1. propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

Tag (etichette):
  1. w2fdr

    w2fdr Membro Attivo

    Proprietario di Casa
    Amici del forum,

    il fatto di aver citato nel contratto testualmente :

    Il proprietario, per il presente contratto, dichiara di optare per il regime fiscale della “cedolare secca” di cui all’art. 3 della Legge 23/2011, sostitutiva dell’imposta sul reddito delle persone fisiche e delle relative addizionali, nonché delle imposte di registro e di bollo sul contratto di locazione. Di conseguenza, il proprietario, rinuncia alla facoltà di chiedere l’aggiornamento del canone ISTAT come previsto per i contratti soggetti ad IRPEF. IL conduttore esonera espressamente il proprietario dalla comunicazione prevista dall’art. 3, comma 11 della Legge n°23/2011, in quanto s’intende comunicata nella presente scrittura l’opzione per la tassazione c.d. della cedolare secca da parte del proprietario .

    Mi esonera dall'invio della raccomandata all'inquilino ?
     
  2. Elisabetta48

    Elisabetta48 Membro Assiduo

  3. Nemesis

    Nemesis Membro Storico

    Proprietario di Casa
    Non è la "legge" n. 23/2011, ma è il "decreto legislativo" (D. Lgs.) n. 23/2011.
    Il proprietario rinuncia a esercitare la facoltà di chiedere l'aggiornamento del canone a qualsiasi titolo.
     
  4. asana

    asana Membro Ordinario

    Proprietario di Casa
    ciao, ho riportato in una discussione simile (Formula esplicita cedolare secca senza raccomandata) di pochi giorni fa l'interpretazione che mi ha dato un'associazione di proprietari che dice che la raccomandata va comunque inviata anche perché così prevede la legge, il resto sono solo interpretazioni.
     
  5. w2fdr

    w2fdr Membro Attivo

    Proprietario di Casa
    Infatti asana, il problema che in sede di 730 viene richiesta, enon so se il contratto cosi
    stipulato verrà accettato. Si tratta infatti di un temporaneo di un anno scaduto nel 2014...
     
  6. w2fdr

    w2fdr Membro Attivo

    Proprietario di Casa
    nella circolare citata nella discussione che mi indichi (CIRCOLARE N. 26/E)
    si fa comunque esplicito riferimento al fatto che se presente nel contratto la rinuncia, non è necessaria la raccomandata ...
     
  7. w2fdr

    w2fdr Membro Attivo

    Proprietario di Casa
    si fa anche riferimento al fatto che la raccomandata puo essere mandata entro i termini per il 730 in caso di pagamento in unica soluzione.
    Ma quando si puo pagare in unica soluzione ?
    Io ad esempio mi sono regolato sul fatto che l'intera imposta della cedolare per un transitorio di un anno (gennaio-dicembre 2014) potesse essere regolata in sede di 730, mi sono perso qualche passaggio ??
     
  8. alberto bianchi

    alberto bianchi Membro Senior

    Proprietario di Casa
    Questo è valido se durante l'anno 2013 non hai applicato l'addizionale secca. Di conseguenza nel 2014 potevi non versare gli acconti, pagando l'intero ammontare dell'imposta sostitutiva a giugno 2015 con il Mod. 730 o Unico.
     
  9. w2fdr

    w2fdr Membro Attivo

    Proprietario di Casa
    nel 2013 l'appartamento non era in affitto, quindi dovremmo esserci, resta da vedere se al caf fanno storie per la mancanza della raccomandato o gli va bene il contratto che la esclude. In alternativa potrei fare la raccomandata prima di presentare il 730 cosi come indicato nella circolare, o anche, forse meglio, completare in autonomia il 730 sul sito dell'AdE.... Credo sia relativamente semplice compilare la riga ma non l'ho mai fatto prima per la cedolare, chi può darmi delle indicazioni precise ?
     
  10. alberto bianchi

    alberto bianchi Membro Senior

    Proprietario di Casa
    Penso che il CAF non legga nemmeno il contratto e tanto meno la visione della raccomandata ( che nel tuo caso non è richiesta), quello che interessa è la ricevuta della registrazione del contratto).
    L'indicazione dei dati sul modello è abbastanza semplice, basta leggere le istruzioni. Comunque è sempre meglio chiedere conferma una volta compilato il modello . Se utilizzi il Precompilato cerca di non essere impaziente, di completare le parti ed i dati mancanti, ma prima di premere il tasto di accettazione , pensaci 100 volte dopo aver fatto le stampe e ricontrollato tutto.
     
    A w2fdr piace questo elemento.
  11. w2fdr

    w2fdr Membro Attivo

    Proprietario di Casa
    dipende un po dal caf, con le nuove norme poi sulla responsabilità diretta sono diventati piu pignoli.
     
  12. alberto bianchi

    alberto bianchi Membro Senior

    Proprietario di Casa
    E' tutta un'esagerazione orchestrata ad arte dal Governo che ha ridotto i fondi ai patronati e ha compensato questi ultimi con l'introduzione del 730 a pagamento con la storiella dei rischi.
    Tantissime persone che hanno delle spese da scaricare per qualche centinaio di Euro, piuttosto che andare al Caf e pagare 50/60 Euro, accetteranno il Modello Precompilato senza fare alcuna aggiunta. E questo andrà a vantaggio dello Stato che non dovrà rimborsare il corrispettivo (entro certi limiti) le detrazioni spettanti.
    Se per esempio un Contribuente ha delle spese mediche per 450 Euro e per detrarle si rivolge al caf che gli chiede 60 Euro, alla fine avrà perso del tempo, dei permessi di lavoro, etc, senza aver ottenuto alcun beneficio.
    Infatti:
    Spesa mediche 450 Euro
    Meno franchigia - 129 Euro
    Valore detraibile 321 Euro
    Detrazione 19% = 61 Euro
    Tariffa Caf = 60 Euro
    Beneficio Z E R O
     
  13. Nemesis

    Nemesis Membro Storico

    Proprietario di Casa
    Nella circolare si prevedeva altro:
    "Per l’anno 2011, per quanto riguarda i contratti scaduti o risolti, già registrati, prorogati e con imposta di registro già versata alla data del 7 aprile 2011, deve ritenersi che la condizione richiesta dalla norma sia rispettata se la rinuncia è comunicata al conduttore, con lettera raccomandata, nel termine stabilito per il versamento del primo acconto dovuto, che può essere il 6 luglio 2011 se l’acconto è dovuto in due rate, oppure il 30 novembre 2011 se l’acconto è dovuto in unica rata, ovvero se non è dovuto acconto, entro il termine di presentazione della dichiarazione dei redditi."
     
  14. w2fdr

    w2fdr Membro Attivo

    Proprietario di Casa
    potresti spiegarmi meglio ?
     
  15. alberto bianchi

    alberto bianchi Membro Senior

    Proprietario di Casa
    la risposta mi sembra chiara. Quella parte della norma era transitoria e valeva solo per il primo anno come ha spiegato chiaramente @Nemesis. Tu sei totalmente escluso in quanto hai un contratto con cedolare secca con decorrenza 2014, anno ben lontano dal 2011.
     
  16. w2fdr

    w2fdr Membro Attivo

    Proprietario di Casa
    In pratica non posso inviare la raccomandata prima di consegnare il 730 per sanare la posizione, ma devo solo affidarmi al fatto che che la rinuncia è gia nel contratto.
    Corretto ?
     
  17. alberto bianchi

    alberto bianchi Membro Senior

    Proprietario di Casa
    Repetita iuvant:
    Non c'è niente da sanare
    La raccomandata è inutile (per il tuo caso)
    La scelta dell'opzione è già inclusa nel contratto.
    Il riferimento al Mod. 730 non c'entra.
     
    Ultima modifica: 2 Maggio 2015
    A w2fdr piace questo elemento.

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina