• propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

RomoloRemo

Nuovo Iscritto
Proprietario Casa
Salve,
vorrei una opinione sul seguente problema.
Mia madre ha lasciato per testamento a mio figlio maggiorenne la nuda proprietà su alcuni beni.
Premesso che mi farebbe piacere far transitare direttamente a mio figlio questi beni immobili, accettando il testamento e il solo usufrutto su i medesimi;
che ho un altra figlia;
mi chiedo se questi beni debbano essere portati in collazione al momento del mio decesso per riequilibrare le quote legittime, oppure se, non essendo transitati nel mio patrimonio, l'obbligo non sussiste, ovvero come si possa destinare all'altra figlia una quota uguale al fratello.
Grazie
 

Dimaraz

Membro Storico
Proprietario Casa
Mia madre ha lasciato per testamento a mio figlio maggiorenne la nuda proprietà su alcuni beni
Servono tante altre informazioni per stabilire se e come si debba/possa equilibrare una decisione sbilanciata.

Parli di "nuda proprietà" quindi un valore inferiore rispetto alla piena proprietà e variabile in funzione dell'età della nonna e di quando verrà aperta la successione (non si è compreso se sia già deceduta e/o chi sia l'usufruttuario).
 

Nemesis

Membro Storico
Proprietario Casa
Mia madre ha lasciato per testamento a mio figlio maggiorenne la nuda proprietà su alcuni beni [...] chiedo se questi beni debbano essere portati in collazione al momento del mio decesso
No. Tuo figlio eventualmente dovrà conferire ai suoi coeredi quanto ricevuto da te per donazione.
Non i beni ereditati da altri. Questi beni, eventualmente, saranno oggetto di azione di riduzione, se eccedenti la quota di cui tua madre poteva disporre.
 

RomoloRemo

Nuovo Iscritto
Proprietario Casa
Servono tante altre informazioni per stabilire se e come si debba/possa equilibrare una decisione sbilanciata.

Parli di "nuda proprietà" quindi un valore inferiore rispetto alla piena proprietà e variabile in funzione dell'età della nonna e di quando verrà aperta la successione (non si è compreso se sia già deceduta e/o chi sia l'usufruttuario).
La nonna è deceduta, e l'Usufrutto è lasciato al figlio (padre leggittimario) , mentre la nuda proprietà al nipote. Il problema che pongo è se i beni ricevuti dal nipote per testamento dalla nonna sono sogetti a collazione una volta deceduto il padre (ancora in vita).
 

Dimaraz

Membro Storico
Proprietario Casa
Il problema che pongo è se i beni ricevuti dal nipote per testamento dalla nonna sono sogetti a collazione una volta deceduto il padre...
Per una risposta specifica servono altri elementi.

Serve sapere quanti altri eredi ha tua madre se tu padre è ancora in vita, se esistono altri beni in successione....
 

Gianco

Membro Storico
Professionista
Non servono altri elementi. Nessuno è tenuto alla collazione di quanto ricevuto per testamento.
Non sembra che sia così:
"Se invece la persona prima di morire ha redatto il testamento può decidere liberamente di come distribuire, e tra chi, la quota disponibile dell’eredità. Questa però non comprende tutto il patrimonio del de cuius, poiché manca della quota di legittima cioè quella porzione di eredità della quale non si può disporre perché la legge riconosce di diritto ai legittimari."
 

Nemesis

Membro Storico
Proprietario Casa
Non sembra che sia così:
Invece è proprio così.
La collazione riguarda solamente i beni ricevuti in donazione.
Altra cosa sono i beni ricevuti in base a disposizione testamentaria. Che possono essere oggetto di riduzione.
Come avevo già scritto nella mia prima risposta.
 

chiacchia

Membro Senior
Proprietario Casa
Cioè la parola donazione significa aver ricevuto un qualcosa quando chi dona è ancora in vita mentre, quando chi dona è morto non è più una donazione ma una disposizione testamentaria, però nel primo caso c'è la collazione ( tranne se non si specifica di non avere l'obbligo di collazione ) mentre la disposizione testamentaria può essere "attaccata" da riduzione di quota.
Ho capito bene?
 

Dimaraz

Membro Storico
Proprietario Casa
Non servono altri elementi. Nessuno è tenuto alla collazione di quanto ricevuto per testamento.
La tua è una "distinzione lessicale"...io ho risposto attenendomi al "livello popolare" utilizzaro da @RomoloRemo .

Chiamala "azione di riduzione" e la sostanza non cambia.

Se ora ci fossero altri eredi (fratelli, sorelle o coniuge) e l'immobile fosse l'unico bene in successione è palese che la disposizione testamentaria è impugnabile.

Ps.
Credevo di aver inviato stamattina... qualcosa non ha funzionato.
 

Nemesis

Membro Storico
Proprietario Casa
Se ora ci fossero altri eredi (fratelli, sorelle o coniuge) e l'immobile fosse l'unico bene in successione è palese che la disposizione testamentaria è impugnabile.
Sì, come avevo già scritto.
E in ogni caso, per esercitare l'azione di riduzione non bisognerebbe certamente aspettare che muoia anche l'OP, come invece prospettava:
se i beni ricevuti dal nipote per testamento dalla nonna sono sogetti a collazione una volta deceduto il padre (ancora in vita).
 

RomoloRemo

Nuovo Iscritto
Proprietario Casa
Preciso. La disposizione testamentaria dispone dei beni in parti uguali tra gli eredi senza alcuna assegnazione in conto quota disponibile. Perciò l'unico che potrebbe impugnare il testamento è l'erede che si è visto privato di parte della nuda proprietà su i beni immobili a Lui assegnati in Usufrutto, perchè destinata al figlio Maggiorenne (nipote della testatrice). Ora il problema che si è posto sembra risolto dall'Utente Nemesis, cioè l'altra mia figlia dovrebbe fare una azione di riduzione qualora il fratello non accettasse una mia disposizione testamentaria che riequilibra la divisione dei beni.
E' così ?
 

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Le Ultime Discussioni

Ultimi Messaggi sui Profili

Non capisco perchè le risposte non mi arrivano x email quando sul mi account tutte le notifiche risultano attive..forse sbaglio qualcosa...ma allora ci vorrebbe un esperto che mi spieghi cosa controllare!
Buongiornop a tutti in merito al plafon cada legge 104 oggi mi è successo che la Banca intesa san paolo ha detto che non sa nulla in merito e altre due banche stessa cosa come si fa? ho provato amandare una mail alla cassa depositi e prestiti per segnalare il problema . grazie a tutti
Alto