• propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

BeppeX88

Membro Assiduo
Proprietario Casa
Il condominio non si ferma per il dissenso di una persona. Farà quel che vuole, io non mi interesserei di questioni che non mi riguardano. Faresti bene a farlo anche tu. C'è un amministratore e la maggioranza non batte ciglio
 

vittorievic

Membro Assiduo
Proprietario Casa
Penso che la decisione di eseguire lavori condominiali non urgenti sia stata presa in modo irrituale anche se ha ottenuto il solo voto contrario di un condomino.
Il condomino che ha espresso voto contrario aveva comunque il diritto di chiedere l'annullamento della decisione entro 30 giorni dalla data in cui si è tenuta la consultazione (c'è una data? è stato redatto un verbale della "consultazione"?).
Se non l'ha fatto nei modi e tempi previsti è colpa perché aveva gli estremi per farlo; ma se la consultazione è confusa il suo diritto non è scaduto. Potrebbe diventare una gara a chi fa la prima mossa: il condomino che presenta l'istanza di annullamento o il condominio che organizza una assemblea regolare nelle quale ratifica quello che è già stato fatto.
 
  • Mi Piace
Reazioni: uva

uva

Membro Storico
Proprietario Casa
io non mi interesserei di questioni che non mi riguardano. Faresti bene a farlo anche tu.
Io, come altri condòmini che hanno espresso consenso e pagano la loro quota, ritengo giusto interessarmi e appoggiare l'amministratore in questa vicenda.
Se c'è un moroso in condominio la questione riguarda tutti, perché l'Impresa che eseguirà i lavori dovrà essere pagata.
 

BeppeX88

Membro Assiduo
Proprietario Casa
Io, come altri condòmini che hanno espresso consenso e pagano la loro quota, ritengo giusto interessarmi e appoggiare l'amministratore in questa vicenda.
Se c'è un moroso in condominio la questione riguarda tutti, perché l'Impresa che eseguirà i lavori dovrà essere pagata.
Non puoi sapere a priori come andrà a finire, quando arrivano le quote da pagare e/o i decreti ingiuntivi, si cambia molto velocemente opinione.
 

BeppeX88

Membro Assiduo
Proprietario Casa
non tutti se la fanno sotto per un decreto ingiuntivo sopratutto se ha presentato una opposizione motivata.
Ce ne faremo una ragione, che ti devo dire? Io mi preoccupo dei miei problemi se un giorno un condomino del mio condominio decidesse o manifestasse l'idea di non voler pagare i lavori eseguiti, non sarebbe un problema mio e sono sicuro che l'amministratore sarà in grado di portarlo a miti consigli. È pagato per fare il suo lavoro e gestire al meglio il condominio.
 

uva

Membro Storico
Proprietario Casa
(c'è una data? è stato redatto un verbale della "consultazione"?).
Sì.
L'amministratore ha inviato per mail a tutti i condòmini una comunicazione con la notizia che i lavori sono stati approvati, specificando i millesimi favorevoli, allegando la tabella del riparto richiesta fondi con le quote di ognuno.
Ha mandato le mail normali, con la funzione "richiedi conferma di lettura", come di consueto.

Tutto ciò una quindicina di giorni fà.
Per ora il Tizio dissenziente non ha più scritto/detto nulla.
In questo periodo io sono là dal venerdì al lunedì; l'ho visto solo una volta in condominio, ci siamo salutati senza ulteriori commenti.

Anche l'amministratore (che come detto negli altri post è un condòmino pensionato che ha già detto di voler lasciare l'incarico il prossimo anno) non è del posto; risiede in altra provincia piemontese.
Gli unici che abitano in quel condominio sono due residenti che non si occupano di nulla: sono sempre d'accordo con la maggioranza e pagano le loro quote senza problemi.
 

vittorievic

Membro Assiduo
Proprietario Casa
L'amministratore ha inviato per mail a tutti i condòmini una comunicazione con la notizia che i lavori sono stati approvati, specificando i millesimi favorevoli, allegando la tabella del riparto richiesta fondi con le quote di ognuno.
Ha mandato le mail normali, con la funzione "richiedi conferma di lettura", come di consueto.
Tutto ciò una quindicina di giorni fà.
allora tra altri 15 giorni, secondo me, il condominio sarà più avvantaggiato.
 
  • Mi Piace
Reazioni: uva

uva

Membro Storico
Proprietario Casa
non tutti se la fanno sotto per un decreto ingiuntivo
Il Tizio dissenziente di sicuro non se la farebbe sotto!
E' titolare di un'azienda (era già socio del padre deceduto), abituato a fronteggiare situazioni complesse con l'ausilio di avvocati e commercialisti.
 

BeppeX88

Membro Assiduo
Proprietario Casa
Il Tizio dissenziente di sicuro non se la farebbe sotto!
E' titolare di un'azienda (era già socio del padre deceduto), abituato a fronteggiare situazioni complesse con l'ausilio di avvocati e commercialisti.
Vabbe' e quindi? Che fai non dormi la notte?
 

chiacchia

Membro Senior
Proprietario Casa
Uva ascolta visto che il problema principale è la riunione perché non la fate regolare? ma in un modo molto semplice vi consultate tra voi compreso l'amministratore, decidete il giorno e l'ora specificate che è solo una formalità perché siate quasi tutti d'accordo pertanto vi incontrate senza discutere l'amministratore già ha tutto scritto in precedenza, verbale controllo delle raccomandate ecc. lui legge semplicemente il verbale tutti firmano e buona sera quanto ci vuole 15 minuti? l'assemblea è stata regolarmente convocata, costituita, ha deciso avete firmato e l'amministratore fa quello che deve fare senza SE ne MA, abbiamo fatto anche noi cosi nel periodo del covid ci siamo riuniti nel cortile già sapevamo cosa c'era nel verbale dell'assemblea perché già ne avevamo copia l'abbiamo firmato e via un saluto da lontano e l'assemblea più veloce della luce è stata fatta.
 

uva

Membro Storico
Proprietario Casa
a riunione perché non la fate regolare?
Si tratta di un condominio quasi tutto di seconde case per vacanza (solo 2 condòmini residenti su 28). I proprietari abitano in province diverse, alcuni a centinaia di km di distanza.
Anche in tempi normali, prima del Covid, molti non partecipavano e non davano delega, pur uniformandosi alle decisioni e pagando il dovuto.
Forse nel tuo caso è stato più semplice perché siete tutti o quasi residenti lì.
 

chiacchia

Membro Senior
Proprietario Casa
Pertanto come dici tu le riunioni fatte fino ad oggi sono tutte annullabili.
Se è cosi non vi resta che fare una riunione a distanza semplice chiara e precisa per evitare sotterfugi e se il dissenziente non si esprime con un ricorso in tribunale dopo 30 g.g. è convalidata e l'amministratore può procedere in mancanza di inadempienze
 

uva

Membro Storico
Proprietario Casa
le riunioni fatte fino ad oggi sono tutte annullabili.
No, non intendevo dire quello.
Fino al 2019 le assemblee sono sempre state regolarmente convocate ed effettuate. L'amministratore si attivava per sollecitare i vari proprietari "assenteisti" a dare delega a quelli che partecipavano.
Dall'anno scorso la situazione si è complicata causa Covid.
 

chiacchia

Membro Senior
Proprietario Casa
Va beh! io l'idea l'ho data per noi ha funzionato anzi continueremo a fare le riunioni tramite internet discutendo con calma per iscritto e valutando con tutto l'aiuto di chi conosciamo e non come alle riunioni in presenza che tutti vogliono dire la loro senza capire il perché e per come e si finisce anche per litigare, poi quando si è raggiunto l'accordo ci si vede pochi minuti si firma e via.
Secondo me è un sistema che dovrebbe essere divulgato.
 
  • Mi Piace
Reazioni: uva

uva

Membro Storico
Proprietario Casa
continueremo a fare le riunioni tramite internet
Se ho capito bene, @chiacchia , voi fate come ho scritto nei post precedenti: scambio di mail fra tutti i condòmini tra di loro e con l'amministratore.
Quindi non è un'assemblea in videoconferenza, per la quale occorre il consenso della maggioranza dei condòmini che è difficile da ottenere se pochi sono attrezzati con i vari sistemi informatici:
L'assemblea condominiale in videoconferenza - Ius in itinere

Voi bypassate il problema riunendovi in presenza, dopo lo scambio di mail, per pochi minuti; dato che l'amministratore sa già che gli argomenti all'o.d.g. sono stati approvati e ha già redatto il verbale.
 

chiacchia

Membro Senior
Proprietario Casa
Perfetto, chiaramente tutti dialogano con tutti e siamo in accordo ad usare questo comodo sistema, poi per essere in regola con la legge/normativa ci incontriamo e firmiamo.
Ci sono anche persone che non si presentano ma quando ci incontriamo se raggiungiamo i numeri per rendere valida l'assemblea si firma e via, gli altri seguono la maggioranza c'è poco da fare.
 
  • Mi Piace
Reazioni: uva

uva

Membro Storico
Proprietario Casa
quando ci incontriamo se raggiungiamo i numeri per rendere valida l'assemblea si firma
E' una procedura interessante, vorrei ancora un chiarimento.

Quando vi incontrate di persona, dopo aver esaminato i vari argomenti con scambio di mail, tutti i presenti (alcuni dei quali possono avere le deleghe di qualche assente) firmano il verbale predisposto dall'amministratore?

Lo chiedo perché normalmente nelle assemblee dei condomìni dove ho delle proprietà il verbale viene firmato solo dal Presidente e dal Segretario di quell'assemblea (che sono persone diverse dall'amministratore).

Grazie @chiacchia
 

chiacchia

Membro Senior
Proprietario Casa
Si bastano quelle perché il responsabile dell'assemblea se è regolare o non è il presidente che poi anche gli altri firmino è poco influente.
Se avete dei dubbi oltre a comunicare tramite e-mail fate le convocazioni tramite le raccomandate cosi siete in regola, noi abbiamo deliberato che le assemblee possono essere convocate anche solo tramite e-mail normale previo conferma di ricezione e questo è un onere che si prende l'amministratore, bada che non sarebbe legale ma se in un condominio si delibera questo la convocazione diventa legale.
Comunque per assurdo potrebbe capitare che un condomino non dialoga e si presenta alla riunione ed esterna un qualche cosa al contrario della già programmata delibera, in tal caso basta aggiungere che il tal dei tali non è d'accordo, quanto tempo ci vuole aggiungere una frase del genere? ma la maggioranza resta della sua decisione.
 

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Le Ultime Discussioni

Ultimi Messaggi sui Profili

Salve, ho un problema per la seconda casa
Nel 1980 ho costriuito nel yerteno di mia proprieta' un annesso agricolo e nel 1985, con il condono ho chiesto la trasformazione come abitazione, ho pagato tutte le oblazioni al comune ora a distanza di anni volendo vendere la proprieta' non possi perche' la cucina nonostante la luminosita' 2 finestre, e' alta 225 ,ma nel condono era cosi'
dolcenera52 ha scritto sul profilo di mapeit.
BASTA!
Alto