• propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

Francesco Brunetti

Membro Attivo
Proprietario Casa
Buongiorno, sono in comproprietà con altri due parenti di un negozio. Gli altri due vorrebbero approvare un progetto di divisione di tale negozio in due unità distinte. Le mie domande sono (1) posso oppormi o vince la maggioranza e devo anche concorrere alle spese (2) la proprietà rimane sempre 1/3 per tutti per le due unità che a quel punto avrebbero entrate indipendenti? oppure possono ovviamente vendersi le quote tra di loro? avrei diritto di prelazione? ma riesco a farlo valere?
 

basty

Membro Storico
Proprietario Casa
Se è una comunione ereditaria come penso, hai diritto di prelazione. Che viene esercitata a fronte di una proposta di un acquirente : se offri migliori condizioni.

2) Potete rimanere comproprietari, così come potete concordare una divisione ereditaria, scambiano i le quote e/o compensandole con denaro.
1) Non so risponderti con certezza: potresti opporti, ma presumo chiedendo la divisione giudiziaria, per certo se prevale l maggioranza devi concorrere alle spese
 

Francesco Brunetti

Membro Attivo
Proprietario Casa
Preciso: si tratta di una comproprietà a seguito di una donazione della nuda proprietà e successiva piena proprietà a seguito del decesso dell'usufruttuario. Non so quindi se si tratta di una comunione ereditaria
 

basty

Membro Storico
Proprietario Casa
Non lo so nemmeno io. Anche se presumo che la donazione ti sia pervenuta da un coerede.
 

basty

Membro Storico
Proprietario Casa
Forse può essere utile spiegare come si è formata la comunione tra parenti ( serve solo per capire se hai la prelazione)
 

Francesco Brunetti

Membro Attivo
Proprietario Casa
Semplice a seguito di una donazione da parte del padre ai tre figli: ha donato la nuda proprietà e poi a seguito della sua morte, i figli appunto sono diventati pieni proprietari
 

basty

Membro Storico
Proprietario Casa
Mah, a volte leggo che la donazione è equiparata alla successione e considerata anche come anticipo di eredità. Sarebbe interessante sapere con certezza se quindi la tua sia equiparata ad una comunione ereditaria, ergo con diritto di prelazione. Propenderei per il Sì. Sentì un notaio.
 

Franci63

Membro Senior
Proprietario Casa
Non direi ci sia il diritto di prelazione, non essendo l'immobile pervenuto per successione.
Di certo poi non c'è prelazione se le quote vengono vendute ad un coerede; la prelazione esiste per vendite a terzi estranei alla comunione.
 
Ultima modifica:

basty

Membro Storico
Proprietario Casa
poi non c'è prelazione se le quote vengono vendute ad un coerede; la prelazione esiste per vendite a terzi estranei alla comunione.
Su questo punto io avevo inteso che la domanda fosse: "ho la prelazione come comproprietario (coerede?) rispetto ad un potenziale terzo?"
Credo che il senso della prelazione sia solo quello.

Che poi ci siano le condizioni, avevo già detto di non saper rispondere .
 

Dimaraz

Membro Storico
Proprietario Casa
Non direi ci sia il diritto di prelazione, non essendo l'immobile pervenuto per successione.
La donazione della nuda proprietà è pur sempre una anticipazione dell'eredità.

Ora sarà difficile che si aprano collazioni/riduzioni ...ma non sono riportati tutti i particolari.


In ogni caso quanto vogliono fare è una modifica e, per il momento, non una vendita a terzi.
 

basty

Membro Storico
Proprietario Casa
Stando allo spirito della norma, che mira a privilegiare i rapporti familiari, sarei portato ad equiparare la donazione come anticipo di successione, che di fatto è poi avvenuta con conseguente riunione di usufrutto.

Ma poiché il nostro è uno stato di diritto, potrebbe prevalere il cavillo invece che lo spirito. Questione interessante. Peccato che il notaio D'Ambrosio non partecipi più al forum. Sarebbe interessante leggere anche la sua opinione
 

Dimaraz

Membro Storico
Proprietario Casa
L'immobile non è nemmeno caduto in successione.
Quindi direi che non si può proprio parlare di comunione ereditaria.
Formalmente esatto...infatti ho scritto appare difficile che si aprano contestazioni che possano portare a collazione/riduzione... ma non è impossibile.

Semplice a seguito di una donazione da parte del padre ai tre figli: ha donato la nuda proprietà e poi a seguito della sua morte, i figli appunto sono diventati pieni proprietari
Non esisteva un coniuge in vita alla dipartita del padre?
Altri figli/e?
 

Gianco

Membro Storico
Professionista
Buongiorno, sono in comproprietà con altri due parenti di un negozio. Gli altri due vorrebbero approvare un progetto di divisione di tale negozio in due unità distinte. Le mie domande sono (1) posso oppormi o vince la maggioranza e devo anche concorrere alle spese (2) la proprietà rimane sempre 1/3 per tutti per le due unità che a quel punto avrebbero entrate indipendenti? oppure possono ovviamente vendersi le quote tra di loro? avrei diritto di prelazione? ma riesco a farlo valere?
Certamente ti potrai opporre, ma ovviamente la decisione dovrà essere presa a maggioranza. In mancanza di accordo occorrerà rivolgersi al giudice. Ovviamente dovrai accettare e sopportare gli oneri della decisione assunta. Se non interviene un atto notarile le quote resteranno invariate su entrambi gli immobili. Ciò non toglie che possano trovare accordi fra loro ed eventualmente, uno cedere la sua quota all'altro, senza interpellarti non essendo voi, coeredi.
 

griz

Membro Storico
Professionista
non credo si vada a fare una divisione in due parti per uno sfizio, se l'operazione viene fatta per avere una migliore redditività dell'immobile non capisco perchè ci si voglia opporre, il che è comunque complicato essendo uno su tre
 

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Le Ultime Discussioni

Ultimi Messaggi sui Profili

vittorievic ha scritto sul profilo di gabriella2013.
.
Per una rinuncia di diritto di abitazione è obbligatorio un atto notarile o si può ottenere anche con scrittura privata?
Alto