1. propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

Tag (etichette):
  1. marco889si

    marco889si Nuovo Iscritto

    Buon giorno,
    Avrei la necessità di un chiarimento su una questione che mi appare alquanto controversa.
    Sono l'unico erede di una zia, deceduta l'8 gennaio 2011, che abitava con diritto di usufrutto un immobile di proprietà di un terzo soggetto.
    Dopo aver fatto diverse telefonate all’ENEL per accertarmi se fosse o meno stata richiesta la voltura, il giorno 8 febbraio ho disdetto il contratto di fornitura.

    Oggi, ho ricevuto la lettera da parte di un legale incaricato da proprietario dell'immobile nella quale mi viene contestato di aver impropriamente disdetto il contratto ENEL intestato alla mia zia e mi viene inoltre richiesto un cospicuo risarcimento danni (1500 Euro!!). Ho telefonato di nuovo all’ENEL che mi ha detto (cosa che prima non aveva fatto) che era stata effettivamente inoltrata la domanda di voltura in data 18 gennaio e che al momento della disdetta del contratto (8 febbraio) era in lavorazione.

    In ogni caso credo che l’ENEL abbia proceduto in maniera alquanto sconclusionata, perché se era in essere la richiesta di voltura, non avrebbe dovuto dare corso alla mia richiesta di disdetta.

    La persona che mi ha risposto al numero verde, mi ha anche detto che, secondo lui io non avevo titolo per fare la disdetta.
    Mi ha anche riferito che il sig. xxxxxxxx ha inoltrato la richiesta di voltura dichiarandosi erede, così facendo evita le spese della pratica, e credo anche ciò abbia influenzato anche i tempi con cui ENEL avrebbe dovuto dare corso ad essa.

    Da parte mia ho sempre creduto che come unico erede, facessero capo a me tutte le utenze.

    Cosa ne pensate?
     
  2. adimecasa

    adimecasa Membro Storico

    Professionista
    se e solo per la disdetta di un contratto ENEL se è stata fatta indebitamente, basta fare una nuova domanda dall'interessato della fornitura e con 70/80 euro se la cava, altro non cè'è da fare:daccordo:
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina