• propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

ale6

Nuovo Iscritto
Strada privata con accesso pubblico senza sfondo, da entrambi i lati sono presenti case terratetto a schiera, i proprietari decidono di rifare il manto stradale e quello dei marciapiedi.
Questi criteri, che seguono, di ripartizione spese per la formulazione delle tabelle millesimali per la costituzione del super condominio sono corretti?
- 50% per la percorrenza (dall'ingresso nella strada all'arrivo davanti la proprietà)
- 50% tra il volume di ogni proprietà e la lunghezza di affaccio della stessa sul marciapiede della strada.
Grazie :???:
 

Ennio Alessandro Rossi

Membro dello Staff
Professionista
Questi criteri di ripartizione spese per la formulazione delle tabelle millesimali per la costituzione del super condominio sono corretti?
- 50% per la percorrenza (dall'ingresso nella strada all'arrivo davanti la proprietà)
- 50% tra il volume di ogni proprietà e la lunghezza di affaccio della stessa sul marciapiede della strada

Criteri generali : L ' uso della strada dovrebbe essere commisurato alla lunghezza dei rispettivi percorsi e alla cubatura di ciascun edificio. Pertanto a parere di chi scrive il criterio adottato è sostanzialmente corretto,
 

FabrizioF

Nuovo Iscritto
salve a tutti . Mi vorrei ricollegare a questo post , perchè ho un "problema " simile .

Condivido la risposta di Ennio Alessandro Rossi . Il criterio che meglio riesce a rendere l'idea del "uso proporzionale" del bene in comune ( cioè quanto disposto dall' art 1123 co2 cc) sembrerebbe essere quello della ripartizione tra percorrenza ( 50% ) e cubatura edifici ( per il restante 50% ) .
Meno in linea vedo il criterio dell'affaccio . Basti pensare che , con questo modalità , un edificio di grandi dimensioni ma con un affaccio modesto e che necessiti di grande percorrenza , potrebbe pagare di meno di uno posto molto più vicino alla strada pubblica ( minore percorrenza ) ma con una proprietà fronte strada molto vasta ( immobile, pertinenza compresa, che si sviluppa in "larghezza").

Però mi piacerebbe sapere se la giurisprudenza , sia di legittimità che di merito , si sia già espressa a riguardo e cosa abbia statuito in casi analoghi .

Se qualcuno avesse riferimenti gliene sarei grato

grazie

FabrizioF
 

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Le Ultime Discussioni

Ultimi Messaggi sui Profili

Se hai una buona scusa, non usarla mai.
Principia ha scritto sul profilo di Gianco.
Giaco ho letto che sei professionista che lavoro fai? Potrei contattarti telefonicamente se sei in tecnico?
Alto