1. propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

Tag (etichette):
  1. angeletto66

    angeletto66 Ospite

    A seguito dei lavori di ristrutturazione del mio appartamento l'amministratore mi chiede di fornire il certificato di conformita' degli impianti

    Non e' bastata all'amministratore la mia rassicurazione che gli impianti sono certificati, vuole copia dei certificati di conformita', che io pero' considero dei documenti miei e che non vorrei mandare in giro, non sapendo che utilizzo poi ne farebbero degli estranei.

    E' un obbligo di legge fornire tali certificati di conformita' all'amministratore oppure puo' bastare la mia dichiarazione verbale?

    Grazie, cordiali saluti
     
  2. condobip

    condobip Membro Storico

    Proprietario di Casa
    Forse oggi, 9 febbraio l'amministratore non potrebbe richiedere questi documenti, ma dal prossimo 18 giugno 2013 forse (ripeto) forse, potrebbe essere obbligatorio, ma attendiamo disposizioni in merito in quanto la regolamentazione non è ancora in atto;

    cc art. 1130. Attribuzioni dell'amministratore
    ....
    6) curare la tenuta del registro di anagrafe condominiale contenente le generalità dei singoli proprietari e dei titolari di diritti reali e di diritti personali di godimento, comprensive del codice fiscale e della residenza o domicilio, i dati catastali di ciascuna unità immobiliare, nonché ogni dato relativo alle condizioni di sicurezza. Ogni variazione dei dati deve essere comunicata all'amministratore in forma scritta entro sessanta giorni.
    ...
     
  3. griz

    griz Membro Senior

    Professionista
    non so se è un suo diritto chiederti copia delle certificazioni e se un tuo dovere fornirle, però definire l'amministratore del condominio un estraneo, lo trovo esagerato
    l'uso che potrebbe fare di fotocopie del tuo certificato, credo si possa limitare all'archiviazione nel faldone del condominio e nient'altro, credo sia un modo per dimostrare la sua precisione nell'operare verificando che i lavori da te realizzati aino a norma, anche relativamente al peso che un danno eventualmente provocato da un malfunzionamento del tuo impianto potrebbe causare al condominio
    inoltre, se queste copie dovessero cadere in mano ad estranei, credo non se ne facciano nulla
     
  4. romrub

    romrub Membro Ordinario

    Proprietario di Casa
    L'amministratore del condominio a mio avviso, non ha titolo per chiedere documentazione attinente alla proprietà privata, in quanto la sua funzione è esclusivamente quella di amministrare la proprietà comune.
    Se cominciamo ad accettare che tutto quello che avviene in un appartamento, può avere riflessi sulla proprietà comune, di fatto espropriamo il singolo proprietario delle sue facoltà decisionali, perchè tutto deve avere l'approvazione del condominio, quindi del suo rappresentante legale. Ciao.
     
  5. griz

    griz Membro Senior

    Professionista
    attenzione!
    Non si sta disquisendo di pratiche da approvare o meno dall'assemblea condominiale, si sta parlando di conformità alla norma di impianti dell'appartamento
    il nostro, nell'appartamento fa ciò che vuole ma gli impianti devono essere fatti a norma, l'amministratore chiede copia di un documento obbligatorio che chi realizza lavori DEVE avere
    L'impianto non a norma può essere pericoloso per il condominio
    posto questo non so se la richiesta è legittima ed è obbligatorio soddisfarla, semplicemente dicevo che non lo vedo come una cosa che potrebbe generare problemi
     
  6. romrub

    romrub Membro Ordinario

    Proprietario di Casa
    Avevo capito perfettamente il senso della tua obiezione, e la risposta era proprio relativa a quanto avevi scritto, ribadisco, se pensiamo che l'amministratore abbia il dovere di chiederci documentazione su tutto quanto può interessare le parti comuni, la proprietà privata verrebbe pesantemente menomata nelle sue prerogative.
    Nel mio condominio, un bar ha pesantemente manomesso i muri perimetrali (quindi condominiali) sia al piano terra che nel seminterrato, appropriandosi anche di qualche metro quadro condominiale, probabilmente rendendo meno sicuro il palazzo; in assemblea gli altri condomini avevano imposto alla proprietà, di far fare una prerizia da uno strutturista di sua scelta, ma all'interno di una terna indicata dal condominio. La proprietà si è opposta facendoci causa. Dopo sei anni il condominio ha perso e fortuna che hanno dato le spese compensate, che comunque sono costate 5000€.
    Supponendo che quello che abbiamo speso noi in 15, sia stato speso dalla proprietà da sola, risulta chiaro che la perizia non la ha voluta, non per il costo (avrebbe speso un terzo) ma perchè non era ben sicura che la ristrutturazione avrebbe superato l'esame dello strutturista.
    Da questa esperienza, mi sono rafforzato sull'intangibilità del diritto di proprietà. Ciao
     
  7. Luigi Criscuolo

    Luigi Criscuolo Membro Storico

    Proprietario di Casa
    quoto romrub.
    Non ho parole per l'esito della contesa. Mi piacerebbe sapere come è stata impostata la causa. L' ufficio tecnico comunale, quando il titolare del bar ha presentato la SCIA/Dia, ha dato il benestare a lavori che hanno intaccato i muri perimetrali? Bene fatevene dare una copia di questo benestare e portatelo ai VV.FF.
     
  8. romrub

    romrub Membro Ordinario

    Proprietario di Casa
    Sono convinto anch'io che abbiamo sbagliato avvocato, mentre il loro era bello tosto. Avevamo in mano la copia della Dia, ma non abbiamo proprio pensato ad una denuncia ai VV.FF., però non ci ha pensato neanche lo strutturista, al quale ci eravamo rivolti per avere un parere sui pevisti lavori. Adesso dopo la stangata non ne vogliono più sentir parlare.

    Sempre per restare in quel condominio, l'appartamento sottostante al mio è stato acquistato da una immobiliare e diviso in tre unità immobiliari, io sono andato a prendermi copia della DIA, e ho riscontrato nel progetto, la violazione delle norme antisismiche e la rappresentazione di una serie di muri da 16 portanti e controventanti, rapresentati come tramezze da 10. Ho fatto la segnalazione al sindaco ed all'ufficio tecnico: la risposta fu che la norma violata nel frattempo era decaduta, e che le carte figuravano in regola: che un progettista asseverasse il falso, sia per l'antisimica che per la portanzaa dei muri, non è contato niente.
    Non è bastato, a lavori fatti ho avuto dei danni, dopo avere tentato la via bonaria, ho denunciato il titolare dell'immobiliare, la faccio breve: alla fine le controparti erano, immobiliare, esecutore dei lavori, la sua assicurazione ed il direttore dei lavori. 8 anni dopo la sentenza ha stabilito che l'unico colpevole era la ditta esecutrice dei lavori, e che io mi dovevo pagare due terzi delle spese giudiziarie.
    Ma la perla più bella, è il fatto che come anticipo sui danni ho accettato una somma, che si erano ripartiti nella spesa fra i quattro, somma che secondo sentenza è stata reputata equa e quindi definitiva. Alla fine due innocenti hanno pagato una fetta del danno, ed io vincente mi sono pagato i due terzi delle spese giudiziarie, fatto che mi ha decurtato visibilmente il risarcimento avuto. Al perdente è andata di lusso, ha risparmiato notevolmente sia sul danno che sulle spese.
    Queste sono le sentenze della nostra giustizia ..... ovviamente non faccio ricorso, perchè altrimenti va a finire che devo restituire quello che mi resta, ed in più pagare le spese a tutti.
     
  9. Luigi Criscuolo

    Luigi Criscuolo Membro Storico

    Proprietario di Casa
    cosa vuoi che ti dica: hai tutta la mia solidarietà. Purtoppo quando vai per le vie legali devi farti sempre il segno della croce.
     
    A romrub piace questo elemento.
  10. angeletto66

    angeletto66 Ospite

    Mi trovo d'accordo con le vostre considerazioni, infatti se l'amministratore di condominio, in forza delle nuove norme del condominio, richiedesse a tutti i condomini la documentazione comprovante lo stato di salute dei propri impianti, allora anche io fornirei le certificazioni delle ristrutturazioni effettuate.

    Ringrazio romrub per aver condiviso la sua vicenda, spero che quell'immobiliare gli si allaghino gli appartamenti, senza causarti nessun danno ovviamente :)
     
  11. gilbertoi

    gilbertoi Membro Junior

    Proprietario di Casa
    Ci sono passato, con l'intuizione di non rivolgermi alla giustizia: ormai per me è una regola fissa. Meglio soccombere un pò subito che dopo anni compltamente. Magari con qualche precauzione da tenere nel cassetto. Chi esegue dei lavori nell' appartamento di un condomìnio, che possano influenzare le parti e gli impianti comuni (è sufficiente cambiare la posizione di una braga dello scaico o spostare l'attacco alla colonna idrica o di riscaldamento, o demolire anche una piccola parte di un muro perimetrale o portante etc etc) ha il dovere di trasmettere all'Amministratore il progetto e la certificazione finale. In ogni caso l'Amministratore che sia al corrente di detti lavori ha il sacrosanto diritto di chiedere quanto sopra, senza ledere alcun diritto di riservatezza. Nel mio condominio, il proprietario al primo piano ha demolito una parte del muro portante di spina introducendo delle travi di rinforzo. Io ho chiesto all'amministratore (che faceva finta di nulla per non avere responsabilità) di intervenire all'istante per avere il progetto statico firmato da un professionista calcolatore ed il nome dell'impresa esecutrice, pena la richiesta ai Vigili Urbani di sospensione immediata dei lavori. Fu fatto senza difficoltà e furono messe agli atti le carte. Doppo nove anni si sono verifiocate delle piccole lesioni, pur non pericolose, ai piani sopra quel muro. L'impresa, il proprietario dell'appartamento, il progettista ed il direttore dei lavori sono intervenuti immediatamente, senza alcuna difficoltà. Senza avvocati nè giudici. Fortunato? Forse :disappunto:
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina