• propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

fasa78

Membro Attivo
Impresa
#21
Qualcuno sta andando fuori tema.... Io ho un'appartamento in vendita, non ho l'intero palazzo (perfortuna!). Questo appartamento nella speranza di venderlo in tempi relativamente brevi, mi sorge il dubbio relativo alle spese di portineria del condominio.

Se dovessi riuscire a vendere l'appartamento, e magari tra 4 - 5 anni la portinaio dovesse andare in pensione, sarò soggetto a spese relative alla LIQUIDAZIONE dei anni in cui l'immobile era di mia appartenenza ?

Ovviamente nel caso in cui l'amministratore non avesse accantonato alcuna somma per la liquidazione....ovviamente.
 

Dimaraz

Membro Storico
Proprietario Casa
#22
Non badare ai "fuori onda"...accade spesso che le discussioni imbocchino canali paralleli dopo che si è già risolta la questione principale.
E' comunque cultura che emerge dal ..."brainstorming".
 

basty

Membro Storico
Proprietario Casa
#23
Interessantissima domanda e precisazione.

logicamente io risponderei di si
legalmente: non mi stupirei di una risposta negativa.

Indipendentemente dalla prassi dell'amministratore, tutti i datori di lavoro (in questo caso i condomini) dovrebbero sapere che il tfr è una retribuzione (debito) differita ed accantonata. Se l'amministratore non avesse mai messo a bilancio l'accantonamento, l'assemblea che approvasse tale bilancio ne sarebbe responsabile e connivente.

Poi troverai certamente qualche bravo luguleio che riuscirà a toglierti le castagne dal fuoco: e non sarà nemmeno forse difficile, dato che l'altra soluzione è molto più facile da attuare.
 

basty

Membro Storico
Proprietario Casa
#25
ma era pure stato scritto:
Credo che se la questione fosse portata in Giudizio... il dibattito sarebbe incerto.
... conclusione: non vorrei essere nei panni dell'acquirente. Perchè temo che se la prassi amministrativa continuasse indifferente, fra 4-5 anni sarà lui a dover procedere a citarti per essere rimborsato, dato che la liquidazione dovrà essere anticipata dai condomini ... in quel tempo.
 

Luigi Criscuolo

Membro Storico
Proprietario Casa
#27
Qualcuno sta andando fuori tema.... Io ho un'appartamento in vendita, non ho l'intero palazzo (perfortuna!).
guarda che tu hai scritto:
Sto cercando di vendere un mio immobile residenziale, al piano terra c'è ancora la portineria attiva.
se avessi scritto la mia unità immobiliare, o molto più semplicemente il mio appartamento, non ci sarebbero stati dubbi.
Così come hai scritto si può anche intendere tutto il palazzo con portineria.
Io ho contemplato entrambi i casi non vedo alcun fuori tema ne "fuori onda".
In questo forum ci sono stati O.P. di diversi proprietari di immobili residenziali intesi come edifici di più piani.
 

Dimaraz

Membro Storico
Proprietario Casa
#29
Trascuro di spiegare a chi parla senza accertarsi di avere acceso il cervello...ma tanto è un problema arcinoto.

... A curarmi.... e secondo sarà scontato che io dovrò sborsare la differenza dopo la vendita?
Dipende da tanti fattori al momento imponderabili.
(decorso dei tempi/prescrizioni, liquidazione a dipendente od eredi, mancanza di eredi, tua reperibilità, importo della tua quota, "luna" del primo Giudice cui ricorrano qualora tu rifiuti di pagare...etc. etc.).

A rigor di "civiltà" (oltre che di norma) tu sei tenuto a corrispondere quota spesa per i periodi in cui sei proprietario.
L'unica cosa che cambia dopo che non sei più condomino proprietario è l'impossibilità di recupero immediato tramite Decreto Ingiuntivo.
 

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Le Ultime Discussioni

Ultimi Messaggi sui Profili

Buonasera, volevo dirvi che è in dirittura di arrivo l'acquisto dell'appartamentino attiguo a quello in cui abita mia figlia. dovendo procedere alla fusione mi chiedevo se fosse possibile aprire una porta tra i due balconi piuttosto che all'interno degli appartamenti. Grazie a chi mi darà una risposta circostanziata.
moralista ha scritto sul profilo di Tiziano71.
Avete steso un verbale della situazione dell'immobile, cosa avete concordato al momento della consegna?
Alto