1. propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

  1. LLUNA

    LLUNA Nuovo Iscritto

    Professionista
    Buongiorno, vorrei cortesemente chiedere un consiglio.
    Possono il coniuge o i figli maggiorenni di una persona incapace di intendere e volere (stato terminale della malattia di alzhaimer) rinunciare all'eredita' di tale persona? ne' coniuge ne' figli sono tutori legali e la richiesta di interdizione (o di inabilitazione o amministrazione di sostegno) non è mai stata fatta. In che posizione si trovano il suddetto coniuge e figli nel momento del compilamento della modulistica relativa all'imposta di successione? sono obbligati a figurare come eredi? Possono rifiutarsi? Premetto anche che la persona incapace di intendere e volere ha 3 fratelli che concorrono tutti nell'eredità (accettandola). L'eredità e' costituita esclusivamente da un immobile.
    Vi ringrazio in anticipo per la risposta
     
  2. Nemesis

    Nemesis Membro Storico

    Proprietario di Casa
    Curiosità: sei un o una "professionista" di che cosa?
     
  3. massimo binotto

    massimo binotto Membro Attivo

    Professionista
    Beh la rinuncia all'eredità la dovranno fare solo alla morte della persona.
    Se i discendenti rinunciano tutti all'eredita, la legge andrebbe a chiamare gli ascendenti in linea retta (i genitori). Se questi sono premorti allora si comincia con la linea collaterale (fratelli) sempre che abbiano la volontà di accettare l'eredità.

    Nel momento in cui moglie e figli rinunciano, nella dichiarazione di successione verrà dato riscontro della rinuncia, ma le tasse e le spese verranno sostenute da chi avrà accettato l'eredità e quindi aperto la successione.
     
  4. arianna26

    arianna26 Membro Senior

    Proprietario di Casa
    Si può rinunciare all'eredità di chiunque. interdetto o meno.
     
  5. Nemesis

    Nemesis Membro Storico

    Proprietario di Casa
    La successione si apre (semplicemente) al momento della morte, nel luogo dell'ultimo domicilio del defunto. Non sono gli eredi che la "aprono".
    Almeno si capisse qualcosa di certo. Nell'oggetto l'OP ha scritto che è l'erede a essere "incapace di intendere e volere".
     
  6. Luigi Criscuolo

    Luigi Criscuolo Membro Storico

    Proprietario di Casa
    Credo che prima o poi (al momento della successione) la procedura per l'interdizione dovrà essere fatta. Al momento dell' apertura della successione l'amministratore di sotegno farà la dichiarazione di rinuncia alla eredità in nome e per conto dell'interdetto. La rimuncia andrà fatta con atto notarile ed in quel momento presso lo stesso notaio rinunceranno anche la moglie ed il figlio (ed i nipoti se ci sono).
     
  7. alberto bianchi

    alberto bianchi Membro Senior

    Proprietario di Casa
    La mia impressione è che il fine della domanda sia un altro: quello di, mediante la rinuncia all'eredità premorte ( cosa impossibile, come già spiegato da altri interventi) di evitare di essere chiamati a contribuire alle spese di assistenza e funerarie del futuro de cuius.
    Però la legge obbliga proprio queste persone (coniugi e figli, cioè i più stretti parenti ) ad intervenire. Non voglio entrare nel merito di beghe familiari, ma mi pare che
    tali gesti non siano certo indici di civiltà.
     
  8. Nemesis

    Nemesis Membro Storico

    Proprietario di Casa
    Se esiste un "interdetto" non ci può essere un "amministratore di sostegno" e viceversa
    La rinuncia all'eredità non richiede necessariamente l'atto notarile.
     
  9. alberto bianchi

    alberto bianchi Membro Senior

    Proprietario di Casa
    A completamento del mio precedente intervento (apparentemente fuori tema ):
    i genitori in stato di bisogno hanno diritto di ricevere un assegno alimentare da parte del figlio (articolo 433 codice civile). Se i figli sono più di uno, devono tutti concorrere alle prestazioni in proporzione alle rispettive condizioni economiche.
    Inoltre, commette il reato di abbandono di persone incapaci (articolo 591 codice penale) il figlio che non assista i propri genitori sia moralmente che economicamente.
     
  10. Luigi Criscuolo

    Luigi Criscuolo Membro Storico

    Proprietario di Casa
    Grazie professore per le immancabili osservazioni sugli errori e sulle imprecisioni che i partecipanti thread commettono nel rispondere ai quesiti o per esprimere i propri pareri.
    Quindi "interdetto" e "amministratore di sostegno", termini peraltro usati dall' O.P. senza che venisse rimossa alcuna osservazione, non vanno a braccetto.
    In questo caso il soggetto malato di alzahimer diventerà un erede "incapace di intendere e di volere" per il quale il giudice nominerà un "tutore".
    Così va meglio?

    Può darsi che la rinuncia alla eredità possa essere scritta, come il testamento olografo, su un foglio di carta bianco per far sapere agli altri eredi la propria posizione.
    In questo caso (presenza della moglie, del figlio e forse dei nipoti del rinunziante), il mio parere è che tale atto debba essere fatto, per evitare ogni problema, davanti al notaio.
     
  11. Nemesis

    Nemesis Membro Storico

    Proprietario di Casa
    La rinuncia all'eredità si può fare solamente nelle forme espressamente previste dall'art. 519 c.c.
    La mancata osservanza di queste formalità fa sì che la rinunzia si consideri come mai avvenuta.
    La dichiarazione di rinunzia ex art. 519 c.c. non prevede la presenza di nessuno di quei soggetti.
     
  12. Luigi Criscuolo

    Luigi Criscuolo Membro Storico

    Proprietario di Casa
    Scusa Nemesis, tu che sei ferratissimo in materie giuridiche, non potevi fare lo sforzo di integrare e correggere quello che era stato scritto negli interventi precedenti da noi comuni mortali?
    Nel caso specifico bastava scrivere:
    "Innanzitutto si può rinunciare all’eredita SOLO dopo che è stata aperta la successione e non prima.
    Ci sono due modi per rinunciare all’eredità:
    - il primo è quello di lasciar prescrivere il diritto all’accettazione (10 anni) facendo attenzione però, in questo periodo, a non usare i beni caduti in successione e comunque facendo, entro tre mesi dalla apertura della successione, l'inventario di detti beni.
    - il secondo è quello di fare espressa rinuncia. E’ NECESSARIO che la volontà di rinunciare sia espressa davanti ad un NOTAIO (te guarda caso) oppure davanti al CANCELLIERE del tribunale del circondario nel quale si è aperta la successione. La legge inoltre richiede la PUBBLICITÀ della rinuncia che deve essere trascritta nel registro delle successioni."

    Il tuo modo di fare è uguale a quello di una quotata professoressa di micropaleontologia la quale, intervistata nei primi anni '70 dal telegiornalista della Rai di Milano, Elio Sparano, a seguito della notizia del ritrovamento di idrocarburi dalle parti di Frosinone, alla domanda "Allora Professoressa abbiamo speranza di trovare il petrolio anche in Italia?" rispose "Per trovare idrocarburi nel sottosuolo occorre che nelle passate ere geologiche si siano create le condizione per la naftogenesi, e sopratutto che siano formate le strutture tettoniche atte a evitare la migrazione, od a convogliare, gli idrocarburi nelle trappole".
    "A buon intenditor poche parole" fu il commento finale del telegiornalista.

    Non metto neanche in dubbio che quello che tu sostieni non sia veritiero. Tuttavia se il possibile erede rinuncia all'eredità ed ha dei figli questi ultimi subentrano, per rappresentazione, al posto del padre. Giusto?
    Nel caso specifico sembra che il figlio, e la moglie, del possibile erede non vogliano subentrare. La rinuncia del figlio non segue lo stesso iter della prima rinuncia?
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina