1. propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

Tag (etichette):
  1. elalla

    elalla Membro Attivo

    Salve ho comprato casa lo scorso marzo.
    Su indicazione del tecnico il notaio nell'atto notarile ha inserito (ad esempio) via garibaldi n.24 invece all'entrata del condominio il numero civico è 26.
    Questo potrebbe crearmi grattacapi futuri o è una cosa marginale?
    Per quanto riguarda i dati catastali (foglio, particella, subalterno) sono esatti.
    Grazie.
    Gentili saluti.
     
  2. StLegaleDeValeriRoma

    StLegaleDeValeriRoma Membro Assiduo

    Professionista
    E' opportuno e compito del notaio provvedere alla correzione del civico ... su indicazione del tecnico ?:shock:
    complimenti al tecnico:disappunto: ma tu dove eri o meglio a che pensavi quando il notaio leggeva l'atto ?:risata:
     
    A possessore piace questo elemento.
  3. hanton21

    hanton21 Nuovo Iscritto

    ....beh....forse pensava a quanto gli stava costando il tutto....e' una bella preoccupazione....poi ,generalemte,sappiamo come sono i notai ...debbono risparmiare tempo ergo leggono tipo "....brrrrr...bla bla.....omissis.....brrrrr....brrrr....= firmi qui,qua e quaggiu'....dove sono gli assegni ?....questo al venditore...questo a me...questo al fisco...arrivederci e grazie !......signoriiiiinaaaaaa ...chi viene adesso ?...":risata::risata::risata:
     
  4. StLegaleDeValeriRoma

    StLegaleDeValeriRoma Membro Assiduo

    Professionista
    :disappunto::disappunto::disappunto:
    a proposito che tipo di tecnico era ?:^^:
     
  5. erwan

    erwan Membro Attivo

    se l'individuazione dell'immobile è inequivoca (nell'atto deve comparire la descrizione, la consistenza del bene ed almeno tre dei suoi confini), l'errore sul numero civico è trascurabile e non richiede necessariamente un atto di correzion; tanto più che nella vendita è stata conclusa dopo che è stato previsto per legge l'obbligo di fare riferimento alla planimetria catastale...
     
    A piace questo elemento.
  6. Il notaio che è capitato a me parlava talmente veloce da non riuscire a capire quasi nulla e alla richiesta mia e di mio fratello di ripetere gentilmente, si è offeso dicendo che eravamo da un notaio, perdiana! Che arroganza , signori!:shock::shock:
     
  7. hanton21

    hanton21 Nuovo Iscritto

    pero' richiede obbligatoriamente una notifica al Comune di residenza dichiarando che " il numero civico al quale la famiglia xxxxxx risiede e' stato erroneamente individuato rogitalemte al numero xxxx della via xxxxx. si dichiara,a modifica, che il numero esatto e' il yyyyyy" inviando la dichiarazione anche al catasto perche' provveda alla variazione....nessun onere da pagare
     
    A piace questo elemento.
  8. hanton21

    hanton21 Nuovo Iscritto

    margherita : lo sai .....ormai sono ridotto ad un "pulecenella" che pazziando pazziando dice il vero....:-o:daccordo:
     
  9. Il fatto è che poi ci ritroviamo con atti notarili contenenti errori e farli correggere dopo sono dolori! :disappunto:
     
  10. hanton21

    hanton21 Nuovo Iscritto

    margherita : no...tranquilli...ho gia' detto che parlo per esperienza diretta e purtroppo dalla 2a guerra ad oggi ne ho avute tante....in questo caso basta allegare (e tenersela allegata) la dichiarazione in copia al rogito : generalmente sia il Comune che il Catasto ti inviano una copia con un numero di protocollo per ricevuta...e quello allegherai pure al rogito in maniera che rimanga traccia (come si dice)
     
    A piace questo elemento.
  11. erwan

    erwan Membro Attivo

    a maggior ragione perché eravate da un notaio era doveroso leggere in modo chiaro, eventualmente ripetere la frase non capita, eventualmente spiegarne il significato: è preciso compito del professionista procedere in modo scrupoloso, ed accertarsi prima della conclusione che i comparenti approvino pienamente quello che sottoscrivono.
    ma evidentemente il professionista dal quale siete capitati non era molto professionale....
     
  12. hanton21

    hanton21 Nuovo Iscritto

    eerw : sai come si diceva ? tra il dire ed il fare c'e' di mezzo .....
    ecco...teoricamente cio' che dovrebbe fare un professionista sarebbe quello che dici (giustissimo) ...purtroppo si vede che a me e margherita saranno capitati professionisti che...lasciavano a desiderare ma si facevano pagare egualmente...et abbondantemente : figurati che il mio (e c'era pure il mio legale)non si e' accorto (ed a me sembrava pure logioco) che mi hanno venduto un apt senza abitabilita'.....
     
  13. griz

    griz Membro Senior

    Professionista
    secondo me è un errore banale, il civico come individuazione del bene immobile è un dato relativamente importante, a volte i comuni cambiano la numerazione secondo esigenza, se i dati catastali sono corretti non vedo la necessità di una correzione

    se poi invece sostieni di aver pagato il professionista per avere un atto corretto, lo puoi pretendere e lui sarà tenuto a sistemare le cose
     
  14. hanton21

    hanton21 Nuovo Iscritto

    griz : sei simpatico ma lo saresti un po' meno ad Equitalia.....se invia una cartella ed a causa del numero errato l'individuo risulta NON reperibile...sono guai seri...e così vale per tutto il resto : puoi sempre finire nei xxxx per colpa del numero...che poi ti contesterebbero come "incuria" e pertanto ...passi comunque dalla parte del torto...
    il # non sarebbe importante ,in se per se, ma per eventuali conseguenze...penso troveresti grane anche nel richiedere allacciamenti e servizi
     
  15. griz

    griz Membro Senior

    Professionista

    non credo che equitalia, così come l'agenzia delle entrate rilevi i dati dall'atto notarile di acquisto dell'immobile, sopratutto credo che il nostro interlocutore abbia comunicato al comune, così come agli altri enti il civico giusto, anche per gli allacciamenti e servizi

    rimane il fatto che se tutto foss corretto sarebbe meglio
     
  16. romrub

    romrub Membro Ordinario

    Proprietario di Casa
    Ma hai provato ha chiedere la variazione al notaio, prima comincerei con una telefonata, poi passerei alla raccomandata AR, quindi una bella letterina di un legale. Non credo che il notaio ti farà andare oltre.
    ... un dubbio, ma il tecnico era il tuo? Perchè se si, è lui che deve ovviare al suo errore.
    Per ultimo poi ci sono i consigli di hanton21. Ciao.
     
  17. hanton21

    hanton21 Nuovo Iscritto

    griz: infatti....e ...le mappe catastali ? che dicono ? che numero riportano ?
     
  18. Notaio d'Ambrosio

    Notaio d'Ambrosio Membro Junior

    Professionista
    L'indirizzo dell'immobile.. via. piazza, e numero civico è assolutamente ininfluente. Non credo che convenga procedere ad una costosa rettifica. Che dovrebbe essere pagata dal richiedente o dal tecnico, atteso come si sono svolti i fatti. Io personalmente comunque non do retta mai a nessun tecnico e neppure ai comparenti e inserisco sempre e solo i dati catastali, anche se le parti mi giurano che il civico è diverso. Se il civico al catasto non è quello reale e le parti vogliono invece inserire quello reale è loro onere procedere ad una rettifica catastale prima dell'atto.

    notaio Massimo d'Ambrosio
     
    A Daniele 78 piace questo elemento.
  19. Daniele 78

    Daniele 78 Membro Storico

    Professionista
    Il civico può essere variato a catasto con una segnalazione errore gratuita senza dover rifare un Docfa, ovviamente si deve dar documento certo, può essere una foto dell'esistente (se nel frattempo è variata rispetto all'atto notarle, dal Comune o per errore precedente). L'Ade avendo acquisito l'Agenzia del Territorio in un attimo (anche con dei civici errati e non solo) riesce a risalire ai dati dei proprietari grazie all'incrocio delle banche dati catastali con i codici fiscali in suo possesso, alla conservatoria dei registri immobiliari. Se tutti gli errori fossero SOLO i civici non sarebbe mai un problema. Gli unici dati veramente fondamentali e necessari per l'inquadramento di un immobile sono i dati catastali non sicuramente i civici.
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina