• propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

Sarah

Nuovo Iscritto
Ciao vi i prego aiutatemi, i pimi di maggio vendo la mia abitazione e mi stanno dicendo quelli dell'agenzia che sta seguendo li acquirenti che io sono obbligata a fornire loro il documento di certificazione energetica, in obbligo da luglio 2009, che costa Euro 500,00.
Ma è corretto dal momento che io dal costruttore nell'ottobre 2007 non l'ho ricevuto, non dovrebbe essere il costruttore e non il singolo privato a fonire tali documenti e poi che spesa!!!!!
 

Stefano Mariano

Membro dello Staff
Ciao Sarah,
sebbene la legge istitutiva della Certificazione Energetica (recepimento di una normativa europea) sia del 2005, D.lgs 192/2005, la data dell'entrata in vigore di tale disposizione è il 1° luglio 2009 (DM 26/06/2009). Da ciò risulta che il costruttore non era obbligato a far redigere tale documento, e sarebbe stato anche in parte difficile farlo dato che le normative del regolamento di attuazione si sono succedute in modo caotico e repentino (come spesso succede nella legislazione italiana, nazionale e regionale), mentre è tuo obbligo fornire la Certificazione Energetica al momento della vendita dell'immobile.
Ma non tutto perduto:
1): chiedi al costruttore, o richiedi in Comune, il progetto di isolamento termico dell'edificio di cui fa parte il tuo immobile, obbligatoriamente depositato in Comune al momento della richiesta di Concessione Edilizia, sulla base di questa documentazione, un qualsiasi professionista abilitato potrà molto agevolmente redarre la Certificazione Energetica, il cui costo, a seconda delle città, varia tra i 200 e i 350 euro (500 mi sembrano eccessivi, anche per una città come Udine:))

2) la legge prevede anche un'autocertificazione del proprietario nella quale si dichiari che l'imobile appartiene alla categoria energetica G (cioè che l'immobile ha un isolamento termico quasi nullo) il che non può corrispondere al vero dato che il tuo immobile è di recentissima costruzione, teoricamente tale dichiarazione comporterebbe una diminuzione di valore dell'immobile stesso, ma la ritengo irrisoria in tale contesto.

3) è possibile anche trovare un accordo davanti al notaio, rendendo esplicito che il venditore non fornisce tale documento e che sarà cura dell'acquirente produrlo.
Saluti
 

Sarah

Nuovo Iscritto
Ciao grazie per la risposta vedremo come muoverci magari per riuscire a risparmiare qualcosa. Ma è vero che dal 1 luglio 2010 questa certificazione cambia sigla e in realtà il documento già redatto prima non risulterebbe più valido?
 

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Le Ultime Discussioni

Ultimi Messaggi sui Profili

Salve ho in comproprietà una strada privata i miei dirimpettai hanno l'accesso pedonale di servizio possono entrarci anche in macchina tengo a precisare che hanno il passo carrabile è l'ingresso principale con numero civico su altra strada
Il peggior difetto di chi si crede furbo è quello di pensare che gli altri siano stupidi
Alto