• propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

chiariglione

Membro Attivo
Proprietario Casa
Buona sera, io e mia sorella abbiamo ricevuto, dall'ufficio del catasto una comunicazione indirizzata a mia madre e di conseguenza agli eredi, io e mia sorella, delle proprietà accatastate a suo nome che a noi non risultano, cosa dovremmo fare per sistemare la faccenda. Una lettera di autotutela con allegato, cosa di preciso?
 

basty

Membro Storico
Proprietario Casa
Se ti comunicano un ... regalo interessante, puoi accettarlo. 🤪🤪
Temo però che vogliano soldi: è capitato anche ai miei suoceri (dal comune, è relativa IMU).

poiché con una semplice comunicazione mail , sembravano sordi, (chiedevano ... i documenti..) ho presentato una dichiarazione in autotutela precisando che i citati beni non erano mai stati nel possesso della famiglia e erano perfettamente sconosciuti, con preghiera di indagare in altra direzione.
 

chiariglione

Membro Attivo
Proprietario Casa
Si è vero cercano IMU e tasi di suddette proprietà, che io e mia sorella non conosciamo e neanche mia madre, che nel 2006 ha intestato tutto ha noi, e nel 2014 risultano questi immobili fantasma..
 

basty

Membro Storico
Proprietario Casa
Quindi credo che la comunicazione sia pervenuta dal Comune (forse tramite ufficio catastale interno).

Spero tu trovi impiegati più "smart" del mio: pretendeva gli portassimo .... i documenti che dimostrassero che quell'immobile non era nostro ....! Mission Impossible!
 

marcanto

Membro Attivo
Professionista
in effetti comunicazioni del genere non sono inoltrate dagli uffici del catasto ma da quelli comunali. quindi di sicuro quella comunicazione è del comune.
trattasi sicuramente di errore .......tipici dell'archivio catastale.

in merito alla prova ed alla dimostrazione
anni fa è successo una cosa simile a mio zio > immobile venduto 20 anni prima ma la voltura non era mai stata eseguita dall'acquirente ........quindi l'impiegatuccio comunale fa la visura e trova il nome di mio zio per quel immobile di cui non era proprietario da 20 anni.
da colloqui con tale impiegato, non vuole sentire ragioni, vuole che gli venga dimostrato che non è più proprietario (inutile ricordargli che il catasto non da le proprietà).......cosa che poteva fare benissimo anche lui facendo un incrocio tra i dati di mio zio ed i dati dell'immobile presso la consrvatoria immobiliare, ma evidentemente era troppo impegnativo per lui o perchè non voleva far spendere al comune il denaro di quel accertamento.

fatto sta che mio zio ovviamente non aveva copia dell'atto di alienazione, quindi sono dovuto andare in conservatoria e fare copia della nota di trascrizione, che è stata consegnata all'impiegato solerte.
in questi casi è meglio far correggere anche in archivio catastale onde evitare cose spiacevoli anche in futuro
 

Gianco

Membro Storico
Professionista
Allora dovrei richiedere lo storico catastale a nome di mia madre?
Con la visura storica catastale non risolvi niente perché non è probatoria. E' sufficiente una dichiarazione degli intestati che affermi che gli stessi non siano proprietari con allegata copia di un documento d'identità. Se foste in grado di dimostrare gli estremi della diversa proprietà, potreste fornire gli estremi del diritto acquisito dagli attuali proprietari. Documentazione non dovuta.
 

basty

Membro Storico
Proprietario Casa
E' sufficiente una dichiarazione degli intestati che affermi che gli stessi non siano proprietari con allegata copia di un documento d'identità.
Confermo. Se si è sicuri di non aver mai avuto la proprietà di quel bene, una bella autodichiarazione, invitando il Comune a risolvere rapidamente la anomalia....!

Nel mio caso, quando hanno ricevuto la nostra comunicazioe e rifiuto ad occuparsi della regolarizzazione di un problema ... non nostro, si son dati da fare a risalire ai veri tirolari.
 

Gianco

Membro Storico
Professionista
in questi casi è meglio far correggere anche in archivio catastale onde evitare cose spiacevoli anche in futuro
Il catasto varia la ditta solo a fronte di domanda di voltura o su richiesta documentando l'errore. Se un terreno è intestato a te e viene posseduto da oltre vent'anni da un'altra persona, fintanto che quest'ultima non provvede ad una voltura per vendita o per successione, resta intestata a te. La soluzione sarebbe quella di pretendere che provveda a regolarizzare la sua posizione con la relativa sentenza.
 

chiariglione

Membro Attivo
Proprietario Casa
Per scrivere una autotutela come dovrei impostare la lettera. Dovrei mandare la lettera al comune, all'ufficio IMU e tasi, e al catasto...
 

basty

Membro Storico
Proprietario Casa
Io ho scritto al:
All'ufficio tributi ed ufficio tecnico del comune
all' ufficio provinciale della ex Ag Territorio.
es:
CONSIDERATO CHE
tale provvedimento appare infondato in tutto per i seguenti motivi:

· La sottoscritta NON HA MAI AVUTO NÈ LA PROPRIETÀ NÉ IL POSSESSO della succitata parcella al Fg. 20 Map 89, non avendola mai NÉ EREDITATA NÉ ACQUISTATA.

Non è nemmeno a conoscenza del titolare legittimo.

CHIEDE
· All’ Ufficio Tributi di ........... di riesaminare il provvedimento sopra indicato e di procedere al suo annullamento totale ai sensi di quanto previsto dall’art. 2 quater del D.L. n. 564/94, dal D.M. 37/97 e dall’art. 27 L. n 28/99 (lettera circolare n. 198/S del 5/8/98, circolare n. 143/E dell’11/7/2000 e circolare n. 103 del 6/12/2001).

Contemporaneamente chiede che siano sospesi gli effetti dell’atto in premessa.

· All’Ufficio Provinciale di ........ dell’Agenzia del Territorio, di rettificare d’ufficio la posizione catastale in oggetto, evidentemente originatasi per qualche errore di trascrizione, e di darne comunicazione al Comune di .............

Allega:
Copia della comunicazione Prot. N. 33 341 dell’Ufficio Tecnico e Tributi di ....

Copia di visura catastale con evidenza della posizione con errata attribuzione
 

Gianco

Membro Storico
Professionista
@basty, interessante la risposta, ma non approda a nulla, almeno in catasto, perché prendono in esame solo documenti certi, non ipotesi. pertanto sarebbe opportuno fare delle ricerche e fornire una relazione dettagliata dove si evidenzia l'anomalia. Al comune si risolve poco perché queste pratiche sono demandate ad un'azienda esterna incaricata di recuperare gli introiti. Occorre contattare l'ufficio ed eventualmente sottoscrivere un autocertificazione con la dichiarazione che l'immobile in questione o è intestato ad altre persone, magari per un'omessa voltura o non è posseduto perché destinato a viabilità. Entrambi i casi li ho seguiti per un mio cliente a Quartu. Dopo un sopralluogo le pratiche sono state o annullate o integrate.
 

queenalexa

Nuovo Iscritto
Proprietario Casa
Salve, mi fa piacere che quello che capitò a me nel 1999/2000 sia capitato poi ad un bel po' di persone. Il Comune mi addebitò ben 4 appartamenti e mi richiese 5 anni di arretrati ICI che con sanzioni e more etc avevano raggiunto una ragguardevole cifra in lire tanto che mia madre rischiò l'infarto.
Ovviamente, atti notarili, denunce di successione e finalmente ricevetti le lettere di "rimessa" (mi pare si chiamassero cosi) cioè il Comune riconosceva l'errore fatto e annullava le sue pretese.
Ma il problema rimaneva: come era successo e come si doveva sistemare al Catasto.
Al Catasto fu semplice: un tecnico annullò le partite catastali.
Ma come era successo?
E qui fu divertente: i miei vicini avevano incaricato un geometra (diplomato 5 anni in uno) di fare il condono. Per loro sarebbe stato molto oneroso in quanto erano stalle diventate case (cambio di destinazione d'uso) più sopraelevazioni e allargamernti vari. Come far risparmiare i clienti? Semplice! accatastando sotto il mio nome e cognome sfruttando l'omonimia tra me e una mia lontana parente e mischiando (strano ma vero) le date di nascita. Più che errore del Comune indagate se non è qualcuno che ha fatto ciofeche
Q
 

marcanto

Membro Attivo
Professionista
Purtroppo in catasto si assistono ad errori ma anche ad illeciti di questo tipo. Sarebbe stato giusto anche fare una vera e propria denuncia.
 

Seth

Nuovo Iscritto
Proprietario Casa
Di fronte a disguidi del genere, indotti deliberatamente o meno, uno si chiede a che serva il codice fiscale, che dovrebbe identificare ogni persona univocamente al di là di possibili confusioni tra omonimi.
 

marcanto

Membro Attivo
Professionista
Più che denuncia, parlerei di segnalazione.
si ho compreso quello che intendi per segnalazione > al relativo collegio professionale, ma a mio avviso non è sufficiente.
si è in presenza di un atto deliberato, fraudolento, posto in essere in modo voluto che chiama in causa il professionista come protagonista in falso in atto pubblico.

vi è anche di peggio .....
nel #5 ove descrivo l'episodio capitato al mio famigliare, tra gli altri casi è quello che ricordo di più perché nel richiedere la Nota di trascrizione, che indicavo, ho scoperto cose talmente gravi da NON poter essere scritte qui che chiamano in causa il notaio e altri soggetti coinvolti..........altro che truffe catastali, sono cose veramente da menette ai polsi.
Preciso, nei passaggi di proprietà successivi al rogito del mio famigliare........

Purtroppo quando ci si imbatte in situazione del genere, le stesse si generano perché il più delle volte i protagonisti sono persone prive di scrupoli
 

queenalexa

Nuovo Iscritto
Proprietario Casa
bene...una denuncia o segnalazioni varie. Seconda puntata della vicenda.
I miei vicini/parenti volevano denunciarmi per aver cancellato i 4 appartamenti e aver riaccatastato il mio. Lettera di un loro avvocato al quale ho mandato i documenti concernenti la ciofeca fatta dal loro geometra. L'avvocato non ha dato seguito.
Altro avvocato mi ha chiesto soldi spesi dai loro clienti per accatastare di nuovo i loro appartamenti condonati. Gli ho spedito la denuncia preparata per l'Agenzia delle Entrate e per l'Ordine dei geometri. La vicenda era stata ricostruita in modo molto preciso
E si è tirato indietro.
Vista la mala parata il geometrucolo ha chiuso lo studio, cancellato dall'Ordine e aperto un ristorante. Ma questo non certo solo per la mia vicenda ma anche perché era l'ennesima denuncia (ha fatto litigare mezzo villaggio con l'altro mezzo).
La scusa era che non ce la faceva più con le tasse!!!! BUHHHH
Venuti a più miti consigli i miei vicini/parenti hanno accatastato con un vero professionista e il Comune ci è andato alla grande. perché con il nuovo accatastamento le rendite catastali sono diventate stratosferiche.
La signora dell'Ufficio Tributi del Comune mi ha detto che con queste ciofeche (e nei piccoli centri ne fanno tante) aveva recuperato tante di quelle somme e una rendita perpetua IMU da far scoppiare le casse del Comune.
Se avessi denunciato alla Magistratura sarei tuttora impegolata in una causa civile, avrei ingrassato avvocati e periti e dio solo lo sa che altre ciofeche sarebbero state fatte.
Sono per l'onestà ma non certo in Italia. Sono per la pignoleria dei documenti e per le denunce extra magistratura. Risolvono più economicamente in termini di tempo e denaro.
Il geometrucolo con le manette ai polsi... non l'avrei mai visto.
 

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Le Ultime Discussioni

Ultimi Messaggi sui Profili

dolcenera52 ha scritto sul profilo di mapeit.
*******e
dolcenera52 ha scritto sul profilo di mapeit.
Piantala!
Alto