1. propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

Tag (etichette):
  1. giomar

    giomar Membro Attivo

    Buongiorno a tutti,
    mia moglie, altri due fratelli e mia suocera hanno ereditato dal suocero quattro appartamenti.
    Ora le proprieta' sono indivise ma vorrebbero, ognuna di loro, intestarsi un immobile.
    Sono tutti e 4 d'accordo circa il valore ed eventuali conguagli.
    Mia suocera non pretende che le venga assegnato un immobile, le basterebbe anche l'usufrutto, ma un fratello insiste molto affinche' anche a lei venga assegnato un appartamento.
    Il problema e' questo.
    Mia moglie teme che la madre possa favorire uno dei fratelli vendendosi l'appartamente e cedendole il ricavato per andare ad abitare con lui.
    In che maniera mia moglie puo' cautelarsi affinche' questo, un domani, non accada?
    Grazie di cuore
     
  2. Adriano Giacomelli

    Adriano Giacomelli Membro dello Staff

    Proprietario di Casa
    Dunque sono 3 fratelli e la Vedova. Per Legge non è possibile privare della quota di spettanza la Vedova. Occorrerebbe una rinuncia all'eredità. Quindi l'intestazione di un appartamento a testa sarebbe la condizione ideale se il Suocero avesse lasciato un testamento olografo con cui dispone di dividere in 4 parti uguali, perché , diversamente, la Legge riserva 1/3 alla vedova e 2/3 ai fratelli. Essendo 4 appartamenti, l'asse ereditario, solo giocando sui valori e lasciando quello di più valore alla mamma, risolvereste l'intestazione di uno a testa.
     
  3. giomar

    giomar Membro Attivo

    Grazie Sig. Adriano,
    i fratelli sono d'accordo sulla divisone degli appartamenti con l'assegnazione di uno alla madre. Il problema di mia moglie e' come cautelarsi affinche' la mamma, un domani, non venda l'appartemanto per dare il ricavato dei uno dei fratelli, che, attualmente e' il cocco di mamma ..........
    grazie ancora
    Giomar
     
  4. Adriano Giacomelli

    Adriano Giacomelli Membro dello Staff

    Proprietario di Casa
    La mamma eredita il bene. Una volta intestato ella potrà disporre come meglio crede. Se viceversa non lo vendesse o regalasse, alla sua morte sareste tutti coeredi, salvo la quota disponibile che la mamma potrà destinare a chi meglio crede. La quota "disponibile" potrebbe ammontare sino ad 1/4 essendo voi tre fratelli.
    Spero di non essere smentito da chi conosce meglio la materia e in tal caso chiedo scusa delle imprecisioni.
     
  5. giomar

    giomar Membro Attivo

    Si, temo che abbia ragione, ed infatti penso ci sia poco da fare. Io ho consigliato mia moglie di farsi fare una scrittura che le dia un diritto di prelazione. Almeno sapra', se e quando, mia suocera intende vedere la casa. Magari al momento potra' agire in qualche modo- Verra' cioe' a sapere che la madre disporra' di una somma di denaro. Potra' fare poco, ma meglio di niente-
    Grazie per i consigli
    Giomar
     
  6. massimo binotto

    massimo binotto Membro Attivo

    Professionista
    Credo che ciò non sia possibile, poichè il diritto di prelazione sui fabbricati non esiste più...ma solo per i terreni agricoli è ancora in vigore.
    Esiste anche la prelazione ereditaria, regolata dall'art 720 del Codice Civile (mi sembra) ma questo non è il caso tuo...

    Come ha detto Adriano, la successione legittima devolve l'eredità 1/3 alla vedova e 2/3 divisa fra i tre fratelli...quindi 3/9 alla mamma e 2/9 a testa ai figli.
    Ora le quote sono leggermente diverse ed in caso di scioglimento della comunione ereditaria, dovete stare attenti ai valori di assegnazione dei quattro appartamenti poichè c'è il conguaglio...
    una seconda alternativa è quella di assegnare a ciascun figlio l'appartamento gravato di usufrutto della mamma, mantenendo il quarto appartamento (teoricamente quello della mamma) in comproprietà fra tutti gli eredi...in questo caso però non si parla di divisione ma di cessione di quote (quindi di compravendita) ed è più oneroso dal punto di vista fiscale...
    Alla morte della mamma l'usufrutto sugli appartamenti si estingue ed ogni figlio avrà quindi la piena ed esclusiva proprietà sul proprio appartamento...il quarto appartamento cadrà quindi in successione ed andrà diviso tra i tre fratelli (salvo che la mamma non abbia disposto diversamente tramite testamento)...
     
    A Adriano Giacomelli, Guardiano e giomar piace questo elemento.
  7. Adriano Giacomelli

    Adriano Giacomelli Membro dello Staff

    Proprietario di Casa
    Esatta relazione, complimenti.
     
  8. giomar

    giomar Membro Attivo

    Egr. Geom. Rossi buonasera,
    La ringrazio della riposta ma, purtroppo non posso seguire il Suo consiglio poiche' i fratelli e mia moglie hanno intenzione di vendere subito gli appartamenti che verranno loro assegnati- Visto che non e' possibile la prelazione, pensavo ad una procura a vendere a tutti i fratelli dell'appartamento della mamma. In questo caso l'appartamento sarebbe, si, intestato a mia suocera ma per venderlo, penso, occorrerebbe l'assenzo di tutti i fratelli. Ovvero potrebbero venderlo sono loro. Questo ammesso che una procura possa essere intestata a piu' persone, cosa che ignoro.
    Grazie
     
  9. massimo binotto

    massimo binotto Membro Attivo

    Professionista
    Credo che si stia facendo un pò di confusione...
    si dice che i fratelli sono d'accordo sulla divisione degli appartamenti, con l'assegnazione di uno alla mamma...

    Quando si parla di divisione ed assegnazione, vuol dire che è stato trovato l'accordo...ed ogni erede diventa unico ed esclusivo proprietario dei beni assegnati...e per tal motivo dei propri beni può disporre come meglio crede!!!

    Se i fratelli vogliono vendere subito i loro appartamenti, vuol dire che l'assegnazione sarà fatta e la divisione completata...
    A questo punto, la mamma diventa unica e piena proprietaria del suo appartamento e potrà disporne come più gli piace, senza che gli altri eredi possana dire alcunchè!!!

    La procura alla vendita può essere fatta da una persona ad un altra persona (non esiste la pluralità di procuratori per lo stesso bene). Viceversa, più persone che vantano diritti pro quota su un bene, possono designare loro procuratore la medesima persona...

    Se volete far si che la mamma non venda o non lasci il suo appartamento al "figlio prediletto", l'unica possibilità è quella di far mantenere la comproprietà sull'immobile a tutti gli eredi...e quindi ritorno sulle modalità operative che ho spiegato ieri!!!

    Spero di essere stato più esaustivo...
    Comunque per un'informazione più dettagliata è meglio rivolgersi al proprio notaio di fiducia...

    Buona giornata

    Massimo Binotto
     
    A rita dedè piace questo elemento.
  10. rita dedè

    rita dedè Membro Attivo

    Proprietario di Casa
    giomar lascia che la mamma di tua moglie un domani venda l appartamento e si trasferisca a casa del cocco di mamma,quando la mamma di tua moglie avrà bisogno di assistenza e il cocco di mamma vi dirà a tutti voi dobbiamo assistere nostra madre/suocera,voi direte,al cocco di mamma,caro cocco di mamma vedi tela tu per la assistenza di nostra madre/suocera,punto. Voi andrete solo a trovarla alla vedova controllando che riceva una dignitosa assistenza![DOUBLEPOST=1404680253,1404680026][/DOUBLEPOST]Della serie i soldi ricavati dalla vendita dell appartamento li utilizzerà il cocco di mamma per assistere la persona anziana! E credimi assistere un domani una persona anziana può essere dispendioso a seconda dei problemi di salute che potrà la persona anziana avere!
     
    A arciera piace questo elemento.
  11. alberto bianchi

    alberto bianchi Membro Senior

    Proprietario di Casa
    Ma la nuora (moglie del cocco) sarà poi tanto d'accordo ?
     
  12. rita dedè

    rita dedè Membro Attivo

    Proprietario di Casa
    Agli inizi si, può fare storie,ma quando vede il conto bello pieno sta tranquillo se calmerà sono i soldi che fanno girare il modo te lo garantisco e si può comprare tutto anche la felicità! Mi spiego?
     
    A arciera e alberto bianchi piace questo messaggio.
  13. arciera

    arciera Membro Senior

    Proprietario di Casa
    ricapitoliamo un attimo. la figlia potrebbe anch'essa volere accudire la mamma, anzi generalmente sono le figlie femmine che si prendono questo in/carico. Fissate subito questo tasto dolente perchè oggigiorno si vive fino ai 90 ed oltre, con molta più verve di prima. Comunque c'è da aggiungere che la mamma non potrà distogliere le parti di spettanza dei figli, ha solo il 25% di disponibilità libera dai legami che ha fissato la legge (la legittima) e tutto si potrà sempre rintracciare. La nostra Rita, ripeto ad onor di cronaca, ha centrato il bersaglio: non vendete la pelle dell'orso prima di risolvere una serie di problemi che si presenteranno un domani
     
    A rita dedè piace questo elemento.

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina