• propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

ManuMutti

Nuovo Iscritto
Proprietario Casa
Sono proprietaria al 50 % con mia cugina di una proprieta' indivisa .(seconda casa). Lei da qusndo è mancata la mamma non la utilizza piu ' e con questa scusa non vuole pagate le spese di mantenimento di giardino piscina ... ormai dopo 10 anni ci sono spese importanti rltra cui una dependance che cade letteralmente a pezzi piscina con rivestimwnto da sostituire piante da tagliare ma non ne vuole sapere. Se le chiedo di vendermela mi chiede cifre assurde .Come posso imporle un regolamento e a stabilire le spese urgenti da fare ? Vorrei nominare un amministratore ....
 

Nemesis

Membro Storico
Proprietario Casa
Come posso imporle un regolamento
Cosa impossibile, senza l'accordo di tua cugina. Ex art. 1106 c.c., occorrerebbe la maggioranza dei partecipanti alla comunione.
Vorrei nominare un amministratore
Art. 1105, quarto comma c.c.:
Se non si prendono i provvedimenti necessari per l'amministrazione della cosa comune o non si forma una maggioranza, ovvero se la deliberazione adottata non viene eseguita, ciascun partecipante può ricorrere all'autorità giudiziaria. Questa provvede in camera di consiglio e può anche nominare un amministratore.
 
Ultima modifica:

vittorievic

Membro Assiduo
Proprietario Casa
puoi chiedere lo scioglimento della comproprietà indivisa.
Non capisco perché aspettare 10 anni per sopportare una situazione debitoria che poi assume dimensioni esagerate. Dopo i primi due /tre anni subito richiesta di scioglimento giudiziale. Tu ti dichiari disponibile all'acquisto dell'altra metà. Ma il prezzo lo decide il consulente del Giudice non tua cugina.
 

BeppeX88

Membro Assiduo
Proprietario Casa
Sono proprietaria al 50 % con mia cugina di una proprieta' indivisa .(seconda casa). Lei da qusndo è mancata la mamma non la utilizza piu ' e con questa scusa non vuole pagate le spese di mantenimento di giardino piscina ... ormai dopo 10 anni ci sono spese importanti rltra cui una dependance che cade letteralmente a pezzi piscina con rivestimwnto da sostituire piante da tagliare ma non ne vuole sapere. Se le chiedo di vendermela mi chiede cifre assurde .Come posso imporle un regolamento e a stabilire le spese urgenti da fare ? Vorrei nominare un amministratore ....
Dopo 10 anni ti accorgi di tutto questo?
Buongiorno
 

Gianco

Membro Storico
Professionista
Dopo i primi due /tre anni subito richiesta di scioglimento giudiziale. Tu ti dichiari disponibile all'acquisto dell'altra metà. Ma il prezzo lo decide il consulente del Giudice non tua cugina.
La compravendita va concordata fra comproprietari. Se non si raggiunge l'accordo, uno dei proprietari può rivolgersi all'autorità giudiziaria per la divisione dell'immobile. E solo nel caso che non fosse possibile la suddivisione in due unità autonome, tali da soddisfare le parti, il giudice dovrà procedere alla vendita all'asta ed il ricavato sarà diviso fra le parti dedotte le spese. Sarebbe più conveniente trovare un accordo stragiudiziale.
 

ManuMutti

Nuovo Iscritto
Proprietario Casa
Perchè quando è morta la madre lei ha chiuso la porta e se n'è andata. Ci riconosce una cifra minima annuale ma che onestamente ora non è più possibile accettare. Dopo 10 anni i lavori si sono accumulati e noi non abbiamo più voglia di fare lavori in piscina e giardino per 4 ore al giorno.
 

ManuMutti

Nuovo Iscritto
Proprietario Casa
Noi vorremmo comprare la parte di mia cugina ma lei si è fatta fare una perizia fuori di testa, non considerando tutte le spese necessarie da fare. Noi siamo disponibili a cedere un tot ma non di più
 

ManuMutti

Nuovo Iscritto
Proprietario Casa
Ma se il prezzo lo decide il giudice e poi supponiamo che il giudice sia troppo alto e io non vogli acquistare la sua parte ma mantenere solo la mia ?(perchè in realtà anche se indivisa ognuno ha di comune accodo l'utilizzo di una sola parte della casa con intestata l'energia elettrica e il gas che paga a parte )
 

Gianco

Membro Storico
Professionista
Noi vorremmo comprare la parte di mia cugina ma lei si è fatta fare una perizia fuori di testa, non considerando tutte le spese necessarie da fare.
In contrapposizione, fattevi fare una stima anche da un vostro tecnico di fiducia. A quel punto avrete la possibilità di confrontarvi e addivenire ad un valore concordato. Quindi deciderete se acquistare o vendere eventualmente a terzi.
Un consiglio cercate di concordare per iscritto il valore dell'immobile, dopo di che o compra una di voi, sorteggiando davanti al notaio in concomitanza della stipula.
 

BeppeX88

Membro Assiduo
Proprietario Casa
Ma se il prezzo lo decide il giudice e poi supponiamo che il giudice sia troppo alto e io non vogli acquistare la sua parte ma mantenere solo la mia ?(perchè in realtà anche se indivisa ognuno ha di comune accodo l'utilizzo di una sola parte della casa con intestata l'energia elettrica e il gas che paga a parte )
Il giudice di solito valuta l'immobile ad un prezzo così basso da coprire a malapena i costi e il prezzo di mercato, altro che prezzo alto. Di solito quando si va da un giudice, visti i tempi e i costi, ci perdono tutti i comproprietari. Un po come tagliarsi le palle per fare un dispetto alla moglie. 10 anni sono comunque tanti, probabile ne passino altri 10 a questo punto. Metti in vendita la tua quota indivisa, racimola qualche soldo e vendi a qualche extracomunitario così il comproprietario è più contento.
Non vedo altre soluzioni
 

griz

Membro Storico
Professionista
Il giudice di solito valuta l'immobile ad un prezzo così basso da coprire a malapena i costi e il prezzo di mercato, altro che prezzo alto. Di solito quando si va da un giudice, visti i tempi e i costi, ci perdono tutti i comproprietari. Un po come tagliarsi le palle per fare un dispetto alla moglie. 10 anni sono comunque tanti, probabile ne passino altri 10 a questo punto. Metti in vendita la tua quota indivisa, racimola qualche soldo e vendi a qualche extracomunitario così il comproprietario è più contento.
Non vedo altre soluzioni
non confondere l'asta con una stima giudiziaria per scioglimento della comunione, il giudice incarica un perito CTU per la stima del valore di mercato che dovrebbe assomigliare al valore stabilito dai periti di parte e indicare quindi un prezzo attendibile per la quota, se uno dei due non accetta allora andrà all'asta con tutte le conseguenze del caso e li succederebbe quello che hai pronosticato
 

ManuMutti

Nuovo Iscritto
Proprietario Casa
IL PROBLEMA E' CHE LE PERIZIE LE ABBIAMO FATTE FARE OGNUNO LA SUA MA UNA E' LA META' DELL'ALTRA (LEI NON HA CONSIDERATO TUTTE LE SPESE DA FARE) QUINDI TROVO DIFFICILE CHE SI ARRIVI AD UN ACCORDO
 

ManuMutti

Nuovo Iscritto
Proprietario Casa
MA I VOGLIO MANTENERE QUELLA PROPRIETà MA VOGLIO PAGARLA LA CIFRA CHE VALE ORA (POCO) CONSIDERANDO CHE CADE A PEZZI E CI SI DEVONO METTERE DENTRO ALMENO 250.000 EURO DI SPESE PER SISTEMARLA
 

BeppeX88

Membro Assiduo
Proprietario Casa
MA I VOGLIO MANTENERE QUELLA PROPRIETà MA VOGLIO PAGARLA LA CIFRA CHE VALE ORA (POCO) CONSIDERANDO CHE CADE A PEZZI E CI SI DEVONO METTERE DENTRO ALMENO 250.000 EURO DI SPESE PER SISTEMARLA
Tu non vuoi cedere e lei neanche, il risultato sarà che lei non venderà alla cifra che vuole e tu non avrai quello che chiedi. O resta tutto così oppure ti rivolgi intanto ad un legale
 

ManuMutti

Nuovo Iscritto
Proprietario Casa
Infatti io vorrei che sia fatta la divisione e un regolamento in modo che ci siano diritti e doveri per entrambi e non perché lei non la utilizza si sente in diritto di pagare il minimo. Ho chiesto anche un parere legale ma purtroppo per ora non posso muovermi ho le mani legate perché lei ha gravi problemi di salute.
 

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Ultimi Messaggi sui Profili

davideboschi ha scritto sul profilo di Laura Casales.
SE vuoi che ti rispondano, crea una nuova discussione. Clicca in alto nella banda nera su "Nuova discussione", scegli l'area tematica (potrebbe essere "Area legale - Locazione affitto e sfratto) e poni lì la domanda.
Buongiorno. Mio figlio è stato sfrattato. Il proprietario dice che non pagava da diversi mesi. Ma è stato dimostrato tramite bonifici davanti al giudice che non era vero! Lui per ripicca ci ha abbassato la potenza del contatore. È da tre mesi che mio figlio non paga più l'affitto. Purtroppo per mancanza di lavoro per la pandemia. La corrente mio figlio l'ha sempre pagata in nero. Ho bisogno di un consiglio!
Alto