• propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

Estathe

Membro Attivo
Buongiorno Cari,
L’atto, quello del post precedente riguardante l’accettazione dell’eredità sta subendo un nuovo intoppo.
Il notaio sta chiedendo al proprietario che nella visura catastale risulti oltre all’appartamento anche la cantina con una voce specifica (s1 ecc ecc)
Il proprietario dice che non è obbligatorio.
Chi ha ragione?

grazie dell’attenzione
 

marcanto

Membro Attivo
Professionista
In sintesi: esiste rogito di proprietà con il quale si è proprietari sia di appartamento sia di una cantina.
ma sulla visura è presente l'appartamento ma non la cantina
è questo il contesto ?
Ma la cantina è fornita di un proprio subalterno ?

se il contesto fosse questo:
> o in fase di voltura non è stata inserita la voltura
> oppure in catasto è successo qualcosa (dati non corretti etc) che non fa comparire la cantina in visura, riferibile al proprietario dell'appartamento.
 

Jan80

Membro Attivo
Professionista
E' normale per immobili datati che la cantina non direttamente comunicante sia accatastata assieme all'appartamento e quindi rappresentata nella medesima planimetria catastale. Quindi il venditore non ha nessun obbligo a riaccatastare il tutto con le regole odierne, anzi potrebbe mantenere lo status quo anche con una variazione catastale.
Bisogna far parlare il tecnico del venditore col notaio...
 

Gianco

Membro Storico
Professionista
Se la cantina è accessibile dall'abitazione deve apparire nella planimetria catastale, ma deve essere anche presente nel titolo edilizio. Se invece fosse separata dovrebbe risultare da una planimetria catastale con un suo subalterno, ma dovrebbe contemporaneamente apparire nel progetto autorizzato.
Infine, se in possesso della regolarità urbanistica, non fosse stata accatastata a suo tempo, ma fosse stata menzionata nell'atto precedente, è sufficiente presentare una planimetria con variazione in ampliamento.
 

Jan80

Membro Attivo
Professionista
La cantina risulta già correttamente accatastata assieme all'abitazione, non vedo dove sia il problema.
 

Franci63

Membro Senior
Proprietario Casa
La cantina risulta già correttamente accatastata assieme all'abitazione, non vedo dove sia il problema.
Sei sicuro ? e' sul "correttamente" che forse si discute.
Mi pare che il problema si proprio che non c'è riferimento alla cantina nella visura, quando di solito è indicato il piano dell'appartamento, seguito da S1 (per la cantina).
 

Gianco

Membro Storico
Professionista
La cantina risulta già correttamente accatastata assieme all'abitazione, non vedo dove sia il problema.
Se lo fosse apparirebbe nella planimetria e nella consistenza della visura. Potrebbe dipendere da un errore che sarebbe facilmente rettificabile o con un'istanza o con una una planimetria con DocFa.
 

Jan80

Membro Attivo
Professionista
Se lo fosse apparirebbe nella planimetria e nella consistenza della visura. Potrebbe dipendere da un errore che sarebbe facilmente rettificabile o con un'istanza o con una una planimetria con DocFa.
Se, come suppongo, appare in planimetria assieme all'appartamento non ci sarebbe alcun bisogno di modificare nulla a mio avviso. Come ho già scritto più volte sul forum, é solo dal 2016 che le cantine non comunicanti vanno obbligatoriamente accatastate a parte, e solo per i nuovi accatastamento e non per le variazioni. Il difficile sarà spiegarlo al notaio.... É un problema che ho affrontato più volte anch'io
 

Luigi Criscuolo

Membro Storico
Proprietario Casa
é solo dal 2016 che le cantine non comunicanti vanno obbligatoriamente accatastate a parte, e solo per i nuovi accatastamento e non per le variazioni.
in effetti ci sono moltissime planimetrie catastali delle unità immobiliari nelle quali in un angolo compare la planimetria della cantina con parte delle cantine limitrofe, con i numero progressivo della cantina abbinata all'abitazione evidenziata in neretto.
 

Jan80

Membro Attivo
Professionista
É del tutto normale che sia così, il tutto dipende dalle regole del catasto che sono in costante evoluzione. Purtroppo non tuttio sanno e si tende ad avere l'adeguamento all'attualità anche se non vi è alcun obbligo.
 

fasa78

Membro Attivo
Impresa
Identico problema!!! Casa del 1960 con a catasto solo l'appartamento ... ma nella planimetria c'è sia appartamento che a lato la rappresentazione della cantina (quest'ultima collocata al piano terra).
 

Luigi Criscuolo

Membro Storico
Proprietario Casa
(quest'ultima collocata al piano terra).
il piano ha poca importanza.
Essendo la cantina una pertinenza dell'appartamento, ed essendo senza identificativi catastali, deve essere rappresentata nello stesso foglio dove è riportata la planimetria dell'appartamento alla quale si riferisce. L'importante è che sia identificabile. Per esempio: cantina disegnata per intero con dentro il numero 9, con disegnati i confini ed i numeri delle cantine precedente n.° 8 e seguente numero 10.
 

griz

Membro Storico
Professionista
C’è la planimetria, è citata nell’atto di provenienza ma facendo la visura catastale non risulta nulla oltre l’appartamento.
da quanto capisco la cantina sarebbe rappresentata in planimetria ma dalla espressione dei piani dell'immobile non risulta il piano S1, se così è va solo corretto il catasto tramite un'istanza in autotutela e nell'atto basterebbe citare l'incongruenza, se invece la cantina non è proprio rappresentata è tutto da capire vedendo gli atti. Però noto che chi ha aperto il post, latita
 

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Le Ultime Discussioni

Ultimi Messaggi sui Profili

Buongiorno,sono unica proprietaria di un immobile,ho una mamma di ottanta anni e due figlie che vivono con me,sono divorziata. Vorrei sapere, nel caso in cui dovessi mancare prima di mia mamma,la casa a chi andrebbe?
grazie.
dolcenera52 ha scritto sul profilo di mapeit.
*******e
Alto