• propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

nestor091

Nuovo Iscritto
dovrei apportare un terreno edificabile ,di cui sono propietario,ad una società (s.r.l) della quale sono amministatore unico e socio,ache regime fiscale andrei icontro?mi conviene rivalutarlo e poi venderlo o apportarlo ?ciao GRAZIE
 

Ennio Alessandro Rossi

Membro dello Staff
Professionista
Conviene che Lei come privato rivalutati il proprio terreno edificabile secondo le disposizioni di cui alla legge 448/2001. e poi conferire il terreno in una società . Il valore rideterminato a seguito di rivalutazione rileva in caso di conferimento in società, perché è fiscalmente assimilato alla cessione e genera redditi diversi. Per cui se Lei rivaluta e conferisce allo stesso valore di perizia paga zero imposte
 

nestor091

Nuovo Iscritto
grazie,ma la rivalutazione la devo fare in funzione della finanziaria 2010 cioè al 4% ma poi devo pagare l'11% per l'apporto ,ancora grazie
 

Ennio Alessandro Rossi

Membro dello Staff
Professionista
mi conviene rivalutarlo e poi venderlo o apportarlo ?
A mio parere la rivalutazione Le conviene in ogni caso.
Come giustamente Lei ha evidenziato
-se apporta il terreno Lei pagherà l' 11% (8 imposta registro +3 ipocatastali);
-se lo vende l'imposta ricadrà sul compratore.
Ma a mio avviso la scelta và impostata sulla base della possibile strategia che Lei ha in mente:
-Se intende fare un'operazione speculativa evidentemente rivaluta e vende;
-Se intende fare un' operazione imprenditoriale ( costruire immobili) rivaluta e conferisce in SRL in modo da avere un costo a monte piu' alto , limitare i rischi economici dell' operazione senza coinvolgere beni personali esterni alla sfera imprenditoriale
 

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Le Ultime Discussioni

Ultimi Messaggi sui Profili

Ho affittato a un inquilino con figli in età scolare un alloggio al 2° p. di un piccolo condominio. Il fornaio del p.t., si è lamentato "pesantemente" con me perchè i suddetti figli (ora in DAD) lo disturbano durante il giorno. Ho invitato civilmente il padre a moderare l'esuberanza dei ragazzi ma inutilmente. La domanda è: Qual è la mia responsabilità circa il diurno disturbo arrecato al fornaio?
Buongiorno. Mio figlio è proprietario di un locale di 35 mq. adibito a magazzino, classe C2 ubicato nel cortile di un palazzo, piano terra. Desiderando cambiare la destinazione d'uso, per realizzare ad esempio un piccolo laboratorio, deve avere il consenso del condominio, con delibera assembleare?
Alto