• propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

trittico69

Membro Junior
Proprietario Casa
Salve chi è che deve comunicare all'Agenzia delle Entrate la cessazione di un affitto anticipato il proprietario O l'agenzia immobiliare?
 

trittico69

Membro Junior
Proprietario Casa
Si prende bei soldini l'agenzia quando trova l'affittuario Quindi se fai il contratto dovrebbe anche fare la comunicazione di cessazione
 

trittico69

Membro Junior
Proprietario Casa
mi spieghi la differenza tra ,cedolare secca concordato affitto , affitto agevolato.... quand'è che si paga il 10% quand'è che si paga il 21 Grazie
 

Nemesis

Membro Storico
Proprietario Casa
quand'è che si paga il 10% quand'è che si paga il 21
L’imposta sostitutiva si calcola applicando un’aliquota del 21% sul canone di locazione annuo stabilito dalle parti.
È prevista un’aliquota ridotta per i contratti di locazione a canone concordato relativi ad abitazioni ubicate:
- nei comuni con carenze di disponibilità abitative (art. 1, comma 1, lett. a) e b) del D.L. n. 551/1988). Si tratta, in pratica, dei comuni di Bari, Bologna, Catania, Firenze, Genova, Milano, Napoli, Palermo, Roma, Torino e Venezia e dei comuni confinanti con gli stessi nonché gli altri comuni capoluogo di provincia;
- nei comuni ad alta tensione abitativa (individuati dal Cipe).
Dal 2013 l'aliquota per questi contratti è pari al 15% (D.L. n. 102/2013), ridotta al 10% per il quadriennio 2014-2017. Il D.L. n. 47/2014 ha disposto che la stessa aliquota sia applicabile anche ai contratti di locazione stipulati nei comuni per i quali è stato deliberato, nei 5 anni precedenti la data di entrata in vigore della legge di conversione del decreto (28 maggio 2014), lo stato di emergenza a seguito del verificarsi di eventi calamitosi. Infine, con la legge di bilancio 2018 è stata prorogata di altri 2 anni (2018 e 2019) l’aliquota ridotta al 10% per i contratti a canone concordato.
 

uva

Membro Senior
Proprietario Casa
la differenza tra 4 + 4 e 3 + 2?
Al contratto "libero" della durata di 4 anni + 4 in regime di cedolare secca si applica l'aliquota del 21%.

Invece al contratto concordato della durata di 3 anni + 2 (il cui canone deve essere calcolato in base ai parametri previsti dall'Accordo Territoriale vigente nel Comune dove è situato l'immobile) in caso di cedolare secca si applica l'aliquota ridotta al 10%.
 

trittico69

Membro Junior
Proprietario Casa
ok e mi sai dire anche se facendo il 730 precompilato online Come va specificato che devo pagare il 10 e non il 21%, perché c'è solo la spunta cedolare secca.
 

uva

Membro Senior
Proprietario Casa
Come va specificato che devo pagare il 10 e non il 21%,
Io uso il modello Redditi PF (ex mod. Unico).
Per i contratti concordati indico nella colonna "utilizzo" l'apposito codice, che è 8.
Nella colonna "codice canone" metto il codice 3.
Infine barro la colonna "cedolare secca".
Così l'importo del canone annuo viene riportato nella colonna "cedolare secca 10%".

Non so come funzioni sul 730: forse è abbastanza simile.
 

trittico69

Membro Junior
Proprietario Casa
Fatto, ho recuperato solo una sessantina di euro come è possibile che da 21% al 10% di 6480 d'affitto ci sia così poca differenza?
 

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Ultimi Messaggi sui Profili

Tempo fa ho creato un arco senza togliere il muro sotto non portante. Quindi non ho variato la metratura della stanza. Ora dovrei vendere l appartamento. Devo ripristinare parte mancante o non avendo modificato planimetria non serve. Grazie
angelamura ha scritto sul profilo di elisabetta giachini.
sono proprietaria al 50% di una villetta con il mio ex marito Nell'accordo di separazione , e' stato concordato un assegno di mantenimento di euro 500 che pero' non mi viene erogato sino a quando io continuero ad abitare nella casa in attesa della vendita, come pagamento della mia quota di affitto.
Volevo sapere se, sia come comproprietaria, sia come affittuaria, posso subaffittare una stanza della casa?
Alto