• propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

Liederman

Membro Attivo
Proprietario Casa
Se dobbiamo mandare un documento e abbiamo bisogno della prova, ci sono queste possibilità, ognuna con i suoi pro e contro. Ovviamente per la PEC occorre che il destinatario abbia un indirizzo PEC.

Cosa ne pensate? Quale utilizzate solitamente?
La 3 è molto utilizzata mi sembra, ma ha veramente valore?
La 4 sembra la scelta migliore.
La 5 mi sembra che non abbia sostanzialmente valore…

  1. Raccomandata AR con documento in originale firmato. Si ha prova della consegna ma non del contenuto. Scomoda e tempi lunghi di consegna
  2. Raccomandata AR "alla francese" (foglio piegato e chiuso ai bordi, senza busta). Si ha prova della consegna e del contenuto. Comunque scomoda e tempi lunghi di consegna.
  3. PEC con allegato documento firmato e scannerizzato. Si ha prova della consegna, ma non del contenuto (la ricevuta di consegna non comprende l'allegato!). Non ho quindi prova di data certa del contenuto. La firma inoltre è contestabile, a meno che non sia firma digitale. Per "firma digitale" non si intende il semplice tratto di penna scannerizzato, ma una firma digitale vera e proprio secondo la normativa (con apposito software).
  4. PEC con allegato documento firmato digitalmente. Si ha prova della consegna e del contenuto con data certa. Spesso il destinatario (direi il cittadino medio) però non comprende adeguatamente il valore della firma digitale e non ha gli strumenti per verificarla
  5. PEC con contenuto nel corpo della mail. Si ha prova della consegna e del contenuto, ma non c'è possibilità di apporre la firma.
 

possessore

Membro Senior
Proprietario Casa
Io coi miei amministratori di condomini uso la PEC e scrivo alla loro PEC.

Da notare che non esiste l'obbligo per gli amministratori di avere la PEC (infatti non tutti gli amministratori con cui ho a che fare, ce l'hanno).

Opzione 5.

Mai mi mi sognerei di allegare la digitalizzazione del mio documento, comunque.
 

uva

Membro Senior
Proprietario Casa
Io non avendo la PEC uso la raccomandata ar.
Per abbreviare i tempi di consegna si può spedire la "raccomandata 1" che costa un po' di più ma è più veloce.
 

possessore

Membro Senior
Proprietario Casa
Per contro, se non ricordo male, la raccomandata 1 è paradossalmente più lenta della raccomandata a/r standard nel caso di secondi contatti, ovvero sia se il 1° tentativo di consegna non è andato a buon fine.
 

Liederman

Membro Attivo
Proprietario Casa
Io coi miei amministratori di condomini uso la PEC e scrivo alla loro PEC.

Da notare che non esiste l'obbligo per gli amministratori di avere la PEC (infatti non tutti gli amministratori con cui ho a che fare, ce l'hanno).

Opzione 5.

Mai mi mi sognerei di allegare la digitalizzazione del mio documento, comunque.
Quindi mandi un contenuto sostanzialmente non firmato. Facilmente contestabile dal destinatario....
 

possessore

Membro Senior
Proprietario Casa
Quindi mandi un contenuto sostanzialmente non firmato. Facilmente contestabile dal destinatario....
Mah, di solito nessun amministratore mi ha mai contestato nulla.
Addirittura con l'amministratore di casa, per le convocazioni di assemblea, ci mandiamo le email standard: lui usa LIBERO.IT, io uso GMAIL.COM
Non è lo strumento di certificazione della corrispondenza che conta. Ciò che conta è il rapporto che si viene ad instaurare tra le persone. Se c'è reciproca sfiducia, non basterebbero 10 raccomandate alla francese, una dentro l'altra. Viceversa, in un clima di fiducia, la convocazione di assemblea può arrivare anche con una chiacchierata per le scale, che ottiene come risposta "OK, ti mando la mail dove dichiaro di essere stato convocato, così non devi mandarmi la raccomandata".
 

Liederman

Membro Attivo
Proprietario Casa
Mah, di solito nessun amministratore mi ha mai contestato nulla.
Addirittura con l'amministratore di casa, per le convocazioni di assemblea, ci mandiamo le email standard: lui usa LIBERO.IT, io uso GMAIL.COM
Non è lo strumento di certificazione della corrispondenza che conta. Ciò che conta è il rapporto che si viene ad instaurare tra le persone. Se c'è reciproca sfiducia, non basterebbero 10 raccomandate alla francese, una dentro l'altra. Viceversa, in un clima di fiducia, la convocazione di assemblea può arrivare anche con una chiacchierata per le scale, che ottiene come risposta "OK, ti mando la mail dove dichiaro di essere stato convocato, così non devi mandarmi la raccomandata".
Perchè ti riferisci solo alle comunicazioni con amministratore ?! Qui si intende in generale.
Vero che la fiducia è sempre da ricercare, ma è pressochè impossibile (e irragionevole) avere un rapporto di fiducia con chiunque. Spesso occorre mandare una comunicazione ufficiale, incontestabile e da poter (nel peggiore dei casi) produrre ad un giudice
 

possessore

Membro Senior
Proprietario Casa
Perchè ti riferisci solo alle comunicazioni con amministratore ?! Qui si intende in generale.
Vero che la fiducia è sempre da ricercare, ma è pressochè impossibile (e irragionevole) avere un rapporto di fiducia con chiunque. Spesso occorre mandare una comunicazione ufficiale, incontestabile e da poter (nel peggiore dei casi) produrre ad un giudice
Per ora ho usato la pec solo verso amministratori o costruttori.
In casi gravi, in cui occorre mandare una "comunicazione ufficiale, incontestabile e da poter (nel peggiore dei casi) produrre ad un giudice", mi avvarrei di un avvocato. Nel caso che prospetti, infatti, non conta solo CON QUALE MEZZO viene spedita e tracciata la comunicazione, ma CONTANO SOPRATTUTTO I CONTENUTI della comunicazione, che perderebbe di efficacia legale se non sorretta da riferimenti normativi precisi, indicando scadenze essenziali, e così via.
 

Liederman

Membro Attivo
Proprietario Casa
Si aggiunge un'altra possibilità:

6) Raccomandata AR online (servizio di Posteitaliane, si carica un documento sul sito e le poste provvedono a stamparlo e a consegnarlo al destinatario come raccomandata). Si ha prova della consegna ma non del contenuto. Più comoda della raccomandata ma comunque tempi lunghi di consegna. Non si ha possibilità di apporre una firma valida al documento!

Quale considerate l'opzione migliore tra le 6 ?
 

Liederman

Membro Attivo
Proprietario Casa
ci riferivamo a questo caso:
5) PEC con contenuto nel corpo della mail. Si ha prova della consegna e del contenuto, ma non c'è possibilità di apporre la firma.

come fai a firmare una mail (o PEC che sia) ?? mandi un testo a cui manca la firma. puoi scrivere tuo nome e cognome in fondo, ma non è una firma...
 

Dimaraz

Membro Storico
Proprietario Casa
La firma sulla mail è intesa per apposta dal mittente (intestatario della PEC).

L'eventuale "allegato" potrebbe non necessitare di firma.
 

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Ultimi Messaggi sui Profili

Vorrei risposte su usufrutto
Mi sono iscritta per aver aiuti su una situazione di minore disabile e immissioni di fumi
Alto