• propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

Claudia85

Membro Junior
Proprietario Casa
Ciao a tutti!

premesso che vorrei evitare soldi spesi per avvocati, ATP e tribunali..

Come comportarsi con un direttore dei lavori che non esegue la relazione di chiusura dei lavori?

Egli è anche il progettista e redattore del computo metrico e ha presentato l impresa esecutrice dei lavori.

L'impresa è stata inadempiente non ha mai rispettato i termini di consegna scritti nel contratto e non ha rilasciato certificazioni ( il DL vuole che pago in mero un ingegnere che me li farebbe ma mi sono opposta) la ristrutturazione presenta gravi vizi e difformità tra cui infiltrazioni nel seminterrato ( per il quale era previsto il cambio destinazione d uso), danni sulla intonaco della facciata, pavimenti e rivestimenti disomogenei, telai errati e rimossi per poter installare le porte standard fatte dal falegname e opere non eseguite. L impresa non terminava mai i lavori cercava scuse e soldi su soldi con minacce e vessazioni, situazioni descritte e messe a conoscenza del DL tramite pec chiedendogli di preparare lettera di recesso. Non ha mai risposto via pec ma ha cercato sempre scuse per tenermi buona e giustificare l impresa.
Alla fine la lettera di recesso all impresa l ho inviata io per sfiducia descrivendo quanto suddetto ma senza allegare foto e descrizione analitica anticipando che l avrebbe fatto il DL.
Ho detto al DL di riferire all impresa di fare saldo e stralcio ma lui gli risponde. Naturalmente le opere già eseguite sono state tutte saldate.
In cantiere trovavo situazioni assurde che denunciavo anche via pec ma il DL non faceva e diceva nulla per evitarle lasciando fare tutto all impresa.

Insomma, il direttore dei lavori non esegue la relazione finale con contabilità vizi e difformità...dice di aspettare tempi tecnici...è passato quasi un mese dalla mia lettera e ho necessità di sistemare tutte le infiltrazioni con altre imprese.


come mi devo comportare? Cosa posso fare per tutelarmi da entrambi? Mando una pec io all impresa e al DL con foto dei vizi delle infiltrazioni dato che il suddetto non lo fa?
L'impresa non ha eseguito subito uno dei lavori che provocano infiltrazioni e alla fine lo ha usato per ricattare ( Paga extra e te lo faccio) mentre un'altra infiltrazione gravissima è causata dalla creazione non a regola d arte di una loro opera ( mancata impermeabilizzazione della nuova scala esterna ) quest'ultima situazione non è conosciuta dall impresa poiché venita fuori dopo la mia lettera di sfiducia e allontanamento

Attendo vostre, grazie
 

Dimaraz

Membro Storico
Proprietario Casa
Non farai nulla ...continuerai a sopportare abusi, vessazioni e inadempienze e pagandole bene...sia perché così hai fatto da molto tempo e hai premesso che non intendi usare l"unico modo per difendere i tuoi interessi: dare incarico ad un legale.
 

Claudia85

Membro Junior
Proprietario Casa
@Dimaraz

L'impresa ha mollato il cantiere, non con le buone.


Io e la mia famiglia ci siamo andati ad abitare ( nel piano rialzato) dal momento che avevamo venduto la nostra abitazione, loro prima di cio' hanno portato via le loroattrezzature senza ultimare le ultime opere ( del giardino e delle infiltrazioni già presenti) e abbiamo scoperto quindi difformità e vizi gravi in quelle eseguite tra le quali infiltrazioni dalla nuova scala. Mancano pochi spiccioli di pagare.


Il legale consiglierebbe ATP e quindi tribunale.

La mia domanda è relativa a quanto in oggetto: come comportarsi con il DL? Che tempi tecnici dovrebbe aspettare?

Oltretutto è anche un CTU nel tribunale della provincia accanto, ha paura di ritorsioni da parte dell impresa.
Mi invita a incaricare periti conoscenti suoi che poi mi spifferano ciò che dice.

Ha fatto gli interessi di quest'ultima e non i miei. Dici di non rispondere al cel all impresa che lo cerca.


Puo essere un documento inviare foto via pec? Oppure Sfiduciarlo e pagare un tecnico che diventerebbe DL e anche perito?

@Gianco Help me!
 

Fift@

Membro Attivo
Professionista
Ti stanno mettendo i piedi in testa(sarebbe più giusto ti stanno pisciando in testa) se non vuoi difenderti con un legale evidentemente a te sta bene così e lo sanno bene anche loro che di conseguenza hanno fatto uno scempio a quanto scrivi.
 

Claudia85

Membro Junior
Proprietario Casa
@Fift@

Prima di dare incarico al legale ( che ho già contattato e subito consiglia di prendere un tecnico per ATP)

Vorrei sapere cosa fare con il Direttore dei lavori che ha incassato metà della sua parcella
 

Fift@

Membro Attivo
Professionista
@Fift@

Prima di dare incarico al legale ( che ho già contattato e subito consiglia di prendere un tecnico per ATP)

Vorrei sapere cosa fare con il Direttore dei lavori che ha incassato metà della sua parcella
Che vuoi fare prenderlo a parolacce o impiccarlo? Secondo me puoi fare ben poco nel panorama disastroso che hai descritto. Ti serve urgentemente un legale che valuti tutto, un perito. Cert owuesto ti costerà ma almeno smuove le acque.
 

Claudia85

Membro Junior
Proprietario Casa
Ma il DL deve essere pagato anche della restante parcella dal momento che non esegue la relazione di chiusura e non ha vigilato per la corretta esecuzione delle opere? A mio avviso è l unico responsabile, ha preso soldi dall impresa e continua a dire che hanno lavorato bene ( cercando di sollevarsi dalle colpe )
Da cliente, quali armi ho?

L'impresa fino a quando può reclamare compensi? Premesso che li ha sfiduciati e manderò una pec con foto di difformità (ho tempo 60gg per denunciare la scoperta ) dato che il DL non lo fa
 

Franci63

Membro Senior
Proprietario Casa
Mi pare che il tuo problema siano i lavori fatti male o non fatti, e quindi dovrai spendere altri soldi per rimediare.
Non mi preoccuperei di quanto resta da pagare al DL e all'impresa, ma come eventualmente avere un risarcimento.
Non vedo alternative all'avvocato.
 

Claudia85

Membro Junior
Proprietario Casa
Non voglio risarcimenti ( reclamabili entro 60gg dal vizio e sono nei tempi)
ma saldo e stralcio in cambio del fatto che spariscano e non mi cerchino per chiedere gli spiccioli che rimangono

Ho già scritto una pec all impresa per sfiduciarli a causa di inadempienze e vizi dicendo che sarebbe seguita comunicazione del DL ma non lo fa. Faro' altra pec con le foto delle evidenti infiltrazioni chiedendo saldo e stralcio e firma della lettera di chiusura.

Possibile che il DL faccia il sordo? Non risponde alle pec e non fa nulla per chiudere la situazione.
Devo fare un esposto all albo di appartenenza ?
 

Luigi Criscuolo

Membro Storico
Proprietario Casa
Secondo me non hai alternativa ad una azione giudiziaria nei confronti del Progettista/direttore dei lavori e nei confronti della impresa esecutrice dei lavori. Devi trovarti un tecnico che prima analizzi il progetto per vedere se presenta delle pecche progettuali e pecche nel controllo delle lavorazioni eseguite. Il fatto che nei locali seminterrati, dove era previsto un cambiamento di destinazione d'uso, ci siano delle infiltrazioni significa che non sono state progettate idonee strutture di difesa: un vespaio (orizzontale) ed una intercapedine (verticale). Per la difformità delle lavorazioni eseguite dalla impresa sembra che ci sia una connivenza con il D.L. che invece dovrebbe fare gli interessi del committente (che lo paga per questo). Hai sbagliato a pagare in nero il D.L. perché questo potrà sempre sostenere di non aver ricevuto alcunché per la sua attività.
Quindi trovati un buon tecnico ed un buon avvocato. Preoccupati che Progettista/D.L. abbia una sua assicurazione professionale e che l'abbia pure l'impresa altrimenti corri il rischio di avere ragione ma che non ti paga nessuno. Per fare i lavori hai presentato la CILA o la SCIA? Altrimenti potresti essere incappata in lavori abusivi.
 

Claudia85

Membro Junior
Proprietario Casa
Secondo me non hai alternativa ad una azione giudiziaria nei confronti del Progettista/direttore dei lavori e nei confronti della impresa esecutrice dei lavori. Devi trovarti un tecnico che prima analizzi il progetto per vedere se presenta delle pecche progettuali e pecche nel controllo delle lavorazioni eseguite. Il fatto che nei locali seminterrati, dove era previsto un cambiamento di destinazione d'uso, ci siano delle infiltrazioni significa che non sono state progettate idonee strutture di difesa: un vespaio (orizzontale) ed una intercapedine (verticale). Per la difformità delle lavorazioni eseguite dalla impresa sembra che ci sia una connivenza con il D.L. che invece dovrebbe fare gli interessi del committente (che lo paga per questo). Hai sbagliato a pagare in nero il D.L. perché questo potrà sempre sostenere di non aver ricevuto alcunché per la sua attività.
Quindi trovati un buon tecnico ed un buon avvocato. Preoccupati che Progettista/D.L. abbia una sua assicurazione professionale e che l'abbia pure l'impresa altrimenti corri il rischio di avere ragione ma che non ti paga nessuno. Per fare i lavori hai presentato la CILA o la SCIA? Altrimenti potresti essere incappata in lavori abusivi.
Il DL è stato pagato con assegno.
L impresa per metà in contanti ( mettendo una firma per i soldi percepiti) e metà in bonifici

Le pecche ci sono, ma vale la parola di un CTU e non la mia o di un ATP che sarebbe di parte e se risulta non abile o amico del giro oltre al danno avrei la beffa.


Il mio scopo è ottenere saldo e stralcio, evitando tecnici e avvocati.


Il DL diceva che l impresa aveva assicurazione, appena l ho richiesta hanno fatto orecchie da mercanti. Chiedevo al DL di mettere le penali per i ritardi e non lo faceva ( tutti reclami esposti via pec)

Il DL ha trovato all impresa un certificatore di impianti che vuole essere pagato in nero ma io mi sono opposta perché voglio la fattura e perché doveva darmeli l impresa ( ma che mi ricattava di pagare di più per averceli)
I lavori da ultimare che riguardano gli impianti li sto facendo ultimare da altri che mi rilasceranno fattura.



Conosco le prassi tra avvocati e tribunali perché ci sono gia passata due volte in precedenza .

Cio che non mi è chiaro è come fare con il direttore dei lavori che fa orecchie da mercante nonostante le mie pec. Aspetta tempi tecnici. Quali? Che scadono i 60gg per i quali posso reclamare l esistenza di difformità? Non capisco il suo gioco
 

Luigi Criscuolo

Membro Storico
Proprietario Casa
Le pecche ci sono, ma vale la parola di un CTU e non la mia o di un ATP che sarebbe di parte e se risulta non abile o amico del giro oltre al danno avrei la beffa.
ma tu avrai la possibilità di farti assistere da un tuo CTP. Se scrivi così incominci ad insinuare il dubbio che tu stessa riconosci che le pecche siano di lieve entità.
Il mio scopo è ottenere saldo e stralcio, evitando tecnici e avvocati.
anche se vai in Mediazione ci dovrai andare con il tuo avvocato e pagare il costo della mediazione. Altrimenti devi metterti attorno ad un tavolo con le tue controparti e fare questa tua proposta.
Cio che non mi è chiaro è come fare con il direttore dei lavori che fa orecchie da mercante nonostante le mie pec.
ti consiglio di mettere tutti in mora per interrompere il trascorrere dei 60 giorni.
 

Claudia85

Membro Junior
Proprietario Casa
Cosa dovrei fare per mettere tutti in mora per interrompere il trascorrere dei 60gg?
La comunicazione di sfiducia per inadempienza e vizi ( non li ho elencati pensando lo facesse il DL) risalite a fine gennaio. Al DL ho scritto la settimana scorsa una PEC per chiedere nell immediato la relazione di chiusura ma non risponde.

Il DL e pure io siamo d accordo di vederci a tavolino. Ma l impresa mi ha contattato una volta il giorno dopo la mia pec di sfiducia ( per minacciarmi ) e inoltre il DL non convoca le parti
 

Dimaraz

Membro Storico
Proprietario Casa
Non voglio risarcimenti ( reclamabili entro 60gg dal vizio e sono nei tempi)
ma saldo e stralcio...
Ma il DL deve essere pagato anche della restante parcella dal momento che non esegue la relazione di chiusura e non ha vigilato per la corretta esecuzione delle opere? A mio avviso è l unico responsabile,
???
Io posso capire la disperazione...ma se uno si presenta nei modi in cui tu lo hai fatto mi suona tanto di presa in giro.
O ci sei o ci fai?

Non devi pagare più nessuno fino a quando non saranno risolti i problemi...anzi...io ci metterei sopra pure un risarcimento danni...ma certe tue affermazioni mi fanno dubitare delle tue esposizioni.

Se ci sono difetti non si paga a stralcio...ma si pretende la sistemazione.

In ogni caso...affidati ad un legale...non devi nemmeno pensare che ti si possa aiutare da un forum su simili argomentazioni.
 

Claudia85

Membro Junior
Proprietario Casa
???
Io posso capire la disperazione...ma se uno si presenta nei modi in cui tu lo hai fatto mi suona tanto di presa in giro.
O ci sei o ci fai?

Non devi pagare più nessuno fino a quando non saranno risolti i problemi...anzi...io ci metterei sopra pure un risarcimento danni...ma certe tue affermazioni mi fanno dubitare delle tue esposizioni.

Se ci sono difetti non si paga a stralcio...ma si pretende la sistemazione.

In ogni caso...affidati ad un legale...non devi nemmeno pensare che ti si possa aiutare da un forum su simili argomentazioni.

"se uno si presenta nei modi in cui tu lo hai fatto mi suona tanto di presa in giro.
O ci sei o fai? "


Esistono email e pec di mesi e mesi fa dove denuncio le situazioni e poi lo accuso di complicità. E lui fa il sordo.


Se ci sono difetti si pretende sistemazione?!! Si ma quando hai davanti persone competenti!
Li ho sfiduciati anche per palese incompetenza! Quindi loro non mi possono sistemare un bel nulla.


Semmai potrei chiedere risarcimento del danno o pattuire sconto e accollarmi le difformità facendole sistemare ad altra persona. Poiché c è ancora una piccola cifra da saldare, la mia del saldo e stralcio è solo una modalità di chiudere in via bonaria.

Il DL non fa la relazione di chiusura che gli compete mettendo nero su bianco stato dei lavori difformità e proposta di chiusura.

Se devo prendere un tecnico per fare la perizia tanto vale prenderlo anche per sostituire il DL e sfiduciarlo.
 

Fift@

Membro Attivo
Professionista
Non c'è peggior sordo di chi non vuole sentire, sei fissato con queste pec. Non servono a niente nel tuo caso. Cerca un legale ed inizia a difenderti nelle sedi e nei modi giusti. Vediamo se capisci. Te lo stanno dicendo tutti che non puoi risolvere niente col tuo fai da te
 

Claudia85

Membro Junior
Proprietario Casa
ma tu avrai la possibilità di farti assistere da un tuo CTP. Se scrivi così incominci ad insinuare il dubbio che tu stessa riconosci che le pecche siano di lieve entità.

anche se vai in Mediazione ci dovrai andare con il tuo avvocato e pagare il costo della mediazione. Altrimenti devi metterti attorno ad un tavolo con le tue controparti e fare questa tua proposta.

ti consiglio di mettere tutti in mora per interrompere il trascorrere dei 60 giorni.
Io ho scritto una lettera di recesso diffidando ad adempiere per sfiducia nelle loro incapacità esecutive, per i ritardi e lunghe assenze dal cantiere senza preavviso e motivazioni e per i vizi trovati oltre che le vessazioni ricevute. Ho concluso la pec dichiarando pertanto il nulla a pretende o mi riservavo di richiedere danni. Sono attualmente passate 3 settimane.

Detto tra noi
Ci sono opere che vorrei modificare subito, con altra impresa, come le infiltrazioni nel seminterrato perché lo rendono insalubre, altre opere sono immodificabili in caso finissimo in tribunale.




"mentre la diffida ad adempiere ha lo scopo di svincolarsi legalmente dal vincolo contrattuale, pur tutelandosi e facendo valere l’inadempimento della controparte, la costituzione in mora sottende invece un interesse all’adempimento ed al mantenimento del vincolo contrattuale"
 

Luigi Criscuolo

Membro Storico
Proprietario Casa
Ho concluso la pec
la pec ha la validità di una raccomandata se entrambi, mittente e destinatario, hanno l'indirizzo pec altrimenti non ha la stessa efficacia.
"mentre la diffida ad adempiere ha lo scopo di svincolarsi legalmente dal vincolo contrattuale, pur tutelandosi e facendo valere l’inadempimento della controparte, la costituzione in mora sottende invece un interesse all’adempimento ed al mantenimento del vincolo contrattuale"
se la pec te l'ha preparata un avvocato con quell'intento potrebbe andare bene. L'unica cosa che non capisco è perché non ti ha fatto scrivere anche al Direttore del Lavori nonché progettista.
 

Claudia85

Membro Junior
Proprietario Casa
la pec ha la validità di una raccomandata se entrambi, mittente e destinatario, hanno l'indirizzo pec altrimenti non ha la stessa efficacia.

se la pec te l'ha preparata un avvocato con quell'intento potrebbe andare bene. L'unica cosa che non capisco è perché non ti ha fatto scrivere anche al Direttore del Lavori nonché progettista.
Parlando di pec è chiaro che parlo di posta certificata in possesso fa tutti ( da me dall impresa e dal DL), ho avuto delle dritte da un amoco avvocato su come scriverla

La pec di recesso inviata all impresa l ho inviata in copia per conoscenza anche al DL.
Al DL scrivo pec indirizzate solo a lui con le richiesta di chiusura lavori dice che ha pronte due pagine ma aspetta tempi tecnici....quali tempi non si sa. Mi dice che è cercato dall impresa ma non gli risponde. Gli dico di proporre saldo e stralcio e non lo fa. Gli dico di cominciare la chiusura dei lavori ma dice che ci sono altri due anni di tempo...


L unico responsabile di questo casino è proprio il DL
 

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Ultimi Messaggi sui Profili

di cancellare la data di nascita
desidero vedere i messaggi
Alto