• propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

basty

Membro Storico
Proprietario Casa
sempre che l'emergenza sanitaria finisca a fine anno.
Purtroppo dal 1° gennaio 2022 inizierà (si fa per dire) l'emergenza economica-sociale.
Non è che sia particolarmente pessimista nella vita, ma dopo una batosta come questa, non vedo come dalla sera alla mattina tutto ritorni come prima ....
La ripresa sarà graduale: basteranno pochi mesi?
 

BeppeX88

Membro Assiduo
Proprietario Casa
Quando finiranno i blocchi, ci saranno anni di recessione altro che ripresa. Se va bene torniamo ai livelli precrisi tra 10 anni. Io sto perdendo 1200 euro netti al mese di stipendio, circa un terzo del mio stipendio normale
 

gattaccia

Membro Assiduo
Proprietario Casa

La Corte costituzionale dovrà stabilire se il blocco degli sfratti sia costituzionalmente legittimo.

A sollevare la questione è stato il Tribunale di Trieste attraverso un'ordinanza, appena depositata, del giudice Davide Di Paoli Paulovich (proprietà rappresentata dall'avv. Maurizio De Angelis, presidente di Confedilizia Trieste), secondo la quale il blocco viola ben sei articoli della Costituzione: 3, 24, 42, 47, 77 e 117, comma 1.

Ad essere contestati, in un'ampia ed egregiamente argomentata pronuncia, sono i vizi più eclatanti della misura, che vanno dalla irragionevole protezione di occupazioni abusive precedenti alla pandemia alla mancata considerazione delle rispettive e concrete situazioni del proprietario e dell'occupante. Elementi che spingono il giudice ad evocare «una fattispecie illegittima di esproprio in senso sostanziale senza indennizzo».

La Consulta dirà la sua, ma Governo e Parlamento avrebbero tutto il tempo di correggere quanto appena disposto.

 
  • Mi Piace
Reazioni: uva

Gagarin

Membro Assiduo
Professionista
La Consulta dirà la sua, ma Governo e Parlamento avrebbero tutto il tempo di correggere quanto appena disposto.
Il problema è il tempo. I giudici della Consulta, come quelli di Cassazione, mica possono riunirsi e lavorare tutti i giorni e men che mai a oltranza, perchè altrimenti non avrebbero il tempo di spendere i lautissimi compensi che ogni mese ricevono (da noi, sic!) sul conto senza vergognarsene).
La sentenza della Consulta arriverà sicuramente, purtroppo, fuori tempo massimo per il blocco attuale e i sinistri, che sono furbi, scaltri, fessi, ma non stupidi, qualora non rispecchiasse i loro desiderata, troveranno sicuramente il modo di fare altri "blocchi" modificando i termini da usare e i modi, ma mantenendo la stessa sostanza...non sarebbe certo la prima volta (è accaduto in innumerevoli circostanze e anche con il blocco della perequazione delle pensioni: hanno superato l'incostituzionalità aggiungendo la parola "temporaneo", salvo rinnovarlo ad ogni scadenza, sempre temporanea...) che una norma dichiarata incostituzionale, dopo talmente tanto tempo, che ci si era anche dimenticati che la Consulta la stava esaminando, sia stata reintrodotta sotto altra forma, in attesa che anche questa, dopo anni, venisse dichiarata a sua volta incostituzionale; e così via...
Ormai sono un esercito di senzavergogna: basti vedere come Mattarella, Cartabia & C. (non) stanno gestendo lo scandalo della magistratura.
L'unica speranza, forse, è che, nel frattempo, cambi il governo ed il suo orientamento.
 

basty

Membro Storico
Proprietario Casa
Diversamente da quanto stabilito in precedenza, non sono tassati a prescindere dalla data di stipula del contratto.
Puoi riassumermi in cosa consiste la novità?
In precedenza non erano tassate solo le morosità convalidate a seguito sfratto.
Oggi sarebbe sufficiente la sola intimazione sfratto per morosità o ingiunzione di pagamento ? Oltre che per locazioni abitative, vale anche per quelle commerciali?

p.s.: Scusa, se è spiegato nell'articolo, non stare a rispondere: non avevo fatto caso.
 

basty

Membro Storico
Proprietario Casa
Grazie: seguivo entrambe le discussioni, ma non avevo colto le novità sostanziali: adesso leggerò l'articolo che hai postato. Grazie mille.
Ho letto: per ora il provvedimento deve ancora passare in aula. L'articolo tratta solo locazioni abitative. Non c'è cenno a locazioni ad uso diverso.
Non so se sia discriminante la data di intimazione sfratto.
 

uva

Membro Storico
Proprietario Casa
L'articolo tratta solo locazioni abitative. Non c'è cenno a locazioni ad uso diverso.
Perché l'art. 26, c. 1 del TUIR riguarda solo le locazioni abitative:

... I redditi derivanti da contratti di locazione di immobili ad uso abitativo, se non percepiti, non concorrono a formare il reddito, purché la mancata percezione sia comprovata dall'intimazione di sfratto per morosità o dall'ingiunzione di pagamento. ...
 

BeppeX88

Membro Assiduo
Proprietario Casa

La Corte costituzionale dovrà stabilire se il blocco degli sfratti sia costituzionalmente legittimo.

A sollevare la questione è stato il Tribunale di Trieste attraverso un'ordinanza, appena depositata, del giudice Davide Di Paoli Paulovich (proprietà rappresentata dall'avv. Maurizio De Angelis, presidente di Confedilizia Trieste), secondo la quale il blocco viola ben sei articoli della Costituzione: 3, 24, 42, 47, 77 e 117, comma 1.

Ad essere contestati, in un'ampia ed egregiamente argomentata pronuncia, sono i vizi più eclatanti della misura, che vanno dalla irragionevole protezione di occupazioni abusive precedenti alla pandemia alla mancata considerazione delle rispettive e concrete situazioni del proprietario e dell'occupante. Elementi che spingono il giudice ad evocare «una fattispecie illegittima di esproprio in senso sostanziale senza indennizzo».

La Consulta dirà la sua, ma Governo e Parlamento avrebbero tutto il tempo di correggere quanto appena disposto.

Per quando emetteranno un responso, l'emergenza sarà finita da un bel po' magari anni
 

Gagarin

Membro Assiduo
Professionista
dobbiamo usare tutte le "armi" possibili per difenderci da queste leggi incostituzionali.
Soprattutto bisogna non arrendersi a questi quattro zozzoni, continuare a lottare e, soprattutto, a farci sentire in tutti i modi e in tutte le sedi possibili. Inoltre, tutte le volte che ne abbiamo l'occasione, dobbiamo contrastare gli inquilini "professionali", facendo in modo che siano conosciuti e riconoscibili, anche col porta-a-porta, avvisando gli amici locatori e quant'altro possibile, anche al limite della legalità: questa gente che galleggia sulle leggi-truffa e sulla magistratura frenata ed ideologizzata, deve avere vita difficile.
 

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Le Ultime Discussioni

Ultimi Messaggi sui Profili

Salve, ho un problema per la seconda casa
Nel 1980 ho costriuito nel yerteno di mia proprieta' un annesso agricolo e nel 1985, con il condono ho chiesto la trasformazione come abitazione, ho pagato tutte le oblazioni al comune ora a distanza di anni volendo vendere la proprieta' non possi perche' la cucina nonostante la luminosita' 2 finestre, e' alta 225 ,ma nel condono era cosi'
dolcenera52 ha scritto sul profilo di mapeit.
BASTA!
Alto