1. propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

Tag (etichette):
  1. madol

    madol Membro Attivo

    Proprietario di Casa
    Ho ricevuto dopo 13 anni un assegno di 600 euro -rimborso IRPEF- di mia madre morta nel ’99.
    Mi hanno detto che occorre fare l’integrazione di successione e fin qui tutto ok compilando
    il Mod.4 Sono poi passata alla compilazione del Mod F23 e qui iniziano i guai…….
    Bisogna saper(punto6) il codice dell’ufficio o ente –e questo lo so con sicurezza- bisogna poi scrivere il codice tributo.( punto11) Consultando la tabella C dell’F23 risulterebbe essere 722T per le successioni mentre un impiegato mi ha detto di scrivere 886T. Per la Causale, tabella B (punto9)
    mi ha detto, sempre costui,di scrivere RG ma io vedo che nelle Avvertenze Compilazione questa sigla sarebbe per” Registrazione atti giudiziari”che con il mio caso non centra nulla-.
    Chiedo quindi che qualcuno davvero esperto mi aiuti a scrivere esattamente al punto 9 e al punto 11 ricordando che si tratta di riscuotere un assegno IRPEF di persona deceduta e spero non fra altri 13 anni! Grazie, Madol
     
  2. giocamagiu

    giocamagiu Nuovo Iscritto



    se devi integrare soltanto per l'assegno IRPEF la successione , NON devi pagare nulla
     
  3. giocamagiu

    giocamagiu Nuovo Iscritto

  4. madol

    madol Membro Attivo

    Proprietario di Casa
    Ti ringrazio per la veloce risposta ma purtroppo all Agenzia delle Entrate mi hanno detto che devo pagare un bollo di 14,62 sulla domandina. Poi una somma di 14, 25 alla banca sul mod.F23. Per questo motivo cerco qualcuno che sappia dirimi a proposito del punto 9 (causale) e del punto 11 (codice tributo) del Mod.F23
     
  5. madol

    madol Membro Attivo

    Proprietario di Casa
    Certo che ho scaricato le avvertenze per la compilazione dellF23 ma le voci non sono molto corrispondenti a ciò che io devo fare e si trovano addirittura in contrasto con quello che mi ha suggerito l'impiegato dell'Agenzia delle Entrate.
     
  6. salves

    salves Membro Assiduo

    Professionista
    Ciao madol
    Ti confermo quanto detto da giocamagiu al topic 2, ma è anche vero che se procedi a presentazione di successione in questo caso aggiuntiva devi pagare le spese di bolli e registrazione.

    Per ovviare a questo hai provato con la banca in cui hai un tuo conto a produrre certificato di stato di famiglia integrale per la certificazione i tutti gli eredi di tua madre e procedere al versamento dell'assegno nel conto, chiedendo se occorre pure la presenza di tutti i coeredi?;)
    Ciao salves
     
  7. giocamagiu

    giocamagiu Nuovo Iscritto

    allora, ... ... se devi presentare dichiarazione integrativa di successione per il solo rimborso IRPEF oltre a non dover pagare nulla ti CONSIGLIO DI dare le tue COOORDINATE BANCARIE All'agenzia delle entrate e non dovrai comattere con i funzionari bancari e lo ricevi prima ... ... ...

    contestualmente alla dich integr devi presentare delle deleghe da parte di tutti i coeredi con copia del documento ... ... ...

    in quale ufficio la devi presentare?
     
  8. madol

    madol Membro Attivo

    Proprietario di Casa
    Vi ringrazio. Sono la sola erede perchè figlia unica e padre anche defunto .
    Qualcuno mi aveva consigliato di andare direttamente alla mia banca e versare l'assegno, che è gia nelle mie mani, presentando il certificato di stato di famiglia integrale. Ma non è illegale? Ho paura di avere una multa.Certo che avere a che fare con le complicazioni e aspettare i tempi dell'Agenzia delle Entrate fa cadere le braccia.
    Mi chiedete dove dovrei presentare il tutto...
    Dovrei presentarla a Napoli una città lontana da cui abito per cui non posso contattare direttamente gli impiegati come potrei fare qui. Cercherò di provare con la Banca...grazie
     
  9. salves

    salves Membro Assiduo

    Professionista
  10. giocamagiu

    giocamagiu Nuovo Iscritto

    il problema non è il tuo se la banca te lo incassa, ma diventa loro, secondo me ti possono fare problemi ma se sei una buona cliente e non è molto alto lo potrebbero fare


    numero verde 848 800 444
     
  11. madol

    madol Membro Attivo

    Proprietario di Casa
    Proverò a portare in Banca una "Dichiarazione Sostitutiva di Atto di notorietà "in bollo da cui si deduce che sono l'unica erede cosi forse mi danno prima i 600 euro e non passano altri 13 anni...Vi farà sapere....
    Grazie a tutti! :)
     
  12. Annamaria Sportello

    Annamaria Sportello Membro Junior

    In passato ad un mio cugino è accaduta la stessa cosa. Se cerchi di essere in regola al 100 % ti riempiranno di tasse, spese e file da fare e probabilmente alla fine, come si dice, il gioco non vale la candela.
    All'epoca mio cugino ne ha parlato con franchezza con il Direttore della sua banca il quale, trattandosi di un importo modesto ed inferiore a 1.000 euro, gli ha fatto girare l'assegno a nome del de cuius consentendogli poi di versarlo sul proprio c/c (ovviamente l'operazione non è stata effettuata in cassa ma in ufficio).
    D'altra parte, credimi, quel rimborso ti spetta e non stai rubando niente a nessuno, nè può essere addebitato a tue spese un ritardo così elevato da parte dell'Agenzia delle Entrate.
     
    A madol piace questo elemento.
  13. Annamaria Sportello

    Annamaria Sportello Membro Junior

    Mio cugino ha avuto lo stesso tuo problema. Gli avevano chiesto di compilare moduli, fare parecchie file, pagare tasse e bolli ed a quel punto, come si dice, il gioco non valeva la candela. Poi ha parlato con il direttore della sua banca, il quale gli ha fatto girare l'assegno a nome del fe cuius consentendogli di versarlo sul suo c/c. Ovviamente è un favore che ti farebbe la tua banca per un assegno di importo comunque inferiore a 1000 euro. Personalmente ritengo che quei soldi ti spettino per intero e che non stai rubando niente a nessuno, anche perchè tutto questo ritardo nell'erogazione del rimborso è di esclusiva responsabilità dell'Agenzia delle Entrate.
    Comunque sono trascorsi più di 5 anni e mio cugino non ha avuto nessun problema, per cui....in nocca al lupo!
     
  14. Annamaria Sportello

    Annamaria Sportello Membro Junior

    Mio cugino ha avuto lo stesso tuo problema. Gli avevano chiesto di compilare moduli, fare parecchie file, pagare tasse e bolli ed a quel punto, come si dice, il gioco non valeva la candela. Poi ha parlato con il direttore della sua banca, il quale gli ha fatto girare l'assegno a nome del de cuius consentendogli di versarlo sul suo c/c. Ovviamente è un favore che ti farebbe la tua banca per un assegno di importo comunque inferiore a 1000 euro. Personalmente ritengo che quei soldi ti spettino per intero e che non stai rubando niente a nessuno, anche perchè tutto questo ritardo nell'erogazione del rimborso è di esclusiva responsabilità dell'Agenzia delle Entrate.
    Comunque sono trascorsi più di 5 anni e mio cugino non ha avuto nessun problema, per cui....in bocca al lupo!
     
    A madol piace questo elemento.

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina