1. propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

Tag (etichette):
  1. CARPETRA

    CARPETRA Membro Attivo

    Proprietario di Casa
    Buongiorno, gradirei sapere se per le spese di manutenzione straordinaria di un cortile (rifacimento superficie) è necessario costituire un condominio. I proprietari degli immobili siti nel cortile sono 10.
    Non ci sono spese di oridinaria amministrazione da suddividere.
    Qualora fosse obbligatorio costituire condominio, occorre l'unanimità dei proprietari o solo la maggioranza?
    In attesa, ringrazio.
     
  2. condobip

    condobip Membro Storico

    Proprietario di Casa
    Il condominio non si costituisce, ossia non esiste nessun atto costitutivo da registrare ne da approvare, il condominio nasce spontaneo quando ci sono più (da due in poi) proprietari che hanno delle parti comuni, come ad esempio muri maestri, tetto, scale, cortile ecc ecc.
    Non so come è strutturato questo a cui fai riferimento, perchè potrebbe darsi che sia una semplice comunione, Capo I Della comunione in generale - Art. 1100-1116 Codice civile, oppure Capo II - Del condominio negli edifici - Artt. 1117-1139 Codice Civile, per cui dovresti essere più chiaro per avere una risposta più completa.
     
  3. cautandero

    cautandero Nuovo Iscritto

    Proprietario di Casa
    Se i condomini proprietari sono più di 4 non è obbligatorio nominare un amministratore, ma se anche un solo condomino vuole che il condominio sia amministrato da una persona deve farne richiesta a tutti i condomini per la nomina di un amministratore, riunire un assemblea a procedere alla nomina. Se ciò non è possibile questo condomino può rivolgersi al Tribunale per far nominare un amministratore giudiziario.
     
  4. condobip

    condobip Membro Storico

    Proprietario di Casa
    Se i condomini sono quattro o meno (ovvero non cinque o più), non credo che il Giudice accoglierà la richiesta.
    In questo caso (4 o meno) a mio parere, solo l'assemblea può nominare (a norma) l'amministratore, ossia il ricorso potrebbe essere valido solamente se i condomini sono superiori a quattro (--> art. 1129 cc)
     
  5. meri56

    meri56 Membro Assiduo

    Proprietario di Casa
    Veramente è il contrario. Ti è sfuggito, senz'altro involontariamente, un "non" di troppo.
    Comunque questo caso, pur con i pochi dati che ci vengono riferiti, fa pensare più a una comunione che a un condominio.
     
  6. adimecasa

    adimecasa Membro Storico

    Professionista
    è necessario costituire il condominio, anche per intestare le fatture con il Codice fiscale del condominio, altrimenti per tale intervento necessità di una DIA o SCIA, a chi viene intestata e autorizzata?
     
  7. Luigi Barbero

    Luigi Barbero Membro Senior

    Proprietario di Casa
    Da tutte le osservazioni fatte manca una fondamentale: Di chi è il cortile? Cosa risulta sugli atti di proprietà dei 10 comproprietari ( attenzione Condobip & Cautandero!!!) ? Ci sarà pure un qualche richiamo su che cosa è stato acquistato insieme alla proprietà. O no?
     
  8. condobip

    condobip Membro Storico

    Proprietario di Casa
    E' esattamente il contrario di quanto dici, se nulla è scritto sul rogito (titolo) il cortile è condominiale. Mi sembra ovvio che quando si parla di condominio ci sono dei proprietari, infatti l'art. 1117 cc dice tra l'altro;
    (Parti comuni dell'edificio) Sono oggetto di proprietà comune dei proprietari dei diversi piani o porzioni di piani di un edificio, se il contrario non risulta dal titolo:
    1) il suolo su cui sorge l'edificio, le fondazioni, i muri maestri, i tetti e i lastrici solari, le scale, i portoni d'ingresso, i vestiboli, gli anditi, i portici, i cortili e in genere tutte le parti dell'edificio necessarie all'uso comune;
    ....

    Salvo che questo cortile non sia in comunione (Capo I Della comunione in generale), ossia ci siano diverse case singole (non in condominio) che hanno in comproprietà (meglio dire comunione) il cortile, ma questo deve dircelo CARPETRA, appunto attendevo una risposta da lui per cercare di risolvere il quesito.
     
  9. adimecasa

    adimecasa Membro Storico

    Professionista
    Introduco nuova discussione sempre inerente alla costituzione di condominio?
    condominio minimo solo spese scale luce, pulizia e manutenzione l'ENEL chiede codice fiscale del condominio che per il momento non è costituito ed essendo minimo non vogliono costituirlo come rispondo all'ENEL quale codice fiscale, ora l'enel intesta ai due condomini le bollette con un numero cliente e nient'altro
     
  10. condobip

    condobip Membro Storico

    Proprietario di Casa
    Comunque per la nascita di un condominio non è necessaria nessuna forma ne nessun atto formale;
    La nascita di un condominio non richiede un formale atto costitutivo, ma si verifica automaticamente allorché un edificio viene costruito su un suolo oggetto di comproprietà fra più soggetti o nel momento del frazionamento da parte dell’unico proprietario di un edificio i cui piani o porzione di piano vengano attribuiti in proprietà esclusiva a due o più soggetti diversi.
    In quello stesso momento sorge anche la comproprietà delle parti comuni e, per effetto della trascrizione dei singoli atti di acquisto , la situazione condominiale diviene opponibile ai terzi.
    Pertanto , non è necessaria per la costituzione formale del condominio una deliberazione dell’assemblea che, qualora intervenga dopo l’alienazione delle singole porzioni dell’edificio,riveste valore meramente dichiarativo dell’esistenza del condominio stesso (Cass.18/12/78 n.6073)

    Un'altro discorso è quello relativo all'utenza ENEL comune sarà bene avere una utenza unica per le parti comuni a nome del condominio (anche se solo due in condominio minimo con relativo CF, è gratuito), così nel caso uno venda il proprio appartamento e nel caso sia a lui intestata l'utenza, non sia necessario effettuare una voltura ad un altro condomino, praticamente denaro risparmiato
     
  11. adimecasa

    adimecasa Membro Storico

    Professionista
    ma se non sono d'accordo tra loro di chiedere un nr. di codice fiscale e l'agenzia delle entrate senza verbale di delibera e un responsabile non rilascia in nr. cosa fai?
     
  12. condobip

    condobip Membro Storico

    Proprietario di Casa
    Io non posso fare nulla e nessuno può obbligarli, ma si troveranno a disagio nel caso in cui uno vende e chiude il contratto ENEL (quello che da l'energia elettrica alle scale p.es.), dovranno riaprire un nuovo contratto che ha il suo costo. La mia era una risposta pratica per far risparmiare oggi quello che potrebbe avvenire domani.
    Comunque anche in due sotto lo stesso tetto è condominio (minimo), anche se non hanno il CF condominiale e se il tetto (o altre parti comuni) avarà bisogno di riparazioni saranno questi due a contribuire.
     
  13. Luigi Barbero

    Luigi Barbero Membro Senior

    Proprietario di Casa
    Non credo di aver ingenerato nessuna confusione, nè contestato alcunchè. Ho solo messo l'accento dove mancava, ossia, torno alla domanda iniziale: di chi è il cortile? E senza farmi troppe elucubrazioni mentali, attendo un chiarimento da parte di Carpetra. D'altra parte, se sono 10 i proprietari che insistono sul cortile, o sarà una "comunione" o potrà anche essere un condominio. Magari in pectore, ma pur sempre un condominio.
     
  14. condobip

    condobip Membro Storico

    Proprietario di Casa
    E' quello che attendo anche io, ossia si tratta di condominio (Capo II) oppure comunione (Capo I)? Attendiamo pazientemente chiarimenti.
     
  15. CARPETRA

    CARPETRA Membro Attivo

    Proprietario di Casa
    Trattasi di un gruppo di fabbricati che si affacciano su un cortile promiscuo. Questi fabbricati non hanno nulla in comune sia come strutture sia come utenze. Grazie per la collaborazione.
     
  16. condobip

    condobip Membro Storico

    Proprietario di Casa
    Ora è un po più chiaro, sembra si tratti di comunione;
    Codice Civile
    Art. 1100
    (Norme regolatrici)
    Quando la proprieta' o altro diritto reale spetta in comune a piu' persone, se il titolo o la legge non dispone diversamente, si applicano le norme seguenti.
    Art. 1101
    (quote dei partecipanti)
    Le quote dei partecipanti alla comunione si presumono eguali. Il concorso dei partecipanti, tanto nei vantaggi quanto nei pesi della comunione, è in proporzione delle rispettive quote

    Quindi quote uguali salvo diversamente scritto nei rispettivi titoli (Rogiti)
     
    A meri56 piace questo elemento.

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina