queste baggianate?
     
  7. casanostra

    casanostra Membro Assiduo

    Proprietario di Casa
    Cerco di spiegarti come funziona:
    Tu hai un immobile che non hai mai affittato, nel 2016 decidi di metterlo sul mercato delle locazioni dal primo agosto in forma di cedolare secca a € 6000 l'anno (esempio) e, visto che il contratto non è una locazione agevolata, l'imposta della cedolare secca è del 21%
    quindi ricapitolando:
    immobile affittato dal 01/08/2016
    periodo dell'affitto 153 giorni
    contratto 4+4 canone libero
    importo annuo del canone € 6000 in 12 rate mensili di € 500
    imponibile 2016 6000/365*153=2515

    A questo punto tu percepisci nel 2016 € 2515 derivanti dall'affitto e assoggettabili ad una cedolare secca del 21%.

    Nel 2017, con la dichiarazione dei redditi per l'anno d'imposta 2016, sia essa sotto forma di 730 o redditi PF 2017, avresti dovuto pagare, tramite F24, a giugno 2017 il saldo del 2016 di € 528 (21% di 2515), il 40% del 95% del saldo 2016 e entro novembre il 60% del 95% del saldo 2016 il che significa:

    Entro giugno 2017
    Saldo cedolare 2016 € 528
    1° acconto cedolare 2017 40% del 95% di 528 = 528 * 0,95 * 0,4= 200,64 = 201,00€
    Totale entro giugno 2017 528+201=729,00€

    Entro novembre 2017
    2° acconto cedolare 2017 60% del 95% di 528= 528*0,95*0,6=200,96=301,00
    Totale entro novembre 2017 301,00

    Ora nel 2017 hai percepito un canone di € 6000 (locazione intero anno) e quindi con la dichiarazione dei redditi che si presenta nel 2018 per l'anno d'imposta 2017 le cose stanno così:

    Imponibile cedolare secca 2017 € 6000,00
    Aliquota 21%
    Imposta cedolare secca 2017 6000*0.21=€1260,00
    Acconti versati nel 2017 € 502,00
    Imposta a saldo 2017 1260-502=€758,00

    Quindi entro giugno 2018 (2 luglio) avresti dovuto versare:
    Saldo cedolare 2017 €758,00
    1° acconto 2018 40% del 95% di 758=€288,00
    Totale 758+288=€ 1046,00

    Ed entro novembre 2018 verserai:
    2° acconto 2018 60% del 95% di 758=€ 432,00

    Questo è tutto salvo errori ed omissioni
    Comunque qui troverai risposte alle tue domande
    Agenzia delle Entrate - Schede - Cedolare secca - cedolare secca come si paga
     
    Ultima modifica: 10 Luglio 2018
    A Gimmiboy piace questo elemento.
  8. trittico69

    trittico69 Membro Junior

    Proprietario di Casa
    Grazie casa nostra così è molto più chiaro L'unica cosa non ho capito da dove ha preso i €502

    Imponibile cedolare secca 2017 € 6000,00
    Aliquota 21%
    Imposta cedolare secca 2017 6000*0.21=€1260,00
    Acconti versati nel 2017 € 502,00
    Imposta a saldo 2017 1260-502=€758,00
     
  9. casanostra

    casanostra Membro Assiduo

    Proprietario di Casa
    I 502 € sono l'acconto per il 2017 che si ricava facendo il 95% dell'imposta del 2016 che è di 528 €
    528*0,95=501,6=502 arrotondato per difetto.
     
  10. trittico69

    trittico69 Membro Junior

    Proprietario di Casa
    Ok casanostra , adesso io ho fatto i conteggi con l'effettivo guadagno dell'affitto , che è 570,00 mensili, facendo i passaggi da te descritti , mi esce da pagare 490,00 a novembre....puoi dirmi perché nel 730 precompilato mi dice " sei a credito di 887,00 e il tuo secondo acconto è di 819 euro".
    E poi mi hai scritto che il primo acconto da versare entro 2 luglio ....ma se il 730 ancora non è stato fatto?
     
  11. alberto bianchi

    alberto bianchi Membro Storico

    Proprietario di Casa
    Per il 730 c'è tempo fino 23 luglio. Il pagamento scadeva comunque al 2 luglio...però aggiungendo l'interesse dello 0,40 % puoi dilazionare il versamento di un mese.
     
  12. trittico69

    trittico69 Membro Junior

    Proprietario di Casa
    Ok grazie Alberto, adesso aspetto casanostra per l'altra risposta....a meno che non voglia rispondere tu.
     
  13. trittico69

    trittico69 Membro Junior

    Proprietario di Casa
    E poi se potete dirmi se è regolare fare il 21% del totale dell'affitto preso in un anno per sapere quante tasse si pagano?
     
  14. alberto bianchi

    alberto bianchi Membro Storico

    Proprietario di Casa
    SE il contratto di locazione è con cedolare secca (non contratto concordato), l'imposta è esattamente del 21 % del valore complessivo annuo. Non si pagano imposta di bollo annuale e nemmeno imposta di registro.
    Non lasciarti confondere dalla data in cui paghi materialmente l'imposta, la somma dei 2 acconti + il saldo è esattamente pari al 21 % del contratto annuale ( o dei canoni se la durata è inferiore)l.
     
    Ultima modifica: 10 Luglio 2018
  15. trittico69

    trittico69 Membro Junior

    Proprietario di Casa
    Quindi se io annualmente prendo €6840 pagherò €1440 di tasse giusto?
    E poi se mi spieghi perché hai scritto La somma di due acconti più il saldo e non la somma dell'acconto + il saldo
     
  16. casanostra

    casanostra Membro Assiduo

    Proprietario di Casa
    Per il versamento del 2 luglio mi riferivo a chi presenta redditi PF 2018, per il 730 sarà il datore di lavoro a provvedere ai versamenti o ai rimborsi direttamente in busta paga, il mese non lo ricordo.
    Per il resto bisogna vedere quanto hai versato di acconto nel 2017.
    Per il precompilato non ho idea perché ti dice che sei a credito.
     
  17. casanostra

    casanostra Membro Assiduo

    Proprietario di Casa
    Alberto ha scritto la somma dei due acconti perché di solito gli acconti sono due, uno a giugno e uno a novembre tranne se l'acconto è inferiore a 258€ in questo caso si paga in unica soluzione un acconto del 95% a novembre.
     
    A alberto bianchi piace questo elemento.
  18. trittico69

    trittico69 Membro Junior

    Proprietario di Casa
    Ma anche quello di novembre viene tolto direttamente dalla busta paga o si paga con un F24?
    Comunque non capisco ancora perché sono due acconti di solito che io sappia 1 acconto si paga a luglio e 1 saldo a novembre!
    se io annualmente prendo €6840 pagherò €1440 di tasse giusto?
     
  19. alberto bianchi

    alberto bianchi Membro Storico

    Proprietario di Casa
    Immaginiamo di trovarci con un contratto "a regime" contratto che esiste da vari anni e con importo invariato) di 12 mesi per un importo complessivo di 6840.
    Immaginiamo di trovarci nel 2019, avremo i seguenti dati:
    Importo Contratto :Euro 6840
    Imposta Complessiva : 6840 * 21 % = € 1436
    Che sarà versata nel seguente modo:
    Acconto da versare nel 2019 = 95 % = € 1364 da pagare in 2 rate:
    Giugno 2019 = 40% = € 546
    Novembre 2019 = 60% = € 1364-546 = € 812
    Saldo
    Giugno 2020 : = € 1436-1364 = € 72.

    N.B.
    A giugno 2020 oltre ai 72 € relativi al 2019 ) pagherai ( se il contratto sarà ancora in essere) anche la prima rata dell'acconto 2020.
    Spero di non aver fatto errori di calcolo e di battitura.
     
  20. alberto bianchi

    alberto bianchi Membro Storico

    Proprietario di Casa
    Se presenti il Mod. 730, i versamenti (trattenute) li fa il datore di lavoro.
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina

  1. Questo sito utilizza i cookies. Continuando a navigare tra queste pagine acconsenti implicitamente all'uso dei cookies.
    Chiudi