• propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

effemme8

Membro Attivo
Proprietario Casa
domani, pare proprio che tocchi a me (ogni tanto.....me tocca, come se dice a Roma)

qualcuno dice "sono decenni che abbiamo permesso di lasciare arrugginire questi motorini parcheggiati in area condominiale" .... e adesso dobbiamo farci alcuni lavori (tra cui la ri-pavimentazione per mattonelle disconnesse )

in passato (e sempre a voce...e quindi con risposte "a voce") sono stati interrogate le forze di PS e i vigili urbani : la risposta standard è stata "non possiamo fare nulla, perchè non sono un pericolo...e perchè stazionano in area privata" ...."ma se qualcuno li mette su suolo pubblico, è puniible perchè non si possono lasciare rottami su suolo-pubblico" ..." non potete farli portare via perchè, oltre al costo....che sarebbe da ripartire fra i condomini... NON sono di vostra proprietà"

ed un avvocato aggiunge : "essendo ancora proprietà privata" (anche se non sappiamo di chi, in quanto NON presente il targhino) " se il proprietario denuncia chi maltratta o tocca qualcosa di suo non autorizzato.... farebbe un sacco di soldini"

ora, prima che si facciano errori ... ma avere una risposta AUTOREVOLE : meglio parlare (con chi?) ... o mandare una PEC (a chi) ?
 

effemme8

Membro Attivo
Proprietario Casa
Col buio, magari con un po' di nebbia, a notte tarda,portate i motorini sulla strada pubblica. Vedrete che i proprietari ne risponderanno
già .... ma la NEBBIA a Roma..... qua tra i colli..... più facile un allagamento da temporale ( e non è bello spostare/spingere sotto il fango quei cosi )

comunque ci avevamo pensato.... ma proprio NULLA possono fare "se su area privata" ?
 

Elisabetta48

Membro Senior
ma proprio NULLA possono fare "se su area privata"
In un condominio c'era un problema simile con delle biciclette abbandonate. L'amministratrice (sollecitata dall'assemblea a trovare una soluzione) ha inviato una comunicazione ed esposto un cartello con un avviso tipo: "In vista dei lavori di pavimentazione, i condomini sono pregati di individuare se tra le biciclette abbandonate nel cortile interno ve se siano di loro proprietà e, nel caso, sono pregati di rimuoverle entro il giorno X. Dopo tale data le biciclette non rimosse verranno portate in discarica."
In realtà solo una molto scalcinata fu portata in discarica da un condomino volontario. Le altre senza padrone furono "adottate" da altri condomini. Ancora non si sa chi le aveva abbandonate. Certo, le biciclette sono più snelle da manovrare, ma così si era proceduto quella volta.
Quanto a mettere i motorini fuori col favore delle tenebre...bisogna esserci nati: le persone a modo si fanno beccare subito.
 

Mariagrazia bis

Nuovo Iscritto
Proprietario Casa
già .... ma la NEBBIA a Roma..... qua tra i colli..... più facile un allagamento da temporale ( e non è bello spostare/spingere sotto il fango quei cosi )

comunque ci avevamo pensato.... ma proprio NULLA possono fare "se su area privata" ?
Era successo anni fa anche nel nostro condominio...di trattava di uno scooter..ora non c'è più. Dalla strada, dove era magicamente finito è sparito
 

uva

Membro Senior
Proprietario Casa
In un condominio c'era un problema simile con delle biciclette abbandonate.
Situazione analoga in un condominio dove abbiamo delle proprietà, ma con esito diverso.

Tre biciclette in cattivo stato stazionavano da circa due anni nel corridoio comune delle cantine, ostacolando il passaggio.
Dopo il cartello affisso dall'amministratore e avvisi nelle cassette delle lettere di tutti, trascorso un mese dal termine concesso per lo sgombero erano ancora lì. Quindi furono portate in discarica.
Passa qualche mese e un condòmino lamenta che gli hanno buttato via la bici, minacciando denunce e richiesta risarcimento danni al condominio.
L'amministratore gli ricorda il regolamento condominiale che vieta l'occupazione di spazi comuni, oltre ad altri divieti che lui aveva già trasgredito in passato (non fare rumore, non disturbare, ecc). Il tizio capisce di avere torto e tutto finisce lì.
 

griz

Membro Storico
Professionista
credo che la pubblicaazione di un cartello nel quale si espongono le necessità di risolvere, magari con un verbale di assemblea che autorizzi la pubblicazione e le conseguenti azioni di smaltimento possano mettere il condominio in condizioni di non avere problemi futuri dovuti all'asportazione "illegale" dei mezzi abbandonati
 

Fift@

Membro Ordinario
Professionista
credo che la pubblicaazione di un cartello nel quale si espongono le necessità di risolvere, magari con un verbale di assemblea che autorizzi la pubblicazione e le conseguenti azioni di smaltimento possano mettere il condominio in condizioni di non avere problemi futuri dovuti all'asportazione "illegale" dei mezzi abbandonati
È un'area privata, chi si prende la responsabilità di togliere i mezzi lasciati lì per anni? Fai prima a trascinarli fuori sulla strada pubblica. Immagina se con un cartello possa cambiare qualcosa
Contattate uno zingaro che passi a prenderlo gratis, così prendono i soldi col ferro. Vedrai che liberate in 20 minuti
 

griz

Membro Storico
Professionista
è un'area privata dove comunque esistono dei proprietari, se qualcuno esterno ha abbandonato dei mezzi in quest'area, non aveva il diritto di farlo, se i mezzi sono di un proprietario, con un avviso deciso in assemblea e esposto per un tempo congruo, non potrà mai sostenere di non sapere, se poi questo soggetto intenderà chiedere dei danni dovrà dimostrare mentre il condominio potrà dimostrare di essersi comportato correttamente
 

Luigi Criscuolo

Membro Storico
Proprietario Casa
se sono ciclomotori 2 tempi non si farà vedere nessuno: io aspetterei la settimana di ferragosto e li farei portare via, pagando, da uno sfascio compiacente. L'alternativa, assai dispendiosa di tempo e denaro, parte dall' approvare un regolamento che vieta di lasciare parcheggiati per lungo tempo nello stesso punto ed in condizioni fatiscenti i motorini. Poi ci si dovrebbe affidare ad un tecnico per l'individuazione del telaio e del numero di motore, oltre che la marca; fare una ricerca presso la casa, arrivare al concessionario e quindi al primo proprietario. A questo gli si ingiunge la rimozione del motorino più le spese per rintracciarlo. Se non dimostra a chi l'ha venduto in modo da arrivare a chi l'ha abbandonato se ne vedranno delle belle.
 

Luigi Criscuolo

Membro Storico
Proprietario Casa
quindi secondo te il condominio non può decidere di sgombrare autonomamente previo avvertimento a tutti?
credo che il diritto di "parcheggiare temporaneamente" (si fa per dire visto che magari sono lì da 5/6 anni) costituisca un illecito se è previsto nel regolamento condominiale. Poi ci sono situazioni contingenti che per ragioni comuni prevalenti sulle ragioni del singolo (tipo il dover mettere un ponteggio per eseguire lavori in facciata) basti la singola comunicazione a tutti i condomini per far rimuovere gli oggetti abbandonati. Se chi ha abbandonato il motorino non è del condominio non credo che si farà vedere.
 

effemme8

Membro Attivo
Proprietario Casa
credo che il diritto di "parcheggiare temporaneamente" (si fa per dire visto che magari sono lì da 5/6 anni) costituisca un illecito se è previsto nel regolamento condominiale. Poi ci sono situazioni contingenti che per ragioni comuni prevalenti sulle ragioni del singolo (tipo il dover mettere un ponteggio per eseguire lavori in facciata) basti la singola comunicazione a tutti i condomini per far rimuovere gli oggetti abbandonati. Se chi ha abbandonato il motorino non è del condominio non credo che si farà vedere.
Grazie,
Ho letto tutto (soprattutto i consigli)

Ma ricordo che si tratta di oggetti privati su territorio condiviso.... Ed aggiungo che "sarà pure vietato parcheggiare" ma non é mai stata decisa la sanzione... Quindi nulla é dovuto... In ogni condizione (nemmeno se fosse un NON-PROPRIETARIO ad essersi dimenticato "la sua proprietà")
 

griz

Membro Storico
Professionista
Se chi ha abbandonato il motorino non è del condominio non credo che si farà vedere.
appunto, quindi se si chiede di liberare la zona ai condomini e se uno di loro non lo facesse così come non lo farebbe il soggetto non condomino, non esiste un metodo corretto e legale per toglierli di lì e smaltirli?
 

Fift@

Membro Ordinario
Professionista
appunto, quindi se si chiede di liberare la zona ai condomini e se uno di loro non lo facesse così come non lo farebbe il soggetto non condomino, non esiste un metodo corretto e legale per toglierli di lì e smaltirli?
Si rischiano denunce a toccare la roba altrui. Io non rischierei
 

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Le Ultime Discussioni

Ultimi Messaggi sui Profili

dove è il tasto invio per mandare il messaggio che ho scritto
Alto