• propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

ralf

Nuovo Iscritto
nel cortile condominiale,dove per accordi tra condomini,alcuni di questi parcheggiano l'auto ed altri no perchè hanno il garage, chi paga le spese di ordinaria manutenzione per il cortile?
 

Manuela Fragale

Nuovo Iscritto
A norma dell’art 1117 Codice civile, il cortile è soggetto di proprietà comune. Dunque, si procede al riparto delle spese seguendo il criterio generale dell’art 1123 Codice civile: “Le spese necessarie per la conservazione e il godimento delle parti comuni dell’edificio (…) sono sostenute dai condomini in misura proporzionale al valore della proprietà di ciascuno, salvo diversa convenzione. Se si tratta di cose destinate a servire i condomini in misura diversa, le spese sono ripartite in proporzione all’uso che ciascuno può farne (…)”.
Si sottolinea, nel caso specifico, la nullità di accordi verbali tra condomini.
 

lella laria

Membro Ordinario
Proprietario Casa
tutti in quanto condominiale o in assemblea con amministratore decidete di conseguenza ma come logica e' di tutti
 

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Le Ultime Discussioni

Ultimi Messaggi sui Profili

Ho affittato a un inquilino con figli in età scolare un alloggio al 2° p. di un piccolo condominio. Il fornaio del p.t., si è lamentato "pesantemente" con me perchè i suddetti figli (ora in DAD) lo disturbano durante il giorno. Ho invitato civilmente il padre a moderare l'esuberanza dei ragazzi ma inutilmente. La domanda è: Qual è la mia responsabilità circa il diurno disturbo arrecato al fornaio?
Buongiorno. Mio figlio è proprietario di un locale di 35 mq. adibito a magazzino, classe C2 ubicato nel cortile di un palazzo, piano terra. Desiderando cambiare la destinazione d'uso, per realizzare ad esempio un piccolo laboratorio, deve avere il consenso del condominio, con delibera assembleare?
Alto