1. propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

Tag (etichette):
  1. danielaa

    danielaa Nuovo Iscritto

    Salve a tutti, ho bisogno di un consiglio su una postilla che dovremmo inserire nella nostra proposta d'acquisto. Noi, per poter acquistare la casa che ci interessa, dobbiamo necessariamente vendere la nostra, quindi, l'agente immobiliare, ci ha detto che possiamo inserire una nota all'interno della proposta per determinare dei tempi lunghi (ovviamente i venditori sono daccordo). Tale nota consiste in questo: "nel caso in cui la parte acquirente non avesse la possibilità di rogitare entro la data indicata, la parte venditrice acconsente che il rogito possa essere procratinato di ulteriori sei mesi senza alcuna penale". In sostanza abbiamo chiesto di prenderci 1 anno più ulteriori 6 mesi di proroga per vendere la nostra casa. Ovviamente speriamo di riuscirci molto, molto prima, ma visti i tempi non ci possiamo permettere di rischiare e nello stesso tempo non vogliamo perdere la casa che abbiamo trovato. Loro non hanno fretta, ma io vorrei sapere se la dicitura che abbiamo formulato è legale o impugnabile. Sapete se c'è un modo migliore per scriverla?

    Grazie a tutti per l'aiuto
     
  2. antonacci

    antonacci Membro Junior

    Proprietario di Casa
    io scriverei che il compromesso è CONDIZIONATO alla vendita del proprio immobile, con il tempo max stabilito. In modo tale che se non riesci a vendere alla scadenza sei ancora libera di decidere.
     
  3. danielaa

    danielaa Nuovo Iscritto

    ottimo certo, ma come potrei impostare il testo? che tu sappia c'è una formula legale corretta per esprimere questo concetto?
    Grazie mille per l'aiuto!
     
  4. FrancescoRoma

    FrancescoRoma Nuovo Iscritto

    Io penso che un contratto sottoposto a condizione risolutiva non te lo accetta nessun proprietario. Io personalmente imposterei una caparra confirmatoria non superiore al 5% del prezzo le eventuali altre somme in acconto sul prezzo. Lascerei i tempi concordati dei 18 mesi.per la stipula (che non sono pochi)..se alla fine non stipuli rischi solo la caparra confirmatoria ma devono esserti restituite le somme versate in acconto.
     
  5. antonacci

    antonacci Membro Junior

    Proprietario di Casa
    Se un venditore ha accettato 18 mesi di proroga, vuol dire che, non ha avuto altre offerte simili, quindi perché non tentare, molto dipende anche dalla richiesta di vendita della Vostra casa che l'agente immobiliare avrà già valutato possibile. Altrimenti sono d'accordo con Lionello, darei solo un minimo di caparra ma non verserei altre somme sino alla vendita della Vs casa. Basta dire che la disponibilità liquida viene dalla vendita della Vs casa e che della restante somma bisognerà fare un mutuo.
     
  6. ccc1956

    ccc1956 Nuovo Iscritto

    se te la accettano puoi scrivere questa clausola sospensiva...............

    clausola vendita casa
    Questa casistica, invece, prevede che il proprietario dell’immobile, che si accinge ad acquistare, non potrà incassare la caparra allegata alla proposta d’acquisto sino a che l’acquirente non abbia sottoscritto un contratto preliminare con un acquirente del proprio immobile.

    La validità della presente proposta è subordinata alla vendita di un immobile di proprietà del proponente sito in …… via …entro la data del ……. ., diversamente la proposta perderà di efficacia a tutti gli effetti e nulla sarà dovuto al proprietario dell’immobile e all’agente immobiliare a nessun titolo.”

    quindi specifichiamo bene se non si verifica la clausola sospensiva cioe' se non vende casa sua nei termini indicati e la proposta di acquisto e' condizionata da questa clausola .........l'acquirente
    non deve pagare ne' la provvigione e la caparra gli viene restituita.
    ciao :sorrisone:
     
  7. FrancescoRoma

    FrancescoRoma Nuovo Iscritto

    Un Proprietario che accetta una clausola del genere è un folle. Che vantaggio ne avrebbe a tenere "fermo" un appartamento per un certo periodo? Ogni clausola deve essere bilanciata contrattualmente, a questo punto il proprietario dovrebbe aggiungere:" Semprechè nel frattempo non trovi un ulteriore acquirente"
     
  8. ccc1956

    ccc1956 Nuovo Iscritto


    dipende.................dal tempo che chiede di poterlo tenere fermo.
    basta presentare il preliminare di chi ha gia' venduto ed aspettare il rogito.
    una clausola di questo tipo potrebbe andare bene a chi non vuole farsi scappare una casa che gli piace ma nel frattempo ha gia' fatto il preliminare di vendita di casa sua.............ed il rogito ce l'ha a breve distanza.
    e potrebbe andare bene anche al venditore che fatica a vendere ed oggi faticano tutti e sa che l'acquirente ha gia' fatto un preliminare.:sorrisone::sorrisone:
    diciamo max due mesi di tempo ...................
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina