1. propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

Tag (etichette):
  1. norma

    norma Nuovo Iscritto

    Buongiorno,
    io e mio fratello abbiamo ristrutturato ampliato e sopralzato una casa che abbiamo ereditato.
    Seguendo il consiglio del tecnico, abbiamo accordato verbalmente di suddividere diversamente dai millesimi le spese comuni (tetto e cappotto) e così abbiamo saldato l'impresa.
    Ora a distanza di qualche anno rivendica la volontà di rivedere quei conteggi in base ai millesimi...
    E possibile per lui fare questo?
    Grazie per l' aiuto che potrete darmi.
     
  2. Adriano Giacomelli

    Adriano Giacomelli Membro dello Staff

    Proprietario di Casa
    Re: Casa fortemente ampliata. Possono chiedermi la modifica dei

    Se ho capito bene il problema è solo in capo a voi fratelli o vi è un coinvolgimento con altri condomini?
    Nel primo caso immagino che abbiate deciso da gentiluomini una suddivisione in base ad un effettiva proporzione delle opere e delle quote di fabbricato tra voi suddiviso. Logica vorrebbe che un accordo preso e convalidato dalla effettiva ripartizione degli oneri pagati, sia cosa ormai definitiva.
    Una pretesa di rivedere i conti in funzione di millesimi, evidentemente aderenti ad una situazione ante opere, non trova un riscontro logico. Di certo che se le opere sono state così invasive come sembra, dovreste rielaborare dei millesimi che:
    A) Se dovete modificare i millesimi di tutto il "palazzo" "Condominio" ovvero con altre terze persone, ci vuole il consenso di tutti e l'incarico ad un professionista.
    B) Se dovete rielaborare i millesimi originali ante eredità, dovreste ripartirli in base alla metratura a voi rispettivamente assegnata.
    Adriano Giacomelli
     
  3. norma

    norma Nuovo Iscritto

    Grazie per la sollecita risposta!
    In effetti ha capito correttamente: siamo solo noi due fratelli.
    La mia domanda era in funzione del fatto che valesse un discorso di accordo tra le parti e non che non fosse obbligatoriamente per legge da applicare i millesimi.
    Da incompetente ho accettato l'accordo, ma a questo punto e visto le rivendicazioni verbali, mi è venuto il dubbio di aver peccato di superficialità...
    Vista la sua gentilezza e competenza, mi può dire se questi "problemi" possono avere un periodo di prescrizione o se mio fratello si affidasse ora ad un legale io non avrei molto da pretendere?

    grazie !
     
  4. Adriano Giacomelli

    Adriano Giacomelli Membro dello Staff

    Proprietario di Casa
    Re: Casa fortemente ampliata. Possono chiedermi la modifica dei

    Come tutti gli accordi interpersonali possono derogare da qualunque tabella millesimale. Ora se gli accordi sono solo verbali, aiuterà avere la testimonianza di un tecnico, o di qualunque passaggio tecnico valido a sostenere l'accordo che lei sostiene di aver avuto, a suo tempo. Faccio un esempio: se l'impresa ha fatto un conto ripartito tra voi come allora eravate d'accordo, è una prova certa di ciò che lei sostiene, naturalmente se il tecnico vi ha fatto un computo metrico, un preventivo, con quelle ripartizioni, potrà sostenere la veridicità di quell'accordo. Ribadisco che se le spese sono state già liquidate con quella logica, sarà difficile ora riaprire a saldi avvenuti, con una logica differente. Quindi più che di un periodo di prescrizione, vale la sua opera di mettere insieme prove. Andare da un avvocato tra fratelli non è il massimo, ma se dovete fare questo passo, vada dal migliore e giochi d'anticipo. (Come prima cosa si faccia fare un testo di raccomandata ben orchestrata e la faccia figurare spedita da lei e non dallo studio legale, sempre che abbia prove convincenti. Lei non ha nulla da perdere se potrà sempre dimostrare che la ripartizione ha una logica effettiva con le opere effettivamente eseguite per ciascuno di voi.
    Adriano Giacomelli
     
  5. ralf

    ralf Nuovo Iscritto

    ciao Norma,concordo con Adriano Giacomelli e le sue riflessioni,complimenti :daccordo:
     
  6. norma

    norma Nuovo Iscritto

    Grazie per i preziosi consigli!

    I conteggi dell'impresa edile sono sempre stati complessivi di mio alloggio, quello di mio fratello e parti comuni.
    Però per il saldo ognuno ha pagato la quota del proprio alloggio+quota parti comuni con la pecentuale accordata ( e consigliata anche dal geometra che ha seguito i lavori).
    Secondo la mia logica, se uno non avesse condiviso, non avrebbe dovuto saldare... Se poi nel tempo qualcuno ha sollevato il problema che questa quota poteva anche essere discutibile, spero non diventi un problema mio... anche perchè vorrei chiuderla così, senza legali...

    Grazie ancora!
    Norma
     
  7. norma

    norma Nuovo Iscritto

    Gentilissimo Adriano,
    posso chiederti ancora un'informazione...?
    Terminati i lavori (2006) abbiamo sottoscritto atto notarile la divisione degli immobili dove io sono diventata proprietaria della parte ristrutturata e mio fratello del sopralzo (come erano gli accordi iniziali)

    Rileggendo ora il documento nella parte dei patti si dice:
    "le parti si dichiarano giustamente divise e tacitate di ogni loro diritto alla proprietà comune; riconoscono che i beni attribuitisono di valore corrispondente ai rispettivi diritti e che la divisione non dà luogo a conguagli e rinunziano ad ogni eventuale diritto di ipoteca legale"
    Questo potrebbe annullare sul nascere qualsiasi malcontento?

    Grazie!
    Norma
     
  8. Adriano Giacomelli

    Adriano Giacomelli Membro dello Staff

    Proprietario di Casa
    Re: Casa fortemente ampliata. Possono chiedermi la modifica dei

    Penso proprio di si! Se il termine terminati i lavori ricomprende anche il concetto di saldate le opere, direi che non si vede a quale titolo si torni a ridiscutere..
    Adriano Giacomelli

    P.S. Sono nuovo e non so se al gentile commento del moderatore è prassi gradita ringraziare o meno? Già che sono ringrazio e mi è risultato gradito il commento.
     
  9. norma

    norma Nuovo Iscritto

    Ancora grazie, Adriano!
    Questo mi ridà serenità...!

    Buona giornata!
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina