1. propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

Tag (etichette):
  1. lupinnicola

    lupinnicola Nuovo Iscritto

    Il cambio destinazione d'uso deve essere approvato dal condominio se il regolamento condominiale non lo permette?

    Se non esiste ancora un regolamento approvato un inquilino può farlo?
     
  2. Jrogin

    Jrogin Fondatore Membro dello Staff

    Professionista
    A mio parere si (oltre che dall'ufficio urbanistica del comune)
    A mio parere si.

    Attendiamo ad ogni modo altri pareri di utenti ed esperti.
     
    A guylaroche e amedeo campagnol piace questo messaggio.
  3. Adriano Giacomelli

    Adriano Giacomelli Membro dello Staff

    Proprietario di Casa
    Il cambio di destinazione d'uso, per mio modo di pensare, di norma non richiede il consenso condominiale nella misura in cui non si stravolgano le cose. Cosa voglio dire:
    A) da abitazione ad ufficio mi sembra fattibile
    B) da abitazione a lebrosario mi sembra non possibile
    C) Da BOX a officina metalmeccanica, mi sembra non facile.
    Potrebbero esserci conseguenze se si incide sull'uso delle scale, ascensore, con attività aperte al pubblico, scuole, centri di culto, ambulatori.
    Ecco che chiedere preventivamente è sempre buona cosa, poi se in genere ci si accolla un 10/20% delle spese pulizie scale o ascensore, si riesce a ottenere il consenso.
     
    A guylaroche e amedeo campagnol piace questo messaggio.
  4. avettor

    avettor Nuovo Iscritto

    Ti sei risposto da solo: se il regolamento condominiale non lo permette, l'eventuale cambio di destinazione deve essere approvato dal condominio...anzi, per modificare il regolamento di condominio occorrerà voto favorevole all'unanimità.

    Occorre cmq preventivamente verificare se il Piano regolatore della zona lo contempla e lo permette.
    E' infatti il comune che concede il cambio di destinazione d'uso, il discorso del condominio passa in subordine, sebbene nel tuo caso potrebbe comunque risultare "bloccante".
     
    A Jrogin e Marco Giovannelli piace questo messaggio.

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina