1. propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

Tag (etichette):
  1. MaMi1965

    MaMi1965 Nuovo Iscritto

    Proprietario di Casa
    Salve, mio padre era sposato con la prima moglie da cui è nata una figlia. Dopo qualche tempo la moglie è morta e hanno ereditato mio padre e la prima figlia. Poi mio padre si é risposato con un'altra donna da cui ha avuto 2 fiigli. Ora mio padre é morto e volevo sapere le quote (in frazioni) Che spettano a:
    A) Moglie attuale
    B) fiiglia 1 moglie defunta
    C) 2 fiigli Della seconda Moglie
    Grazie
     
  2. Nemesis

    Nemesis Membro Storico

    Proprietario di Casa
    Se non ha fatto testamento, il patrimonio di tuo padre, ex art. 581 c.c., andrà:
    - 1/3 alla moglie, alla quale, ex art. 540, comma 2 c.c., saranno riservati i diritti di abitazione sulla casa adibita a residenza familiare e di uso sui mobili che la corredano, se di proprietà di tuo padre o comuni;
    - 2/3 ai tre figli complessivamente, e cioè 2/9 ciascuno (tutti i figli hanno uguali diritti ereditari, è irrilevante che le madri siano diverse).
     
    Ultima modifica: 10 Ottobre 2016
  3. MaMi1965

    MaMi1965 Nuovo Iscritto

    Proprietario di Casa
    Grazie, perő la prima sorella dice che a lei spetta il.50 % della prima madre e 11% da mio padre, quindi 61 %, mentre a mia madre il 17 e a noi 2 fratelli 11% ognuno.
    Mentre un notaio ha detto che le parti sono in 96 esimi e rispettivamente:
    Sorella 1 madre 40/96
    Seconda madre 24,/96
    Fratelli seconda madre 16/96 ciascuno.
    Chi ha ragione? E come é arrivato il notaio al calcolo?
    Grazir
     
  4. 1giggi1

    1giggi1 Membro Attivo

    Proprietario di Casa
    Credo che tu parli di appartamento/i
    Corretto, era già suo.

    Corretto, tolto il terzo che spetta alla moglie le spetta un terzo del rimanente della quota di tuo padre .

    Errato, la prima figlia ha il 50% dalla madre più l'eredità del padre quindi 40/96 non può essere corretto. Deve avere più del 50%. Corretto sarebbe 50+11 circa

    Errato, deve avere 1/3 della quota del marito, quindi 16% circa sul totale.

    Errato, 11% sul totale circa ossia 2/3 della quota del padre diviso 3 fratelli

    Non ci riesco a darti una risposta.
     
  5. Luigi Criscuolo

    Luigi Criscuolo Membro Storico

    Proprietario di Casa
    Se la prima moglie era la proprietaria al 100% della casa coniugale alla sua morte 1/2 di proprietà al coniuge superstite più il diritto di abitazione ed 1/2 alla figlia.
    Il coniuge superstite si risposa ed ha altri due figli quando muore 1/3 di 1/2 cioè 1/6 (di tutta la proprietà) spetta alla moglie superstite (più il diritto di abitazione su 1/2 della casa) e 2/3 di 1/2 cioè 2/6 (di tutta la proprietà) spetta in parti uguali ai 3 figli che quindi avranno 2/18 di tutta la proprietà.
    Quindi alla figlia di primo letto spetterà 1/2 + 2/18 = 11/18 dell'intera proprietà
    Ai 2 figli di secondo letto spetterà a ciascuno 2/18 dell'intera proprietà
    Alla moglie superstite spetterà 3/18 dell'intera proprietà
    Verifica 11/18+2/18+2/18+3/18=18/18=1 tutta la proprietà.

    Se la prima moglie era proprietaria al 50% con il marito della casa coniugale alla sua morte 1/2 di 1/2 cioè 1/4 di tutta la casa spetta al marito superstite (più il diritto di abitazione della casa coniugale) il quale diventa proprietario di 1/2+ 1/4 = 3/4 di tutta la casa; mentre alla figlia di primo letto spetta 1/2 di 1/2=1/4 di tutta la casa.
    Il coniuge superstite si risposa ed ha altri due figli quando muore 1/3 di 3/4 cioè 3/12 (di tutta la proprietà) spetta alla moglie superstite (più il diritto di abitazione su 3/4 della casa) e 2/3 di 3/4 cioè 6/12 (di tutta la proprietà) spetta in parti uguali ai 3 figli che quindi avranno 6/36 di tutta la proprietà.
    Quindi alla figlia di primo letto spetterà 1/4+6/36= 15/36 di tutta la proprietà
    Ai 2 figli di secondo letto spetterà a ciascuno 6/36 dell'intera proprietà
    Alla moglie superstite spetterà 9/36 dell'intera proprietà
    Verifica 15/36+6/36+6/36+9/36=36/36=1 tutta la proprietà.
     
  6. Luigi Criscuolo

    Luigi Criscuolo Membro Storico

    Proprietario di Casa
    o i due coniugi insieme non facevano il 100% di proprietà cioè 96/96 oppure il notaio non sa la matematica:
    40/96+24/96+16/96 = 80/96 non fa 1 quindi tutta l'unita immobiliare
     
  7. MaMi1965

    MaMi1965 Nuovo Iscritto

    Proprietario di Casa
    Si tratta del secondo caso in cui moglie e marito hanno acquistato casa in parti uguali.
    Inoltre volevo aggiungere che oltre a quell'appartamento, ce ne sono altri 2 andati in successione che erano al 50% tra il marito e la seconda moglie. Forse con questi si arriva a 96/96?
    grazie
     
  8. MaMi1965

    MaMi1965 Nuovo Iscritto

    Proprietario di Casa
    scusami ma non 40/96+24/96+16/96 = 80/96 ma 40/96+24/96+16/96+16/96 = 96/96 (ti sei scordato un 16/96)
     
  9. 1giggi1

    1giggi1 Membro Attivo

    Proprietario di Casa
    Gli torna 96/96 infatti parla di fratelli di seconda madre.

    Appartamento con la prima moglie
    Figlia => 25+1/3 del 50%= 41% circa
    2a Moglie 1/3 di 75 = 25%
    2 figli della moglie ciascuno 1/3 di 50% = 16% ciascuno.

    Sulle quote del padre
    2a moglie 25%
    Figlia 1/3 del 25%
    2 figli 1/3 del 25% ciascuno

    Quando si dovrà dividere la parte della seconda moglie alla figlia non toccherà nulla.
     
  10. MaMi1965

    MaMi1965 Nuovo Iscritto

    Proprietario di Casa
    si ma non riesco a capire come si arriva a 96
     
  11. Luigi Criscuolo

    Luigi Criscuolo Membro Storico

    Proprietario di Casa
    è vero . In ogni caso i due ragionamenti che ho fatto rispondono alla domanda che chiedeva una suddivisione frazionaria e non percentuale.
    Comunque nel secondo caso da me contemplato:
    alla figlia di primo letto spettano i 15/36 di proprietà della casa pari a 0,4166666 cioè 41,67%
    a ciascuno dei due figli di secondo letto spettano i 6/36 di proprietà della casa pari a 0,166666 cioè 16,67%
    alla moglie superstite spettano i 9/36 di proprietà della casa pari a 0,25 cioè 25%
    Verifica: 41,67%+ 16,67%+16,67%+ 25%= 100,01%
    Quindi il calcolo del notaio oltre ad essere approssimato è a maggior ragione sbagliato dal punto di vista frazionario perché al denominatore ci deve essere 100 e non 96 e la somma dei numeratori deve fare 100 e non 96.
     
  12. Luigi Criscuolo

    Luigi Criscuolo Membro Storico

    Proprietario di Casa
    D'altro canto anche considerando la parte intera della composizione percentuale il totale di: 41+16+16+25= 98 e non 96. Il notaio ha fatto un calcolo approssimato tanto per dare una idea. In ogni caso no sa la matematica elementare.
     
  13. MaMi1965

    MaMi1965 Nuovo Iscritto

    Proprietario di Casa
    grazie, quindi la successione fatta con le seguenti percentuali è sbagliata o corretta?
    Figlia di primo letto 61%
    Seconda moglie 17%
    figlio 2 letto 11%
    figlia secondo letto 11%

    Come dobbiamo dividere l'eredità? in caso di vendita come dobbiamo ripartire?
    Penso che anche le tasse da pagare siano diverse
     
  14. Luigi Criscuolo

    Luigi Criscuolo Membro Storico

    Proprietario di Casa
    scusa non hai specificato come tuo padre è venuto in possesso della casa e se all'epo della morte della sua prima moglie è stata fatta la successione.
    Penso di averti dato una risposta esauriente per quanto riguarda le due situazioni possibili.
    Le quote ereditarie te le ho dette sia in forma frazionaria che in forma percentuale, penso di aver anche dimostrato l'approssimazione del calcolo delle quote fatte dal notaio, e tu insisti ad usare delle quote arrotondate.
    Sappi che il catasto usa le frazioni perché esprimono più correttamente la porzione di eredità rispetto alla percentuale, che in caso di ulteriori suddivisioni necessita continuamente di approssimazioni per difetto/eccesso. Inoltre il codice civile usa le frazioni e non le percentuali.
    Se la casa per esempio vale 230.000 € i 15/36 sono 95.8333,33 € ; il 41,67% di 230.000 è 95.841 € la differenza sta proprio nell' arrotondamento con il quale si esprime per forza di cose la percentuale. Se poi usi i numeri interi della percentuale la differenza aumenta.
     
  15. MaMi1965

    MaMi1965 Nuovo Iscritto

    Proprietario di Casa
    Mio padre ha comprato la casa insieme alla prima moglie in quote uguali e all'epoca non é stata fatta successione. Parliamo di 80 anni fa
     
  16. Luigi Criscuolo

    Luigi Criscuolo Membro Storico

    Proprietario di Casa
    questa suddivisione percentuale potrebbe essere valida nel caso in cui la moglie di primo letto di tuo padre fosse stata proprietaria al 100% della casa.
    ma tu adesso hai scritto
    Se presso la Conservatoria dei Registri Immobiliari c'è scritto che la proprietà dell'immobile è a metà (1/2+1/2) tra i coniugi la suddivisione pretesa dalla figlia di primo letto è sbagliata.
     
  17. MaMi1965

    MaMi1965 Nuovo Iscritto

    Proprietario di Casa
    Parlato con notaio , che mi ha detto che usa 96/96 per facilità e che l"errore sta a monte nella successione dalla 1 moglie, dove non si sa xché, ma mia sorella si é presa il 50%. Quando é morto mio padre io ero piccolo e non ci ho mai pensato eppoi 80 fa non si faceva la successione.
    Mia sorella ci é rimasta malissimo e ora ne parlerà con il notaio.
    Grazie a tutti della consulenza e in special modo a Luigi.
     
  18. Luigi Criscuolo

    Luigi Criscuolo Membro Storico

    Proprietario di Casa
    ma quanti anni aveva la figlia di primo letto al momento della morte della prima moglie di tuo padre. Perché stai dicendo che questa signora si è arbitrariamente intestata 1/2 proprietà dell'appartamento mentre gliene spettava 1/4.
    FAccio questa domanda perché tu hai scritto:
    io capisco che tuo padre è morto 80 anni fa; forse volevi dire che rimase vedovo 80 anni fa. Poi ti contraddici dicendo che a quei tempi non si faceva la successione; se così fosse come ha fatto la figlia di primo letto ad intestarsi il 50% di proprietà della casa?
    Forse gli è arrivata per donazione della propria madre, quando questa era in vita, e il marito (tuo padre) non ha fatto opposizione per lesione della sua legittima e quindi tutto è regolare.
     
  19. MaMi1965

    MaMi1965 Nuovo Iscritto

    Proprietario di Casa
    Mi sono espresso male, la prima moglie é morta 80 anni fa e mia sorella aveva 10 anni.
    Mentre mio padre é morto nel 90 e non esiste donazione.
     
  20. Luigi Criscuolo

    Luigi Criscuolo Membro Storico

    Proprietario di Casa
    da quando tua sorella si è trovata proprietaria di 1/2 di casa? Qualcuno deve aver dichiarato qualcosa altrimenti la proprietà della casa risulterebbe 1/2 a tuo padre ed 1/2 alla prima moglie. Se vai alla Conservatoria dei Registri Immobiliari nel certificato storico della casa troverai quando è avvenuta la registrazione del cambiamento ed anche la motivazione.
    Tuo padre è morto nel '90 e fate la successione adesso che sono trascorsi 26 anni?
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina