• propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

guglielmo

Nuovo Iscritto
Abito in un condominio nel quale il piano terra usufruisce del giardino ed io di un grande terrazzo al primo piano. Nel terrazzo ho messo come bordatura piante verdi protette da una rete all'altezza della ringhiera. Gli inquilini del piano di sotto mi perseguitano di lettere e minacce perchè col vento naturalmente qualche fogliolina cade. Da notare che appena le piante verdi hanno la fioritura la tolgo perchè non scendano i piccolissimi petali.Mi vorrebbero far fare una rete altisssima e fittissima( tipo prigione). Cosa mi consigliate?
 

Adriano Giacomelli

Membro dello Staff
Proprietario Casa
Se le cose sono esattamente come ci racconti, i tuoi vicini mi sembrano leggermente disturbati, una malattia che contagia molti nei condomini. Per analogia alle leggi vigenti per le piante insistenti a confine, rispettando le distanze di norma, si dice che dai rami che si protendono nel confine del vicino, i frutti naturalmente caduti da tali rami, appartengono al vicino. Ovvero per analogia, le foglie che dovessero cadere normalmente, non a seguito di pratiche di potatura, sono "del vicino" .
Mi sembra difficile intentare una causa per caduta "naturale" di foglie da piante di terrazzo.
 

guglielmo

Nuovo Iscritto
Grazie della gentile e sollecita risposta. Volevo proprio sapere se per una simile sciocchezza visto, come hai ben inteso, il disturbo mentale possono adire a vie legali.
 

viviana verrengia

Nuovo Iscritto
ciao guglielmo, visto il disturbo mentale dei tuoi vicini, che poi è lo stesso che affligge anche parte dei miei vicini, possono senz'altro adire le vie legali. non esiste alcuna preclusione di sorta che impedisca a chiunque ritenga leso un suo diritto o interesse chiedere ad un giudiceil riconoscimento delle proprie ragioni , salvo poi non ottenere tale riconoscimento! addirittura la legge prevede nei casi più eclatanti la condanna alle spese per lite temeraria, per coloro che abbiano citato in giudizio senza avere una "motivazione valida". tieniti pronto, la stupidità umana non ha limiti :disappunto::disappunto:
 

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Le Ultime Discussioni

Ultimi Messaggi sui Profili

vittorievic ha scritto sul profilo di gabriella2013.
.
Per una rinuncia di diritto di abitazione è obbligatorio un atto notarile o si può ottenere anche con scrittura privata?
Alto