• propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

uva

Membro Senior
Proprietario Casa
se ha revocato la garanzia prima?
Ti dico come faccio io, come locatore, per tentare di prevenire il recesso del garante!

Inserisco nel contratto di locazione la clausola risolutiva espressa (art. 1456 Cod.Civ.) indicando come motivo di risoluzione del contratto l'inadempimento di alcune specifiche obbligazioni. Che sono il pagamento del canone di locazione ed oneri accessori, e la presenza del garante.
Ciò significa che se ad un certo punto il garante recede, il locatore ha un motivo giuridicamente valido per risolvere il contratto di locazione. Ovviamente la risoluzione non è automatica, ma occorre porre in essere alcuni passaggi per ottenerla.

Non sono un avvocato e non so approfondire l'argomento, però cerco in questo modo di garantirmi nel miglior modo possibile (che, come detto, sarebbe una fideiussione bancaria, più difficile da ottenere).

Fermo restando che la certezza assoluta di non incorrere in una morosità, e conseguente difficoltà per recuperare il proprio credito, secondo me non esiste!
 

Gagarin

Membro Attivo
Professionista
Ciò significa che se ad un certo punto il garante recede, il locatore ha un motivo giuridicamente valido per risolvere il contratto di locazione.
Questa mi sembra una buona cosa, che adotterò anch'io. Anche se occorressero alcuni passaggi per ottenere la risoluzione, rappresenterebbe comunque un ulteriore deterrente per il conduttore. Purtroppo in mancanza di una magistratura e di una politica eque e rispettose dei diritti, occorre barcamenarsi in questo modo.
 
  • Mi Piace
Reazioni: uva

uva

Membro Senior
Proprietario Casa
Anche se occorressero alcuni passaggi per ottenere la risoluzione
Un primo passaggio ritengo sia la diffida ad adempiere (art. 1454 Cod.Civ.)
Il locatore intima al conduttore di "ripristinare" la garanzia entro un certo termine, non inferiore a 15 gg. come previsto dal suddetto art. del Cod.Civ.
Praticamente o convince l'attuale garante a rimanere tale, oppure presenta al locatore un'altra persona che fornisca idonee garanzie (busta paga o pensione, redditi, beni aggredibili in caso di insolvenza dell'inquilino).

Come dici tu, sarebbe un ulteriore deterrente per il conduttore.
 

uva

Membro Senior
Proprietario Casa
come può revocarla Senza la tua autorizzazione?
Il garante può recedere, senza l'autorizzazione del locatore.

Ne avevamo discusso qui:
 

uva

Membro Senior
Proprietario Casa
la revoca della garanzia rende nullo il contratto stipulato
Secondo me non lo rende nullo.
Dovresti specificare in base a quali norme ritieni che sarebbe nullo!

Rende possibile (anche se non facile) la risoluzione del contratto per inadempimento, nel caso in cui sia prevista apposita e specifica clausola di risoluzione espressa.
(Vedi post n. #21 e #23).
 

griz

Membro Storico
Professionista
Secondo me non lo rende nullo.
Dovresti specificare in base a quali norme ritieni che sarebbe nullo!
se il contratto si basa su una garanzia prestata e questa viene revocata, è evidente che il contratto non è più valido, una parte sottoscrittrice ne modifica arbtrariamente i termini
 

uva

Membro Senior
Proprietario Casa
è evidente che il contratto non è più valido,
Sarà anche evidente per te, ma dal punto di vista giuridico occorre distinguere tra nullità (parziale o totale) del contratto e sua annullabilità.

Secondo me non sono ipotizzabili né l'una né l'altra.
Per i motivi esposti nella discussione che ho linkato nel post n. #25.

Pensavo tu avessi esperienza pratica di un contratto di locazione dichiarato nullo dal giudice a causa del recesso del garante. E mi sarebbe interessato conoscere le motivazioni.

Altra cosa è la risoluzione di un contratto, perfettamente valido, per inadempimento del conduttore che non offre più idonee garanzie; come ho scritto nei post n. #21 e #23 (presenza clausola risolutiva espressa e successiva diffida ad adempiere).
 

griz

Membro Storico
Professionista
ok, non è ilmio ramo specifico però sembra che agendo nei termini corretti un garante possa espletare il suo ruolo garantendo effettivamente il locatore e se recede il contratto può decedere
 

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Le Ultime Discussioni

Ultimi Messaggi sui Profili

Claudia85 ha scritto sul profilo di Gianco.
Scusi Gianco, cosi siamo in privato? Non vorrei allegare pubblicamente per privacy
possessore ha scritto sul profilo di Luigi Criscuolo.
Auguri di buon compleanno anche da parte mia!
Alto