1. propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

Tag (etichette):
  1. coccobillo

    coccobillo Membro Attivo

    Professionista
    Salve.
    Sono un appartenente alle forze dell'ordine e approfitto di questo forum per porre un quesito abbastanza singolare.
    Io ho acquistato un appartamento nel 2007, usufruendo delle agevolazioni fiscali "prima casa" (imposta di registro al 3% e imposta catastale in misura fissa). Non vi ho trasferito la residenza in base ad un articolo della finanziaria del 2001 in virtù della quale per il personale delle Forze armate e delle Forze di Polizia non è richiesta la condizione di residenza nel Comune dove si trova l'immobile acquistato (ho infatti ancora la residenza dai miei genitori).
    Per l'acquisto del mio appartamento ho stipulato un mutuo ipotecario ed ho detratto nel 730 gli interessi per le annualità del 2007 e del 2008, ritenendo che la condizione del non obbligo della residenza (previsto entro 12 mesi dall'acqisto) possa valere anche per usufruire dell'agevolazione prevista per il mutuo.
    Dal primo dicembre 2009 ho affittato l'apartamento con canone concordato (3+2) ed ho consentito all'inquilino di trasferirvi la residenza.
    Il mio quesito è innanzitutto se per le annualità 2007 e 2008 mi era consentito la detrazione del 19% degli interessi del mutuo, oppure se sarò passibile di accertamento fiscale e poi se nel 730 che dovrò fare a maggio del 2010 per l'anno 2009 (anno in cui ho affittato l'abitazione) potrò portare ancora in detrazione gli interessi del mutuo.
    Sperando di essere stato chiaro nell'esposizione, ringrazio anticipatamente chi dedicherà alcuni minuti per rispondere al mio quesito.
     
  2. Hai fatto benissimo a detrarre gli interessi passivi per il 2007 e il 2008: le istruzioni ministeriali del mod. 730 infatti precisano che la detrazione è riconosciuta al personale delle Forze Armate e di Polizia prescindendo dal requisito della dimora abituale, purchè l'immobile costituisca l'unica abitazione di proprietà. Anche per il 2009 potrai detrarre gli interessi passivi, perchè la detrazione viene meno dal periodo di imposta SUCCESSIVO a quello in cui l'abitazione non è più utilizzata direttamente (senza obbligo di residenza nel tuo caso). Ciao
     
  3. coccobillo

    coccobillo Membro Attivo

    Professionista
    Grazie per la risposta.
    Quindi secondo te non posso detrarre gli interessi per avere affittato la casa?
    Eppure la legge non dice che io debba abitarci, ma soltanto che deve essere l'unica casa di mia proprietà e questo requisito io lo posseggo. Soltanto che l'appartamento è dato in locazione. Non mi risulta da nessuna parte che la locazione fa perdere il diritto alla detrazione. Secondo me, solo per gli appartenenti alle forze di polizia, la detrazione degli interessi passivi, spetta anche se l'immobile non venga adibito ad abitazione principale.
    Cosa ne pensi?
    Ciao
     
  4. Sul piano logico hai perfettamente ragione, ma i programmi di controllo delle dichiarazioni dei redditi (Agenzia delle Entrate) non ammettono la detraibilità degli interessi passivi se nel quadro B (fabbricati) è evidenziato un canone di locazione. L'accertamento è praticamente certo, poi potresti far valere le tue ragioni in sede di ricorso alla Commissione Tributaria. Ciao
     
  5. Fornillo

    Fornillo Nuovo Iscritto

    Salve, navigando nella rete sono arrivato al vostro sito e vorrei allacciarmi a questa discussione per cercare di non avere sorprese in futuro...

    Sto valutando l'acquisto un appartamento attualmente affittato ad una società che si occupa di ripetizioni scolastiche.

    Leggendo questa discussione ho già trovato risposta ad una delle domande che volevo fare, quella sulla detraibilita degli interessi passivi su immobile locato.

    L'appartamento sarebbe in affitto per altri 2 anni e poi si potrebbe pensare a ristrutturarlo per andarci ad abitare, ma su 300€ di affitto ci dovrei pagare le tasse? In che percentuale? Quando?

    Per usufruire delle agevolazioni sulla prima casa mi pare di aver capito che dovrei trasferirci la residenza, giusto ?
    Ma se la casa e' in affitto, posso spostarci la residenza ugualmente? E se il mutuo e/o la casa sono cointestati con mia moglie, dovrà spostarci la residenza anche lei?

    Vi ringrazio anticipatamente per le risposte.
     
  6. Per usufruire della "prima casa" tu e tua moglie dovete prendere la residenza nel Comune in cui acquistate, non nell'appartamento. Sull'affitto di 300 euro al mese, da dividere a metà con tua moglie cointestataria, dovrete pagare l'IRPEF e le addizionali regionale e comunale in sede di dichiarazione dei redditi (mod. 730 o UNICO). L'aliquota IRPEF da voi dovuta dipende dall'ammontare degli altri vostri redditi (di lavoro, fabbricati ecc.). Ciao, buona giornata
     
  7. Fornillo

    Fornillo Nuovo Iscritto

    Grazie mille per la risposta.

    In passato ho fatto solo io il 730, mia moglie percepiva un reddito basso e non percepivamo altri redditi al di fuori di quelli per lavoratore dipendente.
    Quest'anno il suo Unico supera i 4000€ .
    Se comunque riusciamo ad ottenere il mutuo, detrazioni e tasse riguarderanno la denuncia dei redditi del prossimo anno o dovrò fare qualcosa già da questo 730?
     
  8. Per i redditi 2009 sei "graziato" da ogni adempimento che riguardi l'appartamento nuovo. Diventerete contribuenti per i redditi del nuovo fabbricato dal giorno del rogito in poi. Ciao
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina