Francescos1994

Membro Attivo
Professionista
Buongiorno a tutti amici di propit, vi pongo il seguente quesito
Manila E Antonio sposati in comunione dei beni hanno 5 figli.
Sfortunatamente Antonio muore all'età di 72 anni, e Manila si ritrova con una proprietà acquistata prima del matrimonio, e due immobili acquistati dopo il matrimonio insieme al marito.
A causa di una forte depressione per la perdita del marito, Manila non paga su questi alcune imposte e tasse varie, per le quali si ritrova notificata una cartella esattoriale per un importo pari a 13 mila euro.
A questo punto i figli decidono di prendere in mano la situazione, fanno una visura ipotecaria e costatano che dalla visura non risulta iscritta alcuna ipoteca.
Domanda: essendo la prima abitazione acquistata da Manila prima del matrimonio per evitare di pagare questa pendenza di 13 mila euro, può non essendoci ipoteca, se i figli sono d'accordo donarla ad uno degli stessi? oppure conviene fare un atto di vendita tra lei ed uno dei nipoti? (figlia dei figli).
Mentre per gli altri immobili acquistati dopo il matrimonio, dovrebbero ricadere in regime di comunione, quindi automaticamente gli eredi hanno un anno di tempo insieme a Manila per procedere a successione essendo tutti e 5 gli eredi giusto? (Manila + i 5 figli), tuttavia, nonostante non sia stata ancora iscritta ipoteca per questi ultimi devono comunque pagare il passivo di 13 mila euro? grazie mille in anticipo
 

Franci63

Membro Storico
Proprietario Casa
Se Manila ha un debito con il fisco, deve pagarlo.
Se non ha soldi suoi, pare evidente che debba vendere un bene di sua proprietà per trovare la provvista, o farsi prestare i soldi da qualcun altro.
Che lo venda a figli, nipoti od estranei, è la stessa cosa.

Per donare non ha bisogno del permesso di nessuno, neanche dei figli; ma se dona solo ad uno di essi, alla morte di Manila gli altri potrebbero impugnare la donazione se la loro legittima fosse stata lesa.
Ma donando il bene non risolverebbe il problema dei debiti attuali.

Naturalmente Manila o uno dei figli devono presentare la dichiarazione di successione per la morte di Antonio, pagando le relative imposte.
Poi Manila e gli altri eredi potranno decidere se vendere anche gli altri immobili (i due in comunione).
 

Francescos1994

Membro Attivo
Professionista
Franci scusami nel caso in cui il bene di esclusiva proprietà non gravato ancora da ipoteva viene venduto o donato ad uno dei suoi nipoti (figlio di uno dei figli), sotto il punto di vista del passivo di 13 mila euro, non rimane un problema esclusivo di Manila, la quale oramai essendosi spogliata del bene immobile non ha nulla più a che vedere, anche se moralmente scorretto
 

Dimaraz

Membro Storico
Proprietario Casa
sotto il punto di vista del passivo di 13 mila euro, non rimane un problema esclusivo di Manila, la quale oramai essendosi spogliata del bene immobile non ha nulla più a che vedere, anche se moralmente scorretto

Manca la punteggiatura...e pure la logica in ciò che ripeti.

Se la "sanzione" comminata è relativa all'immobile...il fatto che viene venduto non estingue la pendenza con il fisco.

I 13mila deve pagarli.
 

griz

Membro Storico
Professionista
Manila ha altri immobili di proprietà, quelli acquistati dopo il matrimonio, sarà comunque aggredibile dal fisco, i 13.000 sono sicuramente rateizzabili
 

chiacchia

Membro Senior
Proprietario Casa
Spesso mi arrivano pubblicità di agenzie che aiutano a ribassare le sanzioni e a rateizzarle e dicono che il loro compenso è basso o inesistente se non ci riescono prova a fare una ricerca su internet se mi ricapita te la posto, poi credo che se la signora vi abita difficilmente avrà problemi finché è in vita i grossi problemi sono gli altri immobili comunque un buon commercialista sa come muoversi vedendo le carte qui potrai avere solo indicazioni non certezze non per cattiva volontà ma bisogna ragionare su i documenti.
 

Francescos1994

Membro Attivo
Professionista
Manca la punteggiatura...e pure la logica in ciò che ripeti.

Se la "sanzione" comminata è relativa all'immobile...il fatto che viene venduto non estingue la pendenza con il fisco.

I 13mila deve pagarliI
Ero dal cellulare ed andavo di fretta per questo vi è un errore di punteggiatura.
In ogni caso è irrilevante che la sanzione comminata sia relativa all'immobile, nel caso di specie la sanzione oramai è confluita in una cartella di pagamento dell'agenzia dell'entrate indirizzata alla signora, tuttavia la mia domanda era, considerato che, non è stata ancora sul relativo immobile iscritta ipoteca nel caso in cui un terzo (nel caso di specie il figlio) acquista o in buona fede o riceve in donazione il suddetto immobile, il terzo sarà fatto salvo dei debiti si riferiranno sempre alla signora, secondo me.
Poi non so se sbaglio....
 

griz

Membro Storico
Professionista
Poi non so se sbaglio....
Manila ha un immobile di sua proprietà è un debito con Agenzia delle Entrate già in cartella, il fatto che l'Agenzia delle Entrate non abbia iscritto ipoteca sull'immobile non lega l'immobile a questo debito, se lo vendesse e fosse la sua unica proprietà potrebbe essere che venga accusata di aver ceduto l'immobile apposta per non pagare. Lei però è proprietaria di notevole quota degli immobili acquistati dopo il matrimonio, perchè ritieni che questo sia ininfluente per la garanzia del debito?
 

Francescos1994

Membro Attivo
Professionista
Manila ha un immobile di sua proprietà è un debito con Agenzia delle Entrate già in cartella, il fatto che l'Agenzia delle Entrate non abbia iscritto ipoteca sull'immobile non lega l'immobile a questo debito, se lo vendesse e fosse la sua unica proprietà potrebbe essere che venga accusata di aver ceduto l'immobile apposta per non pagare. Lei però è proprietaria di notevole quota degli immobili acquistati dopo il matrimonio, perchè ritieni che questo sia ininfluente per la garanzia del debito?
Forse mi sono espresso io male, chiaro è che Manila rimarrà sempre debitrice con il fisco tuttavia, la mia domanda era la seguente: può vendere o donare l'immobile non gravato da ipoteca, e il terzo che in buona fede acquista essere estraneo a questo debito tra "manila" e agenzia delle entrate?
@griz mi ha preceduto puntualizzando correttamente.

La "debitrice" col fisco non ha modo di sottrarsi al pagamento del debito...cosa che facevi intendere qualora si fosse disfatta dell'immobile.
 

Gratis per sempre!

  • > Crea Discussioni e poni quesiti
  • > Trova Consigli e Suggerimenti
  • > Elimina la Pubblicità!
  • > Informarti sulle ultime Novità

Le Ultime Discussioni

Alto