• propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

anna123

Membro Attivo
Conduttore
Buongiorno, come procedere quando il progetto depositato al comune in base al quale si concede autorizzazione a costruire è difforme dallo stato di fatto dell'immobile perchè i lavori non sono mai stati completati? Mi spiego meglio: immobile costruito negli anni 50, c'è regolare concessione in base a deposito di progetto, da cui emerge che gli interni sono suddivisi in 3 stanze, ma nella realtà l'immobile non ha nessuna suddivisione interna ed è costituito da un unico stanzone. Anche il prospetto è differente. Che si fa per poter vendere l'immobile? Si può sanare il progetto? Grazie.
 

Franci63

Membro Senior
Proprietario Casa
Devi consultare un tecnico , che . Dopo aver visionato tutti i documenti e l’immobile, ti dica cosa fare, e con che costi.
Poi potrà seguirti la pratica .
 

marcanto

Membro Attivo
Professionista
La cosa singolare è che dagli anni 50 solo oggi il tutto viene a galla.
Se a mancare sono solo le divisioni interne, e diversa conformazione prospettica, ci sono ottime probabilità che il tutto si possa regolarizzare.
cosa differente se si è fatto: ampliamenti > altezze modificate etcc
sarebbero contesti da vagliare.
 

anna123

Membro Attivo
Conduttore
La cosa singolare è che dagli anni 50 solo oggi il tutto viene a galla.
Se a mancare sono solo le divisioni interne, e diversa conformazione prospettica, ci sono ottime probabilità che il tutto si possa regolarizzare.
cosa differente se si è fatto: ampliamenti > altezze modificate etcc
sarebbero contesti da vagliare.

Il fatto viene a galla oggi perchè da metà anni 60 l'immobile è rimasto disabitato ed oggi viene messo in vendita dagli eredi. Ampliamenti non ne sono stati fatti, questo è certo, sulle altezze realizzate all'epoca naturalmente sarebbe da accertare.
Lei scrive che anche la diversa conformazione prospettica si potrebbe regolarizzare, ma come? Realizzando un nuovo progetto o adeguando lo stato di fatto a quello progettuale originario? Grazie
 

marcanto

Membro Attivo
Professionista
Lei scrive che anche la diversa conformazione prospettica si potrebbe regolarizzare, ma come? Realizzando un nuovo progetto o adeguando lo stato di fatto a quello progettuale originario?
Esattamente, presentando nuovo progetto (pratica edilizia) ma non necessariamente riportando il tutto allo stato origine con divisioni interne, ma che rappresenti la situazione attuale ossia priva di divisori interni.
Ovviamente ti occorre un tecnico per produrre quanto è necessario: ing - arch - geom
Superata la natura edilizia/urbanistica si presenterà, eventuale, aggiornamento catastale.
Il passo iniziale è consultare un tecnico che valuterà il contesto
 

Gianco

Membro Storico
Professionista
Può darsi che non sia stata presentata la fine lavori dal tecnico, sarebbe opportuno acclarare ora in Comune
Attualmente non essendo stata completata l'opera autorizzata, risulta abusiva. Pertanto sarà necessario presentare un nuovo progetto e l'accatastamento del fabbricato in corso di costruzione in catasto, unitamente all'autorizzazione edilizia ti permetterà di poterlo vendere.
 

marcanto

Membro Attivo
Professionista
Attualmente non essendo stata completata l'opera autorizzata, risulta abusiva.
Se si è dato la comunicazione di inizio lavori, non parlerei di opere abusive ma se mai da completare.
si tratta di interventi degli anni 50 (neppure ero nato) è presumo che una comunicazione di inizio lavori era prevista allora come oggi.
 

Gianco

Membro Storico
Professionista
L'opera, non portata a termine secondo progetto non rispetta l'autorizzazione edilizia e quindi risulta difforme, pertanto va regolarizzata.
 

marcanto

Membro Attivo
Professionista
Che è da regolarizzare è certo e assodato........ma tutt'altra cosa è essere costruzione abusiva in assenza di un fine lavori.
 

Gianco

Membro Storico
Professionista
Fintanto che non è regolarizzata e dichiarata in catasto non può essere oggetto di atto pubblico.
 

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Le Ultime Discussioni

Ultimi Messaggi sui Profili

dolcenera52 ha scritto sul profilo di mapeit.
*******e
dolcenera52 ha scritto sul profilo di mapeit.
Piantala!
Alto