1. propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

  1. parvati

    parvati Nuovo Iscritto

    Buon giorno a tutti, chiedo cortesemente se qualcuno puo` chiarirmi le idea in merito alla conformita` edilizia e chi la rilascia.
    E se per tutte le costruzioni ante 1/9/67 vige lo obbligo di conformita` e nelle stesse modalita`?
    Grazie ancora a tutti
     
  2. salves

    salves Membro Assiduo

    Professionista
    Ciao parvati
    Non vorrei essere invadente ma la conformità urbanistica per cosa ti serve?
    Il documento che certifica la totale commerciabilità e conformità alle norme tecniche di qualsiasi genere di un edificio o appartamento è l'attuale certificato di agibilità o il vecchio certificato di abitabilità, quindi procedi a reperire dell'esistenza del progetto di questo immobile al comune non si sa mai all'epoca era stato rilascitato il ceritficato di abitabilità?
    Ciao salves
     
  3. Jrogin

    Jrogin Fondatore Membro dello Staff

    Professionista
    Un immobile si ritiene conforme dal punto di vista urbanistico quando lo stato attuale dell'immobile (così come è adesso) corrisponde a quanto risulta negli archivi dell'ufficio urbanistica del comune ove è ubicato l'immobile.
    In pratica per verificare la conformità urbanistica dobbiamo procurarci la licenza edilizia o il permesso di costruire, eventuali varianti in corso d'opera, eventuali DIA-SCiA ecc, eventuali sanatorie...... dopodichè si fa un sopralluogo nell'immobile, si prendono tutte le misure e si verifica che corrispondano ai relativi titoli abilitativi (il noioso elenco che ho fatto poco fa).

    Non essendo geometra o architetto potrei essermi spiegato male.
    Attendo quindi il conforto di un tecnico amico di Propit.
     
    A parvati piace questo elemento.
  4. parvati

    parvati Nuovo Iscritto

    Grazie
    non mi e` ancora chiaro se la conformita` urbanistica e` relativa al fabbricato ed anche all`appartamento?
    Quella del fabbricato viene verificata in conseguenza della licenza di costruzione e relative varianti?
    Chi sa cortesemente dirmi in dettaglio cosa si intende per licenza di costruzione se solo il permesso di costruire quello che rilascia il comune o bisogna essere anche in possesso di tutte le relative planimetrie?
    E per quelle ante 1967 cosa bisogna produrre?
    Grazie ancora delle vostre pronte risposte.
     
  5. raffaelemaria

    raffaelemaria Membro Assiduo

    Professionista
    Ha spigato correttamente Jirogin, le verifiche valgono sia per l'edificio sia per l'appartamento o il box o laltro di costruito. Occorrono anche i disegni autorizzati se si vuole verificare lo stato di fatto.La verifica va fatta dal 1942, anno in cui è stata emanata la Legge urbanistica
     
  6. parvati

    parvati Nuovo Iscritto

    Un altra domanda, se la planimetria catastale e` difforme per qualche decina di centimetri per ogni ambiente dallo stato di fatto dell`appartamento potrebbe essere questa una difformita` urbanistica?
    Esiste un margine di tolleranza tra la superficie reale dell`appartamento e la planimetria catastale?
    Grazie
     
  7. Jrogin

    Jrogin Fondatore Membro dello Staff

    Professionista
    Per modificare la planimetria catastale la pratica è semplice.
    Il problema è che la planimetria catastale deve corrispondere sia allo stato di fatto dell'immobile, che ai titoli abilitativi.
    Per quanto riguarda le tolleranze, oltre le leggi nazionali vi sono quelle regionali ed i regolamenti comunali, bisogna quindi rivolgersi ad un tecnico del posto affinchè faccia la verifica.

    PS: qualche decina di centimetri per ogni ambiente non mi sembra poca cosa. :confuso:
     
    A parvati piace questo elemento.
  8. salves

    salves Membro Assiduo

    Professionista
    La conformità urbanstica viene rilasciata all'intero fabbricato e suoi appartamenti e qunt'altro danche di non abitativo.
    Si
    Per licenza di costruzione non è altro che l'attuale super dia o permesso di costruire, cioè durante gli anni ed a seconda delle leggi in materia di urbnistica si è passatto dalla dicitura licenza edilizia a licenza di costruire a concessione edilizia e d adesso super dia o permesso di costruire, tutte sono le medesime cose a seconda del periodo di rilascio hanno la loro dicitura.

    Occorre dire che 10 cm reali in pianta catastale in scala 1:200 corrrispondono a mezzo millimetro, quindi verifica l'esatta misurazione tra reale e disegno che a sua volta per cause dovute alla riproduzione fotostatica al momento della rasterizzazione in computer delle planimetrie cartaccee ha potuto verificare un restringimento globale della figura geometrica al computer.
    Ciao salves
     
    A Jrogin piace questo elemento.
  9. romrub

    romrub Membro Ordinario

    Proprietario di Casa
    Se la differenza è veramente di qualche decina di cm, sfido chiunque a riuscire ad individuarli sulla planimetria catastale, vista la scala ridottissima, potrebbe trattarsi di una leggera imprecisione dell'alloraa tecnico. Ciao.
     
  10. Jrogin

    Jrogin Fondatore Membro dello Staff

    Professionista
    Solitamente nel permesso di costruire (licenza, concessione, ecc.) sono riportate anche le misure.
    Ai fini della regolarita urbanistica NON è sufficiente che la planimetria catastale sia conforme, ma anche e soprattutto i vari titoli abilitativi.
     
  11. Stefano Mariano

    Stefano Mariano Membro dello Staff

    Giusto Jrogin,
    le differenze tra un'eventuale calcolo della superficie tramite l'analisi della sola planimetria catastale possone essere trascurabili considerata la scala del disegno (1/100 oppure 1/200). L'importante è che la superficie dichiarata e le misure apposte sugli elaborati grafici allegati al titolo abilitativo (Licenza edilizia nel caso di costruzioni realizzate tra il 1942 (L.1150/42) e il 1977 (L. 10/77, detta Bucalossi)), corrisponda con quanto si può misurare nella realtà; con un discostamento massimo, in più o in meno, del 2% (Decreto Sviluppo 13 maggio 2011, n. 70 convertito con modificazioni dalla L. 12 luglio 2011, n. 106)
    Licenza edilizia L.1150/1942
    Concessione edilizia dalla L.10/1977
    Permesso di Costruire dal DPR 380/2001 in poi
     
    A romrub e Jrogin piace questo messaggio.

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina