• propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

luciano155

Membro Attivo
Proprietario Casa
Buongiorno a tutti,
alcuni anni fa ho acquistato una casa tipo rurale,facente parte di un terreno agricolo.

Questa casa ha due cancelli uno fronte strada e l’altro permette di accedere a una strada che passa sul retro,usando circa 20 mq di terreno del fondo confinante.

La casa ,tranne la parte frontale è recintata da un muro perimetrale,nella parte dietro si trovano due garage e un portico.

Purtroppo in questi giorni mi sono accorto che nell’atto notarile,non è stato riportato il diritto di passaggio dal cancello che si trova sul retro, come riportato nel preliminare redatto da uno studio professionale e dal quale il Notaio ha stilato l’atto di acquisto.

Chiedo che possibilità ho per far modificare l’atto di acquisto,visto che la proprietà confinate non vuole sentire ragioni.

Luciano bisi Moschin
 

possessore

Membro Storico
Proprietario Casa
non è stato riportato il diritto di passaggio dal cancello che si trova sul retro, come riportato nel preliminare redatto da uno studio professionale e dal quale il Notaio ha stilato l’atto di acquisto.
Gli atti non si modificano.

Visto però che è stato un errore grave del notaio, che ha dimenticato di indicare il diritto di passaggio riportandolo nel rogito esattamente come - in precedenza - lo ha indicato nel preliminare, sarà necessario fare un nuovo atto notarile, insomma un atto integrativo, dove si precisa che il diritto di passaggio era diritto della parte venditrice, è stato indicato nel preliminare, e viene ceduto alla parte acquirente.

Il notaio saprà consigliarti.

L'errore è al 50% tuo e al 50% del notaio: il notaio ha sbagliato, ma tu eri presente al rogito, e la relazione notarile è stata letta in tua presenza prima di farti firmare, quindi avresti dovuto avere qualcosa da eccepire durante la lettura della relazione e la firma dell'atto, cosa che non è avvenuta.

Ora non stare a sindacare sul prezzo che il notaio ti farà pagare per l'atto integrativo, concentrati invece sul farlo fare questo atto, in quanto è fondamentale, altrimenti perderai il diritto di passaggio che - nel preliminare - ti era stato promesso in vendita.
 
Ultima modifica:

possessore

Membro Storico
Proprietario Casa
Per l'atto integrativo, è tuo DIRITTO fatti mandare il giorno prima, dalla segreteria dello studio notarile, una BOZZA dell'atto, così stavolta potrai leggerlo, stamparlo, e portarlo con te il giorno del rogito, così mentre il notaio legge, tu potrai seguire su carta ciò che sta leggendo.
 

possessore

Membro Storico
Proprietario Casa
Tra l'altro, qui:


precisa che acquistando la casa rurale tu hai acquisito anche la servitù attiva a carico del confinante:

Le servitù si acquistano insieme al bene? Le servitù ineriscono al bene e viaggiano con esso. Non è possibile che un soggetto venda un terreno che gode di una servitù (attiva) di passaggio su un altro terreno e conservi per sé il diritto di passaggio. La servitù di passaggio si trasferirà all’acquirente del bene, l’unico che potrà goderne, così come l’acquirente di un bene gravato da servitù (passiva) non acquisterà il bene libero da tale peso, ma lo acquisterà nelle stesse condizioni del precedente proprietario.

Anche questo il notaio dovrà precisare nell'atto di rettifica.
 

possessore

Membro Storico
Proprietario Casa
Come si estingue una servitù? La servitù si estingue per volontà delle parti, per confusione, che si verifica quando in una sola persona si riunisce la proprietà del fondo dominante con quella del fondo servente, o per prescrizione, quando non se ne usa per venti anni.

Essendo passati solo 2 anni dall'atto notarile che non menzionava la servitù, essa non si è affatto estinta, quindi si è ancora in tempo per rimediare.

E' chiaro che poi quando avrai l'atto notarile rettificato come si conviene, dovrai far capire al tuo confinante come stanno le cose, tramite un legale.

Visto che a parole egli continuerà a dire che non è vero.
 

Franci63

Membro Senior
Proprietario Casa
Purtroppo in questi giorni mi sono accorto che nell’atto notarile,non è stato riportato il diritto di passaggio dal cancello che si trova sul retro, come riportato nel preliminare redatto da uno studio professionale e dal quale il Notaio ha stilato l’atto di acquisto.
Devi spiegare meglio : tale servitù di passaggio esisteva già, a favore del terreno che hai acquistato ?
 

possessore

Membro Storico
Proprietario Casa
Devi spiegare meglio : tale servitù di passaggio esisteva già, a favore del terreno che hai acquistato ?
Esisteva già, mi pare proprio di dedurre leggendo.

Era pure MENZIONATA NEL PRELIMINARE DI COMPRAVENDITA ("compromesso").

Il notaio pasticcione s'è dimenticato di trascriverla nella RELAZIONE NOTARILE.
 

possessore

Membro Storico
Proprietario Casa
l’altro permette di accedere a una strada che passa sul retro,usando circa 20 mq di terreno del fondo confinante.
Questa descrizione fa capire che è una servitù di passaggio ATTIVA, a carico del CONFINANTE, e ben consolidata, tant'è vero che è stata indicata a preliminare.
 

Franci63

Membro Senior
Proprietario Casa
Questa descrizione fa capire che è una servitù di passaggio ATTIVA, a carico del CONFINANTE, e ben consolidata, tant'è vero che è stata indicata a preliminare.
Che fosse menzionata nel preliminare significa poco: bisognerebbe leggere quel contratto, e il rogito.
Se il vicino non vuole far passare, evidentemente c’è qualche controversia in proposito, e non possiamo dare nulla per scontato.
 

possessore

Membro Storico
Proprietario Casa
Conta molto anche la TESTIMONIANZA della parte venditrice, che è possibile venga chiamata a dichiarare che ha usufruito perpetuamente di tale servitù di passaggio attiva senza mai esserne diffidata (in forma scritta) dal farlo.

Essendo passati 2 anni dal rogito "parziale" (cioè che manca dell'indicazione della servitù), ci si augura che la parte venditrice sia ancora in vita.
 

luciano155

Membro Attivo
Proprietario Casa
Grazie a tutti per l'interessamento.
Nella mia esposizione mi sono spiegato male.
La casa faceva parte del fondo e permetteva di accedere a una strada e di conseguenza al fondo.
Il fondo è accessibile dalla strada .
Oggi davanti al cancello in oggetto, e sorta a una decina di centimetri, una rete sorretta da un paletto alto 2 metri, sicuramente è stata messa durante la notte.

Inoltre nel mio muro confinante c'era una presa di luce formata da blocchi in vetrocemento ,dico c'era perchè il mio confinante ,l'ha fatta cementare dall'esterno togliendo tutta la luce al locale che io uso come magazzino.

Mi trovo davanti una persona che non capisce ragione, per non dire altro.
 

Franci63

Membro Senior
Proprietario Casa
Esposizione ancora poco chiara, almeno per me.
Chi ti ha venduto la casa ? Il vicino o un’altra persona ?
Il diritto dì servitù era presente prima del tuo acquisto, o doveva essere costituito contrattualmente ?
Il muro cementato è tuo ?
 

Elisabetta48

Membro Senior
Se posso permettermi un consiglio in alternativa a fare l'atto notarile integrativo che ti è stato suggerito, potresti andare in Conservatoria a recuperare il rogito dell'acquisto della casa da parte di chi te l'ha poi venduta (basta andar là coi dati anagrafici del tuo venditore: compare la lista degli atti in cui lui è stato coinvolto e lì dovresti trovare l'acquisto della casa che ora è tua, o del terreno se l'aveva costruita lui). Questo per controllare cosa c'è scritto a proposito della servitù di passaggio. Io l'ho fatto per casa mia: sono andata indietro negli anni e nei passaggi fino a trovare l'atto che aveva istituito la servitù a favore di tutte le case allora affacciantisi sulla strada e anche a favore di quelle ancora da costruire. Se tu trovassi l'atto istitutivo del diritto di passo, saresti a posto... Io il mio l'ho messo in cornice.
 

Luigi Criscuolo

Membro Storico
Proprietario Casa
Questa casa ha due cancelli uno fronte strada e l’altro permette di accedere a una strada che passa sul retro,usando circa 20 mq di terreno del fondo confinante.

La casa ,tranne la parte frontale è recintata da un muro perimetrale,nella parte dietro si trovano due garage e un portico.

Purtroppo in questi giorni mi sono accorto che nell’atto notarile,non è stato riportato il diritto di passaggio dal cancello che si trova sul retro, come riportato nel preliminare redatto da uno studio professionale e dal quale il Notaio ha stilato l’atto di acquisto.
Cosa c'è scritto sul tuo atto di acquisto della proprietà? Può darsi che fosse una servitù per accedere ad un terreno, originariamente a destinazione agricola, che per 20 anni non è stata usata, per cui il proprietario del fondo servente l'ha arbitrariamente chiusa.
 

moralista

Membro Senior
Professionista
Prima bisogna vedere xchè esiste questo diritto di passaggio, può darsi che il fondo era intercluso? se così fosse sarebbe decaduto il diritto
 

chiacchia

Membro Senior
Proprietario Casa
Fai delle indagini in privato perché se tu hai un accesso dalla strada non è che la servitù che tu reclami era la servitù dell'altro? pertanto potrebbe essere un'arma a doppio taglio per te e ti ritrovi il vicino che pretende di passare per casa tua?
 

griz

Membro Storico
Professionista
in generale il notaio sull'atto cita genericamente che il bene viene trasferito con tutti i diritti esitenti, quindi a prescindere dall'enunciazione in atto esplicita della servitù, se esiteva ti è stata trasferita. Se il vicino ti sta impedendo di usufruirne lo puoi denunciare alla Pubbica Sicurezza
 

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Ultimi Messaggi sui Profili

perchè non ricevo più propit.it la mattina da almeno 10 giorni? , cosa è successo al mio collegamento? non so a chi rivolgermi , ho provato a reiscrivermi ma , poichè già lo sono , mi hanno risposto che non è possibile, chiedo al gestore del gruppo di ripristinarmi nei collegamenti che avevo prima con propit.it.
Buongiorno e grazie fin d'ora a chi potrà rispondere.
L'inquilino, sempre quello simpatico,ora prova a creare zizzania anche nei confronti di altri conduttori che finora, educatamente tacciono.Pensavo di convocare tutti in riunione stilando poi un verbale di accettazione delle regole (stavolta scritto nero su bianco e non solo verbale).Sarebbe la prima volta in trent'anni ma c'è pur sempre una prima volta!
Alto