• propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

carla galvan

Membro Ordinario
Buon giorno, mi risulta che la legge 46 del 1990 è stata abrogata.
Mi sapete dire da che legge è stata sostituita?
Mi sembra comunque che prescrizioni previste da detta legge rimangono comunque valide anche se la legge è stata abrogata, corretto?
Grazie per la vostra collaborazione e buona giornata
carla
 

-MB-

Nuovo Iscritto
La 46/90 è stata sostituita (e quasi interamente abrogata ad eccezione di alcuni articoli) dal Decreto del ministero dello sviluppo economico 22 gennaio 2008, n. 37 (noto come DM 37/08), che introduce alcune modifiche per una maggiore sicurezza degli impianti e definisce meglio le competenze e le abilitazioni di imprese e responsabili tecnici. Va ricordato inoltre che è cambiata la modulistica (ad es. la dichiarazione di conformità) che ora deve seguire lo schema allegato nel decreto e citarlo esplicitamente.
 

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Le Ultime Discussioni

Ultimi Messaggi sui Profili

Ho affittato a un inquilino con figli in età scolare un alloggio al 2° p. di un piccolo condominio. Il fornaio del p.t., si è lamentato "pesantemente" con me perchè i suddetti figli (ora in DAD) lo disturbano durante il giorno. Ho invitato civilmente il padre a moderare l'esuberanza dei ragazzi ma inutilmente. La domanda è: Qual è la mia responsabilità circa il diurno disturbo arrecato al fornaio?
Buongiorno. Mio figlio è proprietario di un locale di 35 mq. adibito a magazzino, classe C2 ubicato nel cortile di un palazzo, piano terra. Desiderando cambiare la destinazione d'uso, per realizzare ad esempio un piccolo laboratorio, deve avere il consenso del condominio, con delibera assembleare?
Alto