• propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

-Pippi-

Nuovo Iscritto
Proprietario Casa
Buongiorno a tutti. Sono nuova e ho dei quesiti da porvi! Ho cercato nel forum ma non ho trovato una situazione analoga alla mia. Ho acquistato un immobile con mutuo cointestato con mio marito. La casa era composta da due appartamenti che sono stati poi fusi dando origine a una casa unica. La mia domanda è questa... i miei genitori possono venire a vivere con noi,al piano di sotto,con comodato d'uso gratuito? Se si possono tranquillamente avere il loro contatore Enel intestato? (Premetto che attualmente i contatori sono uno per appartamento proprio perché inizialmente l'unità era divisa). Lo stato di famiglia/nucleo possono essere separati essendoci il comodato o sono comunque tutti nello stesso "foglio" perché loro sono miei parenti stretti? Essendo poi lo stesso immobile prima casa,si paga l'IMU sulla porzione data in comodato oppure no perché io e mio marito abitiamo nella stessa casa? Scusate per le mille domande!
 

Nemesis

Membro Storico
Proprietario Casa
i miei genitori possono venire a vivere con noi,al piano di sotto,con comodato d'uso gratuito?
Sì.
possono tranquillamente avere il loro contatore Enel intestato?
Non si possono avere due contratti di fornitura con tariffa agevolata uso domestico residente nella stessa abitazione.
Lo stato di famiglia/nucleo possono essere separati
Solamente se i due piani dispongono di servizi totalmente separati e indipendenti, nonché di autonomi accessi e non presentano la caratteristica dell’intercomunicabilità. Se l'accesso dall'esterno ai due piani dell'edificio è unico e/o i due piani sono intercomunicabili, formerete un'unica famiglia anagrafica.
Essendo poi lo stesso immobile prima casa,si paga l'IMU...
Esiste un'unica unità immobiliare, che è l'abitazione principale ("prima casa" è altra cosa) del/dei soggetto/i passivo/i d'imposta. Quindi l'IMU non si applica, salvo che sia classificata nelle categorie catastale A/1, A/8 o A/9. Il fatto che parte dell'unità immobiliare sia godiuta da soggetti diversi è irrilevante.
 

-Pippi-

Nuovo Iscritto
Proprietario Casa
Grazie Nemesis,
quindi se ho capito bene il contatore del piano di sotto potrei intestarlo ai miei genitori ma sarà comunque una seconda utenza giusto?
Se si cosa comporta in consumi? Magari converrebbe farne uno da 6 kw e dividerlo con dei "contatori parziali" (non so se è possibile).
Per quanto riguarda invece lo stato di famiglia/nucleo, l'unità è disposta su due livelli, con appartamenti separati e servizi separati con due ingressi separati. Unica variabile è un vano scala interno (l'accesso all'appartamento superiore, quello del piano inferiore ha un altro accesso) che comunque è separato dalle due unità da delle porte. Stando a quello che mi hai detto gli stati di famiglia/nuclei risulteranno separati giusto?
 

Dimaraz

Membro Storico
Proprietario Casa
Tieni i 2 contatori esistenti.
Se non dividi l'immobile uno avrà tariffa agevolata il secondo paghi standard.
 

-Pippi-

Nuovo Iscritto
Proprietario Casa
Tieni i 2 contatori esistenti.
Se non dividi l'immobile uno avrà tariffa agevolata il secondo paghi standard.
l'immobile verrà unito per forza e le pratiche sono in fase di ultimazione (fusione catastale) quindi avrò una sola unità immobiliare. Quindi terrò due contatori. Grazie
 

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Ultimi Messaggi sui Profili

Le richieste non devono essere pubblicate nel box. Questo box può essere utilizzato per indicare una frase di accompagnamento ai messaggi.
buonasera..allo stato attuale abito con mia madre ..sono disoccuppata.
Quando mia madre sarà defunta questa casa dovrò dividerla con mio fratello.
Mio fratello percepisce una pensione di invalidità e ha un amministratore di sostegno.
Nel corso di questi anni mia madre ha accumulato debiti e quindi in caso di successione si ripercuoterà sugli eredi.
io posso decidere di pensarci se accettare l'eredità?quanto tempo?
Alto