• propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

ralf

Nuovo Iscritto
Ciao,nella documentazione della banca si parla spesso di valuta e disponibilità,esattamente cosa significa?che disporrò della cifra quando diventa valuta? grazie :?
 
A

AlbertoF

Ospite
Re: Valuta e disponibilità,cosa cambia?

Ciao,
la valuta è la data che la banca applica sia alle operazioni di versamento o accrediti vari sia alle operazioni di addebito (prelevamenti,assegni di c/c,ritiro di effetti ecc) ed è importante perche da quella data comincia il conteggio degli interessi.
Quindi bisogna fare molta attenzione tenendo presente sia il saldo contabile che quello liquido (non sono la stessa cosa).
Esempio. oggi 19.12 apro un c/c e verso € 100,00 al quale versamento la banca applica valuta 24.12 perchè magari ho versato un assegno. I 100,00 euro versati cominciano a fruttare e quindi ad essere DISPONIBILI E LIQUIDI a partire dal giorno 24.12.
Se per caso il giorno 21.12 dovessi prelevare 30,00 euro su questa cifra per 3 giorni vado scoperto e quindi ci paherò gli interessi a debito con tutti gli ammennicoli che seguono. Quindi CONTABILMENTE sul c/c ho 100,00 euro ma saranno liquidi solo il 24. Pertanto dopo l'operazione avrò un SALDO CONTABILE di € 70,00 ed un SALDO LIQUIDO DEBITORE di 30,00 euro.Tieni presente che le valute sono importantissime perchè,come hai visto, determinano il conteggio degli interessi sia a credito che a debito. Quello che conta bancariamente non è la data della operazione ma la valuta.
Inoltre stai bene attenta ache a quest'altro caso : quando emetti un'assegno di c/c devi sempre riempirlo con tutti i dati
richiesti,luogo di eissione,data , importo,nome del beneficiario. Se lo emetti oggi in data 19.12 ed il beneficiario lo incassa magari il 30.12,la banca te lo addebiterà in conto con valuta 19.12 e non 30.12, Quindi ogni prelevamento deve essere sempre coperto perchè se pensi di versare il giorno dopo rimani scoperto di valuta.
E' importante conoscere certi meccanismi perchè c'è da ritrovarsi a questionare,ed in questi casi, salvo errori, non c'è da farci nulla.
Scusa se mi sono dilungato forse anche troppo,ma ho capito che hai bisogno di aiuto e di informazioni chiare: quindi se hai necessità puoi approfittarne
Ciao , Alberto
 

Jrogin

Fondatore
Membro dello Staff
Professionista
Re: Valuta e disponibilità,cosa cambia?

afontanelli ha scritto:
Inoltre stai bene attenta ache a quest'altro caso : quando emetti un'assegno di c/c devi sempre riempirlo con tutti i dati richiesti,luogo di eissione,data , importo,nome del beneficiario. Se lo emetti oggi in data 19.12 ed il beneficiario lo incassa magari il 30.12,la banca te lo addebiterà in conto con valuta 19.12 e non 30.12,
Quoto in toto alberto, ed aggiungo: a volte sentirai parlare di assegni postdatati, cioè con un data successiva a quella della sua emissione (lo emetto oggi 20/12, ma nell'assegno scrivo 15/1). Non farlo mai, sono illegali e passibili di multa.
Jrogin
 

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Le Ultime Discussioni

Ultimi Messaggi sui Profili

Il peggior difetto di chi si crede furbo è quello di pensare che gli altri siano stupidi
Buona sera... Una domanda.. Il confine per delineare una proprietà si prende dal muro di confine o dal paletto della rete?
Alto