1. propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

  1. Tizio

    Tizio Nuovo Iscritto

    Salve a tutti,
    circa un mese fa ho ricevuto un modulo per la comunicazione dei dati catastali all'agenzia dell'entrate. Poichè ad oggi non sono ancora residente presso il sito in cui è attiva la fornitura di gas ed energia elettrica, ho compilato questo modulo indicando l'opzione 1 (udenza domestica con residenza anagrafica diversa dal luogo di fornitura).
    Conto di cambiare residenza nel giro di un mese max 2 ma, onde evitare incovenienti, ho pensato intanto di mandarlo con l'opzione 1.
    Sapete per caso se, una volta fatto il cambio di residenza, è possibile inviare di nuovo questo modulo? Inoltre, secondo Voi, mi conviene aspettare il cambio di residenza prima di inviare questo modulo?

    Come sempre grazie per il prezioso aiuto.
     
  2. carlor

    carlor Nuovo Iscritto

    Bisogna vedere che cosa dicono le istruzioni al riguardo. Certo è che il modulo va inviato entro la scadenza, che certamente è indicata nelle istruzioni stesse.
     
  3. Tizio

    Tizio Nuovo Iscritto

    Nelle istruzioni sul retro del modulo, non è indicata nessuna scadenza. Boh!!
     
  4. simo

    simo Ospite

    Ciao Tizio,
    il modulo va inviato con l'opzione 1 perchè al momento della richiesta tu non sei ancora residente nell'immobile, quando sposterai la residenza devi contattare il fornitore dell'utenza e fare il cambio da non residente a residente.
     
  5. Tizio

    Tizio Nuovo Iscritto

    Ciao Simo,

    ma se invece aspettassi il cambio di residenza prima di inviare questo modulo? A quanto pare non c'è una scadenza precisa. Che dici?
     
  6. simo

    simo Ospite

    Visto che le tariffe sono diverse secondo me ti conviene fare inviare le due comunicazioni.
     
  7. carlor

    carlor Nuovo Iscritto

    Secondo me ci sono due fatti diversi: uno è il dato della residenza per "calibrare" il contratto di fornitura, l'altro è la serie di dati che l'Ade richiede per il tramite del fornitore di servizi, allo scopo di combattere il fenomeno dell'evasione fiscale in campo immobiliare. In ogni caso è strano che non sia prevista una scadenza e una sanzione per l'invio del modulo. Guarda bene.
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina