• propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

Daniele R

Nuovo Iscritto
Proprietario Casa
Mio zio senza moglie e figli mi ha donato 80.000euro nel 2007.
Adesso che è morto, suo fratello (altro mio zio) ha scoperto dal testamento che eredita i soldi sul conto corrente di mio zio, con una ricerca è venuto a conoscenza di questa donazione a mio favore e adesso me ne chiede la restituzione...lo può fare?...secondo me ovviamente no
 

Daniele R

Nuovo Iscritto
Proprietario Casa
Invece, ovviamente sì, se la donazione non è stata disposta con atto pubblico (con atto di notaio).
il notaio che ha redatto il testamento sostiene che non c'era bisogno dell'atto pubblico in quanto le proprietà del defunto erano tali da non essere considerate di non modico valore
 

Daniele R

Nuovo Iscritto
Proprietario Casa
In questo caso non è stata lesa nessuna quota di legittima in quanto lo zio non aveva né mogli né figli né genitori in vita....che dovevo fare io, rifiutare?
 

Nemesis

Membro Storico
Proprietario Casa
non c'era bisogno dell'atto pubblico in quanto le proprietà del defunto erano tali da non essere considerate di non modico valore
La donazione dev'essere considerata di modico valore.
E sarà un giudice, eventualmente, a valutare la tenuità del valore tenuto conto delle condizioni economiche del donante.
 

uva

Membro Storico
Proprietario Casa
le proprietà del defunto
Per esprimere un'opinione occorrerebbe sapere a quanto ammontava il patrimonio del donante nel 2007, quando ti fece la donazione.

Se, ad esempio, tuo zio era proprietario di immobili e aveva investimenti mobiliari (giacenza su c/c bancari, titoli di varia natura) per un ammontare complessivo di 1 milione di euro, allora a me pare che una donazione al nipote di 80.000 euro sia di modico valore.
E' una mia opinione, magari sbagliata, perché comunque la valutazione spetta al giudice!

Però penso anche che se l'altro tuo zio ti ha citato abbia già valutato questo aspetto.
 

uva

Membro Storico
Proprietario Casa
sarà un giudice, eventualmente, a valutare la tenuità del valore tenuto conto delle condizioni economiche del donante.
Io parto dal principio che si debbano considerare le condizioni economiche del donante nel momento in cui fece la donazione, ossia nel 2007.
Non rileva se ora lo zio è deceduto in condizioni economicamente molto meno floride, giusto?
 

Luigi Criscuolo

Membro Storico
Proprietario Casa
la donazione è anteriore o posteriore alla data del testamento?
tu sei stato citato come beneficiario nel testamento? cioè sei un chiamato all'eredità?
 

marcanto

Membro Attivo
Professionista
la donazione è posteriore al testamento e io ho ereditato la casa
Realtà del genere sono sempre quello che fanno passare la voglia di scrivere......
mi riferisco alle mezze verità.
Perché non hai indicato molto prima che sei erede al punto tale da averne acquisito la casa del de cuius. A queste condizioni l'altro tuo zio potrebbe trovarsi dalla parte della ragione nel averti citato.
 

Luigi Criscuolo

Membro Storico
Proprietario Casa
la donazione è posteriore al testamento e io ho ereditato la casa
allora tuo zio ha ragione devi rimettere nel calderone dei beni posseduti da tuo zio la donazione fatta quando era in vita perché tu sei un erede e gli eredi devono collazionare le donazioni che il decuius ha fatto quando questi era in vita se non sono stati esentati dalla collazione. Se non vuoi collazionare gli 80.000 € rinuncia all'eredità.
 

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Ultimi Messaggi sui Profili

Buongiorno, ho una questione da porvi per chi mi può aiutare : nel condominio, l'impianto citofonico è stato sostituito da un cellulare. Tutte le comunicazioni dei portieri arrivano o tramite WhatsApp o per chiamata vocale. A questo punto, bisogna comunque versare indennità per conduzione di citofono o no? Grazie anticipatamente
perchè non ricevo più propit.it la mattina da almeno 10 giorni? , cosa è successo al mio collegamento? non so a chi rivolgermi , ho provato a reiscrivermi ma , poichè già lo sono , mi hanno risposto che non è possibile, chiedo al gestore del gruppo di ripristinarmi nei collegamenti che avevo prima con propit.it.
Alto