1. propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

Tag (etichette):
  1. luniviva

    luniviva Nuovo Iscritto

    Buonasera leggo sempre con piacere il Vostro forum vorrei sapere se è possibile la compensazione tra IVA pagata per l'acquisto della prima casa rivenduta entro cinque anni con le imposte (acquisto da privati) da pagare per l'acquisto della nuova prima casa. Vi ringrazio anticipatamente.
     
  2. maidealista

    maidealista Fondatore Membro dello Staff

    Proprietario di Casa
    A favore di coloro che vendono l’immobile per il quale al momento dell’acquisto hanno fruito dei benefici previsti per la “prima casa” (descritti al capitolo 2), la normativa vigente riconosce un credito d’imposta se entro un anno dalla vendita acquistano un’altra abitazione non di lusso
    costituente “prima casa”.
    Il credito d’imposta spetta ai contribuenti che non sono decaduti dal beneficio “prima casa”, ed è pari all’ammontare dell’imposta di registro, o dell’IVA, corrisposta in relazione al primo acquisto agevolato. In ogni caso, non può essere superiore all’imposta di registro o all’IVA dovuta in relazione al secondo acquisto.

    Vedi pagina 23 di :
    http://www.agenziaentrate.it/wps/wc...ERES&CACHEID=b4d05500426dcec8adebbfc065cef0e8
     
  3. Paolo Mazzi

    Paolo Mazzi Membro Ordinario

    Professionista
    concordo pienamente con maidealista, ma per completezza riguardo alla domanda, NON E' COMPENSABILE!!
     
  4. luniviva

    luniviva Nuovo Iscritto

    Perciò l'IVA pagata all'acquisto (nuova costruzione) della casa venduta a gennaio di questo anno non mi vale come credito di imposta dell'imposta di registro (casa acquistata da privati) che sto cercando di acquistare?...Grazie.
     
  5. Paolo Mazzi

    Paolo Mazzi Membro Ordinario

    Professionista
    Ti vale come credito d' imposta, ma non puoi scontarla dalla tassa di registro. quindi sul nuovo acquisto pagherai la tassa di registro e avrai un credito d'imposta per l'IVA.
     
  6. maidealista

    maidealista Fondatore Membro dello Staff

    Proprietario di Casa
    Dalla medesima Guida dell' AdE :
    Il contribuente può utilizzare il credito d’imposta in vari modi:
    - in diminuzione dell’imposta di registro dovuta in relazione al nuovo acquisto;
    - in diminuzione delle imposte di registro, ipotecaria, catastale, dovute su atti e denunce presentati
    dopo la data di acquisizione del credito;
    - in diminuzione dell’IRPEF dovuta in base alla dichiarazione da presentarsi successivamente al nuovo
    acquisto, ovvero alla dichiarazione da presentare nell’anno in cui è stato effettuato il riacquisto stesso;
    - in compensazione con altri tributi e contributi dovuti in sede di versamenti unitari con il modello
    F24 (usando il codice tributo 6602).
    Per fruire del credito d’imposta è necessario che il contribuente manifesti la propria volontà con
    apposita dichiarazione nell'atto di acquisto del nuovo immobile, specificando se intende o meno utilizzarlo
    in detrazione dall'imposta di registro dovuta per lo stesso atto.
    Se, per errore, la citata dichiarazione è stata omessa, è comunque prevista la possibilità di poter integrare
    l’atto originario di acquisto con la stessa. In tal caso, non è preclusa la spettanza del credito
    d'imposta, sempre che il contribuente sia in possesso della documentazione comprovante l'effettiva
    sussistenza dei requisiti.
    :daccordo:
     
    A piace questo elemento.
  7. gorgiagorgia

    gorgiagorgia Nuovo Iscritto

    Ho acquistato una abitazione nel 1995 da costruttore con IVA al 4%. L'ho rivenduta l'anno scorso e ne ho ricomprata un'altra da privato. Ho compensato l'IVA pagata con la tassa di registro dovuta per il nuovo acquisto. 'Contra factum non valet illatio" dicevano i cari filosofi medioevali. Come la mettiamo sig. Mazzi? E' proprio sicuro di quello che dice?
    Ciao a tutti!
     
    A piace questo elemento.
  8. Dato che Lunitoppa sul nuovo acquisto paga l'imposta di registro (acquisto da privati), può compensare al momento del rogito l'IVA pagata sull'acquisto precedente. Non sarebbe possibile l'immediata compensazione se sul nuovo acquisto pagasse l'IVA (acquisto da impresa): in tal caso il credito d'imposta si potrebbe recuperare nella prossima dichiarazione dei redditi. Ciao a tutti
     
    A piace questo elemento.

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina